Recensione Guerin Sportivo n.4 aprile 2019


Per la gioia dei tifosi milanisti una copertina del Guerin Sportivo dedicata ai colori rossoneri! Ecco Piatek, il nuovo bomber del Milan, nella sua consueta posa dopo il gol (il giocatore, fin dai tuoi trascorsi in Polonia, è soprannominato "il pistolero"). All'attaccante polacco è dedicato un lungo articolo, seguito dalla presentazione di Ramsey, campione gallese dell'Arsenal che il prossimo anno vestirà la maglia della Juventus.

Lodevole anche la pubblicazione del doppio poster dedicato ai nuovi talenti italiani: Zaniolo della Roma e Chiesa della Fiorentina.

Purtroppo però questo di marzo è un numero interlocutorio. Nicola Calzaretta e Pippo Russo, le due "penne" che hanno regalato grandi articoli sulle maglie e inchieste su alcune vicende oscure del mondo pallonaro, si limitano a parlare di giornalismo sportivo. Il primo raccontando le secondi voci delle telecronache, il secondo illustrando (in modo egregio, sia chiaro) come sia cambiato negli anni il ruolo del cronista allo stadio (sia il giornalista della carta stampata che il telecronista). Roberto Beccantini ha selezionato la top11 dei migliori calciatori stranieri del campionato italiano di tutti i tempi, compito improbo. Ma l'esclusione di Van Basten mi ha lasciato piuttosto perplesso (c'è un solo olandese del mitico trio, Rijkaard, e due dei tedeschi dell'Inter, Brehme e Matthaus), così come la scelta di Taffarel tra i pali (molto meglio Dida e Julio Cesar).

Tra i servizi segnalo un reportage sul Var (la moviola in campo che permette agli arbitri di rivedere le proprie valutazioni durante la partita), uno sulle mamme dei calciatori (compresa la madre di Zaniolo, Francesca, molto attiva sui social), uno sul nuovo campioncino dell'Ajax De Jong, fresco di vittoria in Champions League a spese del Real Madrid, le presentazioni dei campionati cinesi e americani con i disegni di tutte le maglie delle squadre.

Commenti

  1. Il nipotino è pronto per la lettura... poi però lo passa anche alla mamma! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un gran numero però :D, ma a picci piacerà per l'ampio spazio dedicato a Piatek.

      Elimina
  2. Riccardo, passo solo per lasciarti un saluto. Buona giornata e buon inizio di settimana.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sinfo, contraccambio il saluto! Buona settimana :)

      Elimina
  3. Che non sia un numero eccellente, pazienza..
    Ma quella copertina quanto ci fa esaltare?
    Finalmente si torna a parlare del Milan non solo per le sonore sconfitte e per gli allenatori esonerati... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene, finalmente si torna a parlare del Milan non per gli allenatori esonerati.
      Sarebbe un bel colpo battere l'Inter nel derby.
      Ma andrebbe benissimo anche un pari.
      Pur vincendo la Roma con l'Empoli e la Lazio nel recupero con l'Udinese, con la doppia vittoria delle romane nel prossimo turno, manterremo con il pari un punto di vantaggio sull'Inter, due sulla Roma e quattro sulla Lazio. Niente male.

      Elimina
  4. L'Ajax ha tanti potenziali campioni, sembra un piccolo ritorno ai tempi d'oro.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, sembra tornata a metà anni '90.
      I talenti sono tantissimi e sono buoni anche i "comprimari", tipo Tadic e Schone.

      Elimina
  5. Un numero bello denso :)
    Ammetto che mi sarebbe piaciuto leggere l'articolo sulle mamme dei calciatori.
    Buon lunedì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho usato il termine Milf perché parla un po' di tutte le mamme :D, tipo quella di Totti, non solo delle Milf, ahha!

      Elimina
  6. Risposte
    1. Ci ha 'parato' il culo anche a Verona.
      Speriamo prenda il bersaglio anche contro l'Inter :D

      Elimina
    2. Derby della Madonnina 1-1.

      Elimina
  7. Non mettere Van Basten nella top stranieri della serie A è decisamente una bestemmia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era facile mettere 11 soli giocatori...però boh...io avrei tolto Briegel e messo Van Basten..ma tra Ronaldo e un altro escluso, Batistuta, avrei scelto quest'ultimo :D

      Elimina
  8. Bellissimo il post su Batman.
    Non aggiungo altro perché è Quaresima ahhahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti sia piaciuto :).
      Nel periodo in cui ho avuto quella tosse che mi ha tolto i sentimenti per 2-3 giorni, mi sono rivisto un sacco di video di partite dell'epoca, riletto Guerin Sportivo..
      Mi è venuta un po' di nostalgia, lo ammetto...

