Serie A, il pagellone della 2a giornata. Il ritorno di Higuain

Il gol di Higuain al Napoli

Higuain (Juventus) 8: reduce da una stagione in chiaroscuro tra Milano e Londra, è tornato a Torino con l'etichetta di "esubero". Invece la presenza di Mastro Sarri lo ha rivitalizzato. E' il centravanti rifinitore perfetto per affiancare Cristiano Ronaldo. E con il Napoli, sua vecchia squadra, mostra anche la classe del centravanti vero, con lo splendido gol del momentaneo 2-0.

Joronen (Brescia) 8: il portiere danese del Brescia è un vero fenomeno. Una sola rete subita in due partite, non certo merito della difesa. Contro il Milan evita un passivo più pesante nel finale di gara, con tre interventi su Piatek e uno su Kessie. Due parate sul polacco sono davvero da portiere di grande valore.

Berisha (Spal) 7.5: a proposito di portieri, grande inizio di stagione anche per l'estremo difensore albanese di una Spal in affanno (0 punti in due gare). Contro il Bologna chiude la saracinesca, arrendendosi solo nel finale al colpo di testa di Soriano.

Sensi (Inter) 7.5: l'Inter di Conte vince a Cagliari una partita che la vecchia Inter avrebbe sicuramente pareggiato. Il talentuoso centrocampista urbinate mette lo zampino in tutti i gol (bravo in particolare a procurarsi il rigore decisivo) e colpisce la traversa su punizione.

Khedira (Juventus) 7.5: a proposito di esuberi, il tedesco sembrava essere un indesiderato. Invece, per caratteristiche, è la mezzala ideale per il gioco di Sarri. I suoi inserimenti tagliano come il burro la difesa avversaria. Esce lui e la Juventus sparisce quasi dal campo: un caso?

Cerri (Cagliari) 4: l'infortunio di Pavoletti gli dà la chance da titolare, ma la fallisce clamorosamente. Ora è destinato a tornare al ruolo di riserva, con l'arrivo dell'argentino Simeone. Ma diciamo la verità:  a Cerri la Serie A sta larghissima, perché in Serie B vedo giocatori molto più talentuosi di lui.

Koulibaly (Napoli) 4: il difensore da mille mila milioni crolla nel big match del campionato. L'autogol che regala la vittoria alla Juventus è comico: non c'era nessun avversario da contrastare. Ancora peggio la dormita mentre Higuain, come si diceva una volta, "lo manda al bar".  Per la difesa del Napoli sono 7 gol subiti in due partite: senza un paio di miracoli di Meret, sarebbero stati 9 in due..

Ferrero (presidente Sampdoria) 4: mentre continua il tormentone della vendita societaria, la squadra prende 4 gol a Reggio Emilia con il Sassuolo. Sette reti subite in due gare, una sola segnata su rigore. Di Francesco si arrangia con le riserve dell'anno scorso (Vieira, Ramirez e Jankto) e attende speranzoso qualche rinforzo, ma potrebbe arrivare solamente l'esterno offensivo argentino Rigoni.

Commenti

  1. Higuain ha sempre segnato, purtroppo ci sono periodi bui per tutti.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo fosse in declino, invece sta rispondendo alla grande.
      Evidentemente ha sofferto l'allontanamento da Torino
      Grazie Cav, buona settimana a te!

      Elimina
  2. I primi 60 minuti della Juve semplicemente fantastici, poi la corrente è andata via, e un fulmine ha colpito lo Stadio....comunque vittoria meritata, sarebbe stata una beffa, paradossalmente lo è stata per il Napoli, che campionato incredibile già da subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Juve Napoli, ma anche Atalanta Torino e Lazio Roma: lo spettacolo in questa domenica calcistica non è affatto mancato!

      Elimina
  3. Higuain è un'incognita... resta un ex giocatore ma se può ancora dare, buon per la Juve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Higuain è da valutare dal punto di vista fisico, in una stagione piuttosto lunga. Ma tornato alla Juve, ha ritrovato le motivazioni.

      Elimina

Posta un commento