La nuova Serie A: Inter, Atalanta, Sassuolo e Spal

Romelu Lukaku

INTER (3-5-2): Handanovic - GODIN De Vrij Skriniar - LAZARO BARELLA (Vecino) Brozovic SENSI BIRAGHI - LUKAKU SANCHEZ (Lautaro Martinez).
All. Conte (nuovo).

L'Inter si affida a uno di big della panchina, Antonio Conte, per lanciare la sfida all'invincibile Juventus. Via Icardi e spazio agli ex Manchester United Sanchez e Lukaku. Sensi subito convincente e a proteggere Handanovic un vero e proprio muro rinforzato dall'ex Atletico Godin.
Punto forte: una difesa d'acciaio e un duo d'attacco perfetto, per caratteristiche, per soddisfare le esigenze tattiche di mister Conte, senza dimenticare un Lautaro Martinez sempre più efficace.
Punto debole: da valutare il rendimento degli esterni. Lazaro è da valutare nel difficile campionato italiano e Biraghi, pur essendo nazionale, è reduce da un campionato in chiaroscuro a Firenze.
Il colpo di mercato: Lukaku.
La possibile sorpresa: Sensi.

Duvan Zapata

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini - Toloi Palomino KJAER - Hateboer De Roon Freuler Castagne (Goosens) - Gomez (MALINKOVSKYI) - Ilicic (MURIEL) Zapata.
All. Gasperini (confermato).

Reduce da uno straordinario campionato concluso al terzo posto, l'Atalanta riparte con la certezza di essere una solida realtà della nostra Serie A. Merito del lavoro di Gasperini, ma anche degli uomini mercato, che ogni anno individuano giocatori funzionali agli schemi dell'allenatore.
Punto forte: in attacco allo straripante Zapata, al genio Ilicic e a Papu Gomez si è aggiunto Muriel, giocatore con mezzi tecnici importanti. La cura Gasperini potrebbe farlo "esplodere definitivamente".
Punto debole: i neroazzurri dovranno gestire gli impegni infrasettimanali dal punto di vista fisico. E questo può essere un grosso handicap per una squadra che gioca sempre a ritmi elevati.
Il colpo di mercato: Muriel.
La possibile sorpresa: Malinkovskyi.

Domenico Berardi

SASSUOLO (4-3-1-2): Consigli - TOLJAN CHIRICHES Ferrari (ROMAGNA) Rogerio - Duncan OBIANG Locatelli - TRAORE' - Berardi CAPUTO (DEFREL).
All. De Zerbi (confermato).

A Sassuolo si attendono la conquista della qualificazione all'Europa League, ma la concorrenza è tanta. Ha perso la fantasia di Sensi, ma acquistato la concretezza di Obiang. Si attende la crescita di Locatelli e di Boga, il ritorno di Berardi ai livelli degli esordi in maglia neroverde.
Punto forte: la squadra ha un notevole potenziale in attacco, con gli arrivi di Defrel e Caputo ad affiancare Berardi, Boga e Traorè, schierato nel ruolo di trequartista incursore.
Punto debole: a centrocampo ci sono tanti interdittori e mezzali, ma c'è un deficit di qualità. Non è stato infatti acquistato un "surrogato" di Sensi.
Il colpo di mercato: Caputo.
La possibile sorpresa: Traoré.

Andrea Petagna

SPAL (3-5-2): BERISHA - TOMOVIC Vicari IGOR  - D'ALESSANDRO (SALA) Kurtic Missiroli Murgia RECA  - Petagna DI FRANCESCO (MONCINI).
All. Semplici (confermato).

Tempi duri a Ferrara: è rimasto il fautore del miracolo spallino, l'allenatore Semplici, ma la partenza di Lazzari verso la Lazio lascia un vuoto sulla fascia destra. Serviva un partner di Petagna, è arrivato Di Francesco, attaccante esterno da riconvertire in seconda punta. Obiettivo salvezza: sarà dura.
Punto forte: Petagna, punto di riferimento offensivo. Kurtic, mezzala carismatica e pericolosa sotto porta con i suoi inserimenti. Vicari, leader difensivo. Berisha, un portiere di rendimento.
Punto debole: le fasce sono state impoverite dalla partenza di Lazzari e dall'infortunio di Fares. Manca un regista (a meno che si tenti il rilancio di Valdifiori). In difesa si è puntato sul brasiliano Igor e su Tomovic, retrocesso con il Chievo. Serviva altro.
Il colpo di mercato: Berisha.
La possibile sorpresa: Moncini.

Commenti

  1. L'Inter pippa era e pippa è rimasta, Conte o non Conte (che reputo un allenatore sopravvalutato). Nonostante ciò, sono messi meglio della mia Roma 😭
    Pallotta maiale! (che ci sta sempre bene)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parleremo anche della Roma! :D
      Beh, l'Inter a Cagliari ha vinto. Un anno fa avrebbe portato a casa a stento un punto, giocando così. Segno di una mentalità cambiata.

      Elimina
  2. L'Inter lotterà per lo scudetto.
    L'Atalanta è un ingranaggio perfetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. L'Atalanta ha la squadra dell'anno scorso con alcuni rinforzi potenzialmente forti.

      Elimina
  3. handanovic è il miglior portiere che l'inter abbia mai avuto e, fino a qualche anno fa, tra i tre più forti al mondo, subito davanti a ruffier, del saint etienne, snobbato dal calcio che conta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usti, che citazione che mi hai fatto: Ruffier sì, un ottimo portiere, un nome non mainstream, purtroppo.

      Elimina
  4. L'Inter di Conte mi fa un po' di paura...l'Atalanta come hai detto tu dovrà gestire anche la Champions, ma magari in primavera volerà, come ha fatto l'anno scorso.. Sassuolo e Spal le vedo parecchio indebolite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Inter potrebbe darvi del filo da torcere fino all'ultimo..e non escludo lo scenario disegnato da Gus..ma anche l'Inter perderà energie in Champions.

      Elimina

Posta un commento