      Sull'altra vicenda: come dissi qui a un altro lettore non blogger, Max, ammetto che tengo alla casellina dei lettori fissi, perché quando chiedo un'intervista (mercoledì ne pubblico una nuova, la seconda a un ex portiere professionista) è uno dei biglietti di presentazione. Se al tuo possibile intervistato presenti un blog curato, con un minimo di interazione, è più probabile che l'intervistato ti dica di sì.
      Perché per l'intervistato il tempo può essere prezioso. Quindi deve avere in cambio qualcosa: una minima visibilità.

      Poi ognuno è libero di fare come crede.
      Di leggere tutti i post e di non commentare nessuno di essi.
      Di leggere un post al mese e di commentare quello.
      Di passare per un saluto.

      Mai rimproverò a un mio lettore fisso di aver letto poco o nulla :)

      Elimina
    2. Onestamente tutto quello che scrivi lo trovo ben strutturato e mai banale a prescindere dalle idee calcistiche e/o gusti musicali ecc ecc. Mica stiamo da Claudia? Ahahaah speriamo che non legge.

      Elimina
    3. Grazie per i complimenti :), speriamo di continuare così allora!
      Claudia non legge, ha già spuntato le notifiche :D

      Elimina
  9. Fare una Top-11 dei migliori stranieri che hanno militato in Italia è complesso, visto che siamo spesso andati a comprare campioni sempre negli stessi ruoli. Come fare a scegliere tra Maradona, Platini, Suarez e Zico? Chi scegliere tra Batistuta, Van Basten e Rummenigge? Tra Nedved, Boban, Davids o Figo? Tra Laudrup e Boniek?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maradona e Platini ci sono tutti e due! In effetti Nedved, Boban, Davids e Figo sono stati quattro grandi giocatori.
      Complessivamente tra i quattro scelgo Figo, per il campionato italiano Nedved!

      Elimina
    2. Platini e Maradona nella stessa squadra è assurdo. Chi l'ha fatta la formazione? Zeman?

      Elimina
    3. ahahah, è un 4-3-2-1 con Matthaus, Schiaffino e Briegel a centrocampo, Maradona e Platini trequartisti dietro Ronaldo (Ronaldo il brasiliano).

      Elimina
  10. Ramses, da cuoco a calciatore!
    Bello il poster di Zaniolo e ci sta il servizio sulla mamma.
    Riguardo il giornalismo calcistico avrebbero dovuto parlare delle cazzate che sparano, un buon 90%...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una foto di mamma Zaniolo che mi ha lasciato perplesso :D
      Hai proprio ragione su quel 90%...

      Elimina
  11. Non leggo il Guerin Sportivo da decenni però .... Gran Copertina! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hanno sorpreso..finalmente una copertina rossonera! :D
      Alla fine del campionato ne vorrei una anche su Gattuso..chi ha orecchie per intendere, intenda :D

      Elimina
  12. Zaniolo e Chiesa, il mercato è già in fermento ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me molto in fermento per Chiesa, Zaniolo non scappa da Roma, vedrai.
      La Roma farà cassa con uno tra Manolas, Under e Pellegrini :D

      Elimina
  13. Ma "il pistolero" in che senso? 0-0... ahahahaha no vabbè, devo tornare seria - ooohhmm - mi sto facendo una brutta nomina qui da te.
    Ecco, sono seria -_- e profonda -_-
    Ovviamente, non conosco un solo nome di quelli che citi. Fatta eccezione per Pippo Russo. Avevo alle superiori un compagno, tal Giuseppe Russo, detto per l'appunto Pippo ^_^
    E qui, non mi rimane che il saluto, come dice il saggio Emanuele ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi "pippo" non è che sia mai stato un gran soprannome :D.
      A me viene in mente il personaggio disneiano, che è il mio preferito, ma non è un gran complimento :D.
      A molti altri viene in mente l'attività di spippacchiare :D.
      Da bambino poi c'era la canzone di Zucchero a ricordarmi quanto fosse bello non chiamarsi Giuseppe: "Pippo, che cazzo fai".
      Per me c'era ma per fortuna che c'è il Riccardo :D.
      (Oh Filippo invece è un bel nome, ma io ho sempre chiamato i Filippi "Filo")

      Elimina
    2. Ma come Filo??? Se vai in Sicilia e chiami un Filippo "Filo", come minimo ti frustano :P Filo sta per Filomena.
      Filippo è comunque il mio nome preferito, ci ho chiamato il protagonista del mio romanzo nel cassetto: adoro quel tizio, non so neppure come lo abbia mai potuto inventare *_*

      Elimina
    3. ahah, Filomena da noi in Alta Valmarecchia non esiste :D
      Avevo una professoressa di storia dell'arte, in seconda media, si chiamava Filomena, mi sembra fosse di Matera (e' stata con noi un anno poi l'hanno trasferita, immagino più vicina a casa).
      Era il bersaglio preferito di tutti :D e delle imitazioni degli imitatori.
      Comunque Filippo da noi è sempre stato FILO!
      E un Filippo è uno dei miei più cari amici.
      Oggi è maresciallo dei Carabinieri ai Ris di Roma

      Elimina

Posta un commento