Piatek mania: il pistolero colpisce ancora

Foto: La Stampa

La Juventus supera in scioltezza 3-0 il Frosinone e vola a +13 sul Napoli, che paga la crisi dell'attacco: 0-0 in casa con il Torino. In chiave Champions League piccolo allungo del Milan sulla Lazio e sull'Atalanta (+4).

I TOP DELLA DOMENICA

1) Piatek (Milan): il pistolero non si ferma, sei reti in cinque partite, una ogni sessanta minuti di gioco. A Bergamo il Milan conquista una convincente vittoria grazie alle due "perle" dell'attaccante polacco: girata di sinistro da fuoriclasse, imperioso colpo di testa (e finalmente il Milan segna su calcio d'angolo).

2) Sirigu (Torino): il portiere della nazionale azzurra, vice Donnarumma, è citato spesso in questa rubrica. Certo è facilitato dal catenaccio di Mazzarri, allenatore del Torino. Ad ogni modo contro il Napoli para tutto e blocca la squadra partenopea sullo 0-0.

3) Nainggolan (Inter): ha dato la sterzata alla sua stagione negativa. Un altro gol decisivo, contro la Sampdoria, un'altra prova da vero trascinatore. L'Inter ha otto punti sul sesto posto: un bel mattoncino in proiezione Champions League.

DIETRO LA LAVAGNA

Wanda Nara (agente Icardi-Inter): "L'Inter è la nostra famiglia e noi vogliamo restare". Dunque? Tutto il polverone per tirare su due spicci in più? Perché il suo bimbo non è riconosciuto come capitano da parte dello spogliatoio? Comunque il vero genio è stato chi ha deciso di dare la fascia di capitano a Icardi. Grandissimo finalizzatore d'area, ma come uomo e leader...

Commenti

  1. Ho visto Piatek nell'incontro della Juve contro il Genoa. Non mi sembra un fuoriclasse. E' un buon giocatore che sta attraversando un momento di forma notevole.
    Intanto segna e il Milan cresce.
    Nainggolan non è quello di Roma ma resta un giocatore molto forte.
    La moglie di Icardi è una milf sfacciata, ma con Marotta sbatte male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un giocatore con una fame pazzesca, quello fa la differenza.
      Nainggolan è ancora un giocatore forte, ma ha troppi vizietti extracampo.
      Marotta ha dato una bella scossa all'ambiente neroazzurro e credo che nel lungo termine si vedranno i benefici della sua azione.

      Elimina
  2. Ribadisco, per me è il nuovo Lewandowski.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Mi chiedo se il Genoa non sia stato troppo frettoloso nel venderlo a gennaio per così "poco"...magari se aspettava fine anno sarebbe stato valutato il doppio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che il giocatore, seppur pacatamente, abbia fatto intendere: "O Milan o Milan".
      Questo da voci che ho avuto, da fonti qualificate.
      Al Genoa interessa spostare i giocatori, quindi guadagnare 35 o 50 alla fine non cambia molto...non so se intendi :D

      Elimina
  4. Questa vicenda di Wanda Nara e il marito fa un po' ridere...
    Complimenti, invece, a Piatek. Tanto di cappello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanta incoerenza, da parte di Wanda. Vogliono rinnovare? Trattino e rinnovino :D

      Elimina
  5. Viva Piatek.
    Wanda e Icardi incommentabili.
    Mi fermo qui.
    P.S. Lei avrebbe potuto fare la benzinaia. E tu sai perché. Ahahaha
    P.P.S. Sondaggio per i tuoi lettori. Per me è brutta. Ma brutta davvero. Pensate davvero che sia una bella donna? 🤢

    RispondiElimina
  6. Mi permetto di dire che un tempo le vittorie contro l'Atalanta non erano da celebrarsi.
    Oggi il Milan è così messo male?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha, davvero, dieci anni fa l'Atalanta era in Serie B e noi vincevamo lo scudetto.
      I bergamaschi negli ultimi anni hanno fatto una grande crescita, fortunatamente il Milan pare in ripresa..

      Elimina
  7. Pum Pum Piatek!!! Non ce n'è per nessuno... anzi, ci sono gol per tutti!!!.. ma nel frattempo: forza Atletico!!! Facci sognare!!!!!

    RispondiElimina
  8. Primo goal con l'Atalanta eccezionale oltre che utilissimo perchè ha rovesciato una partita difficilissima. Il goal di testa su calcio d'angolo effettivamente una rarità, speriamo diventi una bella abitudine. Adesso zitti e via a fare dei punti con le piccole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negli ultimi 6-7 anni quante volte abbiamo preso gol e non abbiamo mai trovato lo spunto per pareggiare?
      Ecco, le grandi squadre magari soffrono 44 minuti, prendono gol, ma poi lo fanno al 45 con un colpo individuale di uno dei suoi giocatori.

      Elimina
  9. Acquisto assurdo ed anche a poco.
    Con lui e Paqueta il Milan ha fatto un vero e proprio salto di qualità, ma soprattutto vanno i meriti a Gattuso per aver saputo valorizzare Bakayoko che sta dando una grossissima mano a centrocampo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I meriti secondo me sono un po' di tutti.
      Gattuso era praticamente esonerato, Leonardo-Maldini-Gazidis hanno ribaltato il tavolo confermandolo.
      La squadra segue Gattuso e si butterebbe nel fuoco per il mister.
      Leonardo ha aggiunto due giocatori che servivano alla squadra: un centrocampista di talento e un attaccante che avesse fame e stimoli, che cercasse la profondità e che chiamasse i palloni, non attaccanti che vanno a centrocampo a lanciarsi da soli (Higuain), che aspettano fermi (Bacca) o che fanno le sponde a vuoto (Kalinic).

      Elimina
  10. State attenti solo a non esaltarlo troppo, non sempre è Natale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Derubricare le prestazioni di Piatek a colpi di fortuna mi pare francamente eccessivo, secondo me il predominio della tua Juventus ha prodotto anche questo..
      tutto ciò che non è bianconero, finisce per essere "solo fortuna".
      Piatek è un grandissimo attaccante, ha una fame agonistica pazzesca; me ne sono accorto dal Genoa-Lecce di Coppa Italia, lì ho visto un attaccante con dei valori, non uno che sta vivendo un periodo di fortuna dove gli gira tutto a favore.
      Magari da qui a fine stagione segnerà 3-4 gol, magari ne segnerà 10-12, chissà. Magari tra tre anni vince il pallone d'oro o sarà a svernare in qualche squadra della Premier League.
      Però negli ultimi anni, a parte il fuoriclasse Ibrahimovic, gli attaccanti del Milan post Sheva Inzaghi sono stati:
      - Pato ed El Shaarawy (talenti persi per strada tra infortuni e altro)
      - Balotelli (e già il nome dice tutto)
      - Pazzini
      - Matri
      - Torres
      - Lapadula
      - Destro
      - Bacca
      - Luiz Adriano
      - Kalinic

      Ecco perché siamo esaltati...

      Elimina
  11. Wanda Marchi, agente di Ema.
    Piatek sembra l'abbozzo di una parolaccia romanesca... Piatelanderculok 🤔

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha, Wanda Marchi!
      Cosa diceva il Moz, vende ginseng? :D

      Elimina
    2. Le ho cambiato un po' il nome ma quando leggo dell'agente Wanda Nara mi viene sempre in mente lei.
      Pensa che ieri avevo letto gin tonic... ho sempre l'alcol in testa (oltre che nel sangue) 😒

      Elimina

Posta un commento