Serie C: ragazzine raccattapalle in mini short, è polemica


Questa sera il Vicenza ospiterà il Rimini, partita del campionato di Serie C che seguirò per lavoro.

Ma non vi parlerò di questo confronto, quanto delle polemiche scaturite dalla scelta della società vicentina, per la prima partita di campionato, di impiegare come raccattapalle ragazzine sedicenni di una società di volley della città.

Fin qui nulla di male, il problema è che la ragazzine sono scese in campo in mini-short e con una canotterina; davanti il logo dell'azienda del patron Rosso, sul retro..niente, solo la schiena e il reggiseno.

L'iniziativa come sempre ha scatenato forti discussioni tra i social, anche se in questo caso sono d'accordo sul fatto che la società abbia esagerato.

Era sufficiente far indossare alle ragazzine dei calzoncini e delle magliette "normali": la loro bellezza  sarebbe stata valorizzata e l'iniziativa avrebbe conquistato l'attenzione del mondo del calcio.

Non si può certo dire "queste ragazze giocano così a volley"; a parte che un conto sono gli short sportivi, un conto lo short da passeggio; ma queste ragazze non stavano giocando a volley sul parquet. 

Di sicuro nelle prossime partite non vedremo più queste ragazze, perché l'iniziativa della società ha previsto fin dal principio la "rotazione" tra i giovani sportivi di tutte le società del territorio. E ad ogni modo con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, il giubbotto (griffato della marca del patron del Vicenza) non mancherà. 

Commenti

  1. Io vedo spesso tennis a Sky. Le tenniste vengono vivisezionate fino all'ultimo pelo, e vabbè, ma anche le bambinette che raccolgono le palle non sono risparmiate quando si piegano e si scopre un po' di culetto.
    Bisogna accontentare anche i pedofili. Pagano abbonamenti e biglietti :((((
    Succede a Wimbledon (Londra) e Vicenza si adegua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non so come funziona nel tennis, ma forse lì hanno le gonnelline le raccattapalle femmina? Sono minorenni? Nel calcio comunque in genere i raccattapalle sono ragazzini del settore giovanile, quindi diciamo è una cosa comunque inconsueta. Bastava qualche cm di stoffa in più e si evitavano polemiche :D

      Elimina
  2. E tu che sei così casto hai pubblicato una foto così pudica.
    Peccato. I tuoi lettori (uomini) avrebbero apprezzato più una figura intera, no? 😜
    Scherzi a parte..
    Non tollero la mercificazione del corpo femminile, ma nemmeno il bigottismo di chi giudica a spada tratta.
    Poi, se non vedo non posso valutare l'effettiva volgarità di queste fanciulle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente, a parte che la foto è presa dal web, non mi andava di mettere mezza chiappa di una 16enne...allora metto delle belle chiappe al vento di una Over 20, così accontento tutti :D.

      Sai che a me non dispiace un bel corpo femminile, ma qui secondo me si è esagerato un po'..forse peggio la canottiera bucata sul retro per fare vedere schiena e reggiseno :D

      Elimina
  3. Ecco una cosa che non sopporto del mondo del calcio italiano, quella poche volte in cui prende in prestito idee dagli altri sport ma poi le utilizza male, sto pensando alla ridicola versione del “Terzo tempo” mutuato al Rugby e durato la bellezza di una settimana. Poi siccome sono cinico e incattivito dalla vita, sono certo che molti italiani medi sarebbero felicissimi di vedere ragazzini in short anche in serie A, ma è un problema mia, sono brutto, sporco e cattivo ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaa, hai pienamente ragione, anche il terzo tempo è stato qualcosa di terribile, applicato nel calcio. Una mossa giusto per togliersi un po' di polvere dalla giacca e poi continuare a fare come prima XD, cioè con comportamenti antisportivi ogni domenica.

      Elimina
    2. https://i.postimg.cc/cCpFdSS4/vicenza.jpg

      Elimina
    3. yes, quelle sono le due immagini che girano sul web :)

      Elimina
  4. Ho seguito la discussione. I toni sui social non mi sono piaciuti, come al solito.
    Tuttavia questa scelta l'ho trovata discutibile. Ok le ragazzine, ma fatele vestire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pantaloncino corto, ma meno corto di questi short, non avrebbero tolto nulla alle bellezze delle ragazze. Poi che esse si vestano così nel tempo libero, non importa: qui erano presenti appunto come raccattapalle :D

      Elimina
  5. Mi aspettavo di peggio, nel senso che quando ho letto il post credevo che fossero proprio denudate xD Sicuramente la cosa che fa impressione è che queste siano delle ragazzine. Se fossero state anche delle diciannovenni avrei trovato esagerata la polemica (perché oggi ormai quasi tutte hanno pochi problemi ad indossare abiti succinti, pure per strada) però il fatto che siano minorenni mi fa veramente mooolta impressione.
    Che poi uno potrebbe dire, appunto, che quando escono da sole si vestono liberamente così (credimi, ho visto cose che non puoi neanche immaginare) però il fatto che sia stato scelto dai piani alti di piazzarle in bella mostra così.... no, non ci siamo proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaro che se fossero state maggiorenni, potevano anche essere in costume da bagno :D. Guarda, so bene come si vestano oggi le 16enni: ammetto che quando le vedo in strada, provo un po' di imbarazzo. Come dicevo a Dama, è chiaro che molte di loro si vestiranno così nel tempo libero, però in questo caso facevano le raccattapalle e la scelta, come hai detto giustamente tu, è arrivata dai piani alti.

      Elimina
  6. La motivazione è che, essendo la squadra femminile under 16 di volley, è la divisa da gioco, che comunque non è vero, perché se guardi su Instagram le altre foto non giocano vestite così! Vabbè, comunque bastava coprirle un po' di più e si evitavano le polemiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, infatti una divisa da volley sarà corta, ma è una divisa! E' un po' come il costume da gara in piscina e un tanga XD

      Elimina
  7. Ma nella foto, la scritta acciaierie col font uguale a figurine Panini? :o
    In ogni caso che dire? Non trovo molta differenza con le sculettatrici che girano per il ring innalzando il cartello ROUND 1, 2, 3 e così via.
    Come non trovo differenze con le altre donnine succinte che stanno ai blocchi di partenza di motomondiali e formule uno, due e tre.
    Un mondo che si vuol far apparire maschilista e machista (quindi, nella loro mente: sport e zoccolismo) quando in realtà non è così. Ma poi il tizio da bar abbandonerebbe...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha, vero, la scritta sembra davvero scopiazzata alla Panini :D.
      Oddio, le ragazze ombrelline del circus dei motori sono comunque maggiorenni :D e paradossalmente più vestite (le canottiere sono intere e non hanno gli shorts di jeans inguinali) :D. Condivido comunque il tuo pensiero sul fatto che sia fatto proprio per quello: è un mondo che vuole apparire maschilista e macho :D

      Elimina
  8. Come hai detto anche te, bastava una divisa di calcio.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbero state ugualmente bellissime, quelle ragazze :), con la divisa da calcio.
      Ciao Cav!

      Elimina
  9. Concordo sulla polemica, non tanto per il poco vestiario ma per l'età, avessero avuto 20 anni per me potevano mostrarsi anche in perizoma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente. A 20 anni possono anche girare nude XD. Specie su certe spiagge dei lidi romani muahhaah

      Elimina
  10. Mi intendo poco di abiti da volley, ma è quantomeno particolare far vedere in questo modo delle ragazzine minorenni al grande pubblico XD
    Il problema è proprio che son minorenni, non penso sia stata una gran pensata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, è la minore età a fare la differenza. Poi ovviamente attenzione ai colpi d'aria, il 15 settembre dalle tue parti com'era? da me non è che fosse così caldo :D

      Elimina

Posta un commento