Il ritorno di Boateng e la magia di Quagliarella. Ancelotti, che combini?

Foto Zimbio/GettyImages

Terza giornata del campionato di Serie A, ecco il TOP e FLOP della settimana.

1) BOATENG (attaccante Sassuolo). Se rimane sul pezzo, può trascinare i nero-verdi a traguardi insperati. Finché il fiato tiene, trascina i suoi contro il Genoa (risultato finale 5-3) a suon di prodezze, tra gol, acrobazie e passaggi smarcanti. Dopo tre giornate è il Sassuolo l'anti Juventus.

2) QUAGLIARELLA (attaccante Sampdoria). Gli anni passano, ma l'esperto attaccante napoletano continua a incantare. Nel sorprendente 3-0 al Napoli, mette la firma con uno straordinario colpo di tacco al volo.

3) I CAMBI DI GATTUSO (allenatore Milan). Il Milan supera la Roma grazie allo sprint finale dato dai subentrati: Castillejo, Laxalt e Cutrone, autore del gol partita su assist di Higuain. Lo scorso anno il responsabile dell'area tecnica pensava di fare tre competizioni con riserve del calibro di Antonelli, Borini, José Mauri e Montolivo. Speriamo abbia preso nota..

DIETRO LA LAVAGNA: Ancelotti (allenatore Napoli). Protagonista in positivo nella rimonta con il Milan, grazie al passaggio al 4-4-2 e all'ingresso di Mertens, Carletto stecca a Genova: passi Diawara per Hamsik, ma l'esclusione di Callejon, uomo tatticamente imprescindibile per gli schemi azzurri, è francamente incomprensibile, tanto più per un Verdi che, venendo dalla Provincia, deve abituarsi alle pressioni di un club che lotta ai vertici. La difesa ha subito 6 gol in tre partite e non è tutta colpa del portiere Ospina.

Commenti

  1. Ma Boateng è il marito della Satta? In che anno arrivò al Milan? Mi pare che papà ci fosse ancora, ma non avesse una splendida opinione di lui..
    Un po' come l'aneddoto su Costacurta.. Ricordi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio lui! Croce e delizia al Milan, dove fece benissimo il primo anno(2010-2011) contribuendo alla vittoria dell'ultimo scudetto rossonero. L'anno dopo prestazioni top e altre scadenti, poi il decadimento, credo a causa di una vita non proprio da atleta.

      Per questo tuo babbo non aveva buon parere su di lui, un po' come per Costacurta (ne parlerò del buon Billy!).

      Elimina
    2. Quindi mi stai dicendo che l'ultimo scudetto portato a casa coincide con l'ultimo anno di vita di papà?
      Significa che si è portato il Milan d'oro nella tomba, e che sarà all'inferno ora, per tutte le bestemmie che ha imprecato contro la squadra postuma.. 😉

      Elimina
    3. Non sarà all'inferno e spero, in alto, sia stato completamente all'oscuro del declino iniziato proprio nel 2011-12, quando facemmo un mercato low-cost per poi perdere lo scudetto con la Juventus di Conte. Di lì la discesa inesorabile :D

      Elimina
  2. ... ah ah ah ! (sto morendo Ricky) "BOATENG ... Finché il fiato tiene ... :D" ... premesso che mi piace il tuo acume sui vari giocatori, abbi pietà per alcuni ... povero QUAGLIARELLA ... fa quello che può! Riguardo Gattuso ci vuole fiducia ... anche se, Io sto ancora piangendo per la vittoria contro la Roma, arrivata grazie ad un gol di Patrick Cutrone :D ... comunque da brava e rispettosa tifosa non accetto la sconfitta, ma Gattuso (il mio bel "ringhio") sta facendo delle buone scelte tattiche (ovviamente già contestate come buon uso e costume del calcio ..) di Ancelotti non dico nulla "non lo reggo" ... :D Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, un modo dolce per dire che non deve esagerare con i vizi extra calcio :D. Quagliarella è un grande, Gattuso deve fare il salto di qualità, ma già contro la tua Roma ha dimostrato, mi pare, di aver compreso la lezione. Ancelotti ha allenato il Milan tanto tempo, ma non lo ritengo il mio allenatore preferito; a Carletto imputo rovinose sconfitte, in sostanza potevamo vincere molto di più con la squadra che avevamo. C'è anche da dire che pure Juventus e Inter erano due corazzate, roba che una di queste tre singole squadre, oggi vincerebbe il campionato a mani basse come l'attuale Juventus :D

      Elimina
  3. Come sai, Boateng è un titolare fisso della mia squadra (Fantacalcio! 😊), quindi spero che continui a fare bene!

    Il gol di Quagliarella è un capolavoro... e il fatto che lo abbia realizzato contro il Napoli me lo ha fatto apprezzare ancora di più! 😜

    Il turnover di Ancelotti non ha sortito gli effetti sperati... e non era neppure necessario, secondo me! Va bene coinvolgere tutti ma, considerando anche la sosta, non c'era motivo di lasciar fuori tutti quei giocatori.

    La partita del Milan non l'ho vista... ero nella piscina coperta della nave con Sophia! 😂😂😂

    Un abbraccio e IN BOCCA AL LUPO per il nuovo blog! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boateng l'ha preso anche il mio amico al fantacalcio, troppa ghiotta l'occasione di un centrocampista che però gioca attaccante. E ha preso anche Quagliarella, perché lo scorso anno ebbe una media magic-gazzetta altissima.

      Beh, per quel che concerne le partite del Milan, direi che fino a nuovo ordine sei esentata dal guardarle :D.

      Crepi il lupo, sei sempre gentilissima!

      Elimina
  4. L'altro giorno pensavo proprio alle spese folli e ai nomi più improbabili... poi vedi Boateng e Gervinho e pensi perché siano così ciechi gli addetti agli acquisti... così come Castillejo mi sembra tanto un Deulofeu..perché non riprenderselo subito? Bah!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boateng è sempre stato un ottimo giocatore, ma...ogni tanto si distrae pericolosamente fuori campo. Castillejo mi sembra più promettente di Deulofeu, forse il secondo è più pericoloso in fase realizzativa. Sono curioso di vedere questo ragazzo all'opera.

      Elimina
  5. Non c'è due senza tre, e commento pure qui! Ottima recensione. grande Quagliarella, Ottimo Gattuso, sfiducia Ancelotti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancelotti si riscattera' comunque. Ne sono convinto!!

      Elimina
  6. Preso anche Prince Boa al fanta XD
    Penso farà una grande annata, speriamo solo non si faccia male e sia continuativo.

    Quagliarella, che gol! :O
    Difficile tutto, prendere il tempo al difensore, saltare al momento giusto, cercare di colpire la palla e angolarla. Un capolavoro

    Mister Ringhio, non penso durerà ancora tanto al Milan, anche se sta facendo veramente bene. Il cambio di Cutrone? Azzeccatissimoooo anche se non lo sopporto per averci segnato di mano

    Mister Ancelotti, un big, ma gli serve tempo.
    La squadra è buona ma i giocatori sono abituati al calcio di Sarri, nella seconda parte farà meglio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prince dovrebbe essere un asso per i fantacalcistici, centrocampista che gioca in attacco!

      Su Ancelotti lo penso anche io che saprà riscattarsi..anche se non è mai stato uno dei miei allenatori preferiti :)

      Elimina
    2. Quasi dimenticavo...la Nargi e la Satta nella stessa città! Chiudo e mi trasferisco.

      Elimina
    3. ahahah, va là che le "Wags" abbondano anche negli altri club, anche se senza nomi altisonanti :D

      Elimina

Posta un commento