#Extra: Il mio Natale ideale (Tag). Calcio, ma non solo (ovviamente)


Nominato dal mitico Emanuele Di Giuseppe di The Reign of Ema, grande tifoso della Roma, eccomi qui a partecipare al tag sul Natale ideale.

Diamo la parola al creatore del tag, Miki Moz del Moz O' Clock

Immaginate di dover cristallizzare un Natale perfetto, attraverso vari argomenti.
Cosa vi piacerebbe ci fosse nel vostro periodo più magico dell'anno?
Ecco, non ricordi ma desideri: voglio sapere proprio come costruireste la vostra Festa perfetta scegliendo una sola cosa per ogni categoria che vi propongo!

Le regole del tag (come di consuetine non farò nomination)

In cosa consiste il tag?
1- Elencare tutti gli elementi del nostro Natale ideale, in base ai vari macroargomenti forniti;
2- Avvisare Moz dell'eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento a
https://mikimoz.blogspot.com/2019/12/natale-ideale.html
3- taggare altri cinque bloggers, avvisandoli.

Partiamo!

Canzone di Natale


Ne amo molte, ma quest'anno voglio scegliere questa canzone di Luca Carboni da "Diario Carboni" (1993); "O è Natale tutti i giorni..." O non è Natale mai, come recita il celebre ritornello del brano cantato assieme a Jovanotti.


Mood


Come ben sapete, inizio presto a fare regali di Natale, per non farmi trovare impreparato! Ma rispetto al passato, il Natale lo sento molto meno. Forse perché il Natale ideale (o meglio il periodo natalizio ideale) è quello trascorso cazzeggiando senza fare nulla?

Luogo e viaggio


Il mio Natale ideale è quello trascorso a casa mia, con i parenti: pochissimi i Natale festeggiati altrove, quello di quest'anno sarà tra questi, infatti ci riuniremo a casa di mia sorella.

Programma tv - Serie tv


Scelgo un programma televisivo calcistico: il mitico Derby del Cuore, la partita di calcio tra attori, artisti tv, simpatizzanti di Roma e Lazio, che si giocava sempre qualche giorno prima di Natale. Oggi purtroppo il Derby del Cuore non viene più disputato, né quello romano natalizio, né quello milanese, tra Milan e Inter, di maggio. Serie tv? Nessuna! Sono poche quelle che mi piacciono, a Natale preferisco dedicarmi a visioni più in tema.

Cartoon - Film


Qualsiasi Cartoon Disney! Nel ricordo dei Natali passati, scelgo "La spada nella Roccia". Come film cito "Regalo di Natale" di Pupi Avati. Quest'anno lo rivedrò sicuramente. Ma non é Natale senza "Mamma ho perso l'aereo". Alla larga invece da "Una poltrona per due"!

Fumetto


Come tutti gli anni non può mancare "Natalissimo", raccolta di fumetti Disney a tema Natale. Su The Reign of Ema potete trovare la mia recensione a quattro mani con il padrone di casa!. Il 2019, come sapete, è l'anno del mio "addio" a Topolino. Però farò un'eccezione per il Topolino natalizio.

Libro


Non è Natale senza "L'almanacco Illustrato del Calcio Panini". Il primo mi fu regalato, nel Natale 1989, da mia zia materna. Da allora non ho saltato un numero (e poi ho comprato tutti gli arretrati della Panini). Anche quest'anno l'almanacco sarà presente sotto l'albero. Peraltro ho visto che ha la copertina blu, come quello del 1989 (che riporta la dicitura '90 in quanto riferito al campionato 1989-90).



Svago - gioco da tavolo 


Spesso le mie scelte coincidono con i Natali del passato. Infatti Natale non è Natale senza il mitico "Tombolone". Mi piacerebbe anche riprendere la tradizione  del "Mercante in fiera".

Attività


Natale è il periodo delle abbuffate..e io non amo abbuffarmi! Alla fine sono pochi i giorni di tregua dal lavoro, anzi spesso il periodo natalizio corrisponde a un maggior lavoro. Quindi in realtà non c'è un'attività che contraddistingue il mio Natale ideale. Certo sarà periodo "fertile" per scrivere qualche altro post per il mio sito e per leggere i vostri post.

Videogioco


Non è Natale senza Fifa, lo storico videogioco del calcio, anche se Pro Evolution Soccer rimane complessivamente un titolo migliore. Ma ciò che conta è la serata natalizia con l'amico Alberto, per lo scambio regali e per divertenti partite al videogioco dell'Ea Sports.
QUI trovate una breve recensione di Fifa 2006
QUI del primo Fifa: International Soccer.

Cibo


Anche qui il Natale del passato e del presente coincidono con quello ideale. Natale è - dal punto di vista culinario  - con i cappelletti in brodo! Ricetta marchigiana e non romagnola e brodo di cappone. Come dolce, i biscotti di mia sorella.


Commenti

  1. Bello!
    Ma perché hai deciso di abbandonare Topolino 😀?
    Tutti quei discorsi sull’eta e le passioni ecc..
    Comunque Buon Natale Ricky a te e famiglia e a tutti quelli che ti seguono sul sito.
    😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Max!
      Topolino ultimamente non mi "dava" più quello che mi "dava" prima. La lettura era diventata abbastanza forzata, tranne che per (poche) storie.
      Ho letto molto nell'ultimo mese, ma pochissimo di "fumettoso".
      Certamente le passioni rimangono, nessuno di voi può viverne senza.
      Poi Natalissimo 2019 l'ho preso e l'ho letto volentieri. Allo stesso modo rileggerò anche storie Disney e leggerò storie nuove (il numero di Natale non mancherà).
      Contraccambio di cuore gli auguri! Grazie Max

      Elimina
  2. Che bel TAG Riccardo! Ideale per entrare un po' nello spirito della settimana che ci attende… abbiamo in comune l'amore per i cappelletti in brodo. Auguri di buone feste in anticipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno ho un bel vantaggio: a Natale i cappelletti fatti da mia sorella e a inizio anno (o alla befana) quelli di mamma.
      Una doppietta gustosissima :D.
      Grazie cara, auguri di cuore anche a te!

      Elimina
  3. Ma gli almanacchi moderni sono uguali a quelli di allora?
    Io ne conservo ancora tre, però ricordo i colori e non le annate ( comunque del periodo di fine anni '80 primi del 90): uno rosso, uno verde ed uno rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello rosa è un cult: sono due gli almanacchi con la copertina di quel colore, il '75 con Zoff e il '91 con Schillaci. Gli altri due sono l'87 e l'89.
      Ti manca il '90, quello blu che ho in foto.
      Sai che l'87 è il primo dopo il cambio di grafica da parte della Panini?
      Se è con la copertina rigida, vale un botto di soldi. Credo anche un paio di centinaia di euro.
      Vengo ora alla tua domanda: gli almanacchi sono meglio oggi.
      Ricchissimi di foto oltre che di dati

      Elimina
  4. Io salto il primo per gustare maggiormente l'anatra all'arancia, il mio piatto preferito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aargh :D non potrei fare un Natale senza i cappelletti :)

      Elimina
  5. Non mi avevi detto che a Natale andrai da Lucia. Quindi non lavori? Bello.
    Comunque, a parte Carboni che odio, sai bene che amo la tombola.
    "La spada nella roccia" è invece il cartone preferito di mio fratello, quindi ripenso sempre con tenerezza alle infinite volte in cui lo abbiamo guardato insieme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, quest'anno per Natale scendiamo a valle :D.
      No, lavoro niente, è l'unico giorno di festa in cui non lavorerò :D, ma quest'anno recupero poi con dei turni di riposo.
      La spada nella roccia lo hanno ridato qualche giorno fa su uno dei canali che c'è dopo cielo :D, mi è dispiaciuto un pochino essermelo perso!

      Elimina
  6. Buonissimi i cappelletti in brodo. A dire il vero quest'anno ho già avuto modo di mangiarli, me ne ha mandati un po' mia suocera un paio di settimane fa. Lei è marchigiana per parte di padre. Veramente ottimi!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uao, è marchigiana, quindi ricetta marchigiana, la stessa di mia mamma! Senza mortadella.
      (Oh, a me piacciono anche i cappelletti alla bolognese, sia chiaro :D).

      Elimina
  7. Hai fatto bene a sottolineare "tifoso della Roma"! 😉
    Mai sentita la canzone! La tengo come sottofondo mentre ti commento.
    Quest'anno volevo farli anche io presto, a inizio mese li avevo già scelti tutti ma li ho presi lunedì. Il lavoro ammazza lo spirito natalizio! Infatti quest'anno me lo sto godendo di più!
    Be', ci sono serie che hanno episodi a tema, anche quelle animate (penso vadano bene anche quelle), ogni tanto mi piace raccoglierle ance se quest'anno ho saltato. Volevo fare quelle di TBBT ma ancora devo vedere le ultime 3 stagioni.
    Nooo non mi uccidere così Una Poltrona Per Due 😝 Regalo di Natale riesco a gustarmelo durante la notte, mi sembra di essere lì coi protagonisti.
    Grazie per la citazione al nostro post su Natalissimo!
    Se trovo un modo per viaggiare nel tempo, ti vengo a chiedere in prestito qualche almanacco, così divento ricco come Biff!
    Anche io ho avuto qualche Natale calcistico, un vecchio Fifa per Super Nintendo (ne avevamo già parlato) e l'immancabile ISS Pro da mio zio (che viveva ancora coi miei nonni) per PSX, anche se era più facile che giocassimo alla versione giapponese, Winning Eleven, perché diceva fosse migliore.
    Viva i cibi tradizionali, anche se a me non ne piace manco uno. Adoro comunque vederli a tavola e tutti contenti di mangiarli. Viva anche i biscotti di sorella Giannini (pare 'na suora così ahah), li nomini ogni anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ema, ancora io devo fare l'albero :D Bene, ci riduciamo al 22, direi perfetto!
      Con gli almanacchi diventi poco ricco, anche quelli più vecchi si trovano a Ebay a prezzi raggiungibili per ogni tasca, salvo qualche venditore disonesto o qualche copia ancora con il cellophane!
      Per me il cibo tradizionale è solo il cappelletto XD!

      Elimina
    2. Siete pessimi! Manco foste ebrei!
      Gli almanacchi mi servono solo per i risultati delle partite, dei gol, dei cannonieri... per scommettere e vincere nel passato!
      Qui mia nonna di tradizionale faceva una zuppa di ceci, fritti di verdure (a me li faceva senza niente, solo l'impasto), altra roba di pesce ma ti sto parlando della Vigilia. A Natale si mangiava roba più comune come la lasagna e per secondo pollo e coniglio con patate. Per il 26 puntano sui tortellini in brodo (che io non mangio).

      Elimina
    3. Il presepe lo abbiamo fatto oggi, questa sera l'albero. Fantastico, atmosfera natalizia proprio alla fine!
      Caspita, non mangi i tortellini :D io invece odio il coniglio.

      Elimina
  8. A Natale in effetti potevo liberamente giocare ai videogiochi, e Fifa era uno dei prediletti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Fifa '98 lo ricevetti in regalo proprio a Natale. Bellissimo. Quanto ci ho giocato..

      Elimina
  9. Grazie per aver giocato!
    Io adoro il Mercante, e adoro impersonarlo XD
    La spada nella roccia l'ho rivisto due sere fa nonostante non sia tra i miei preferiti: però sempre bello.
    Il Derby del Cuore natalizio contribuiva alla magia.
    Hai ragione, comunque: il Natale dovrebbe essere FANCAZZISMO :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La spada nella roccia l'hanno data in tv infatti, mi sembra martedì.
      Natale è fancazzismo, io lavorerò tutti i giorni di festa tranne il 25 :D, ma come detto a Claudia, qualche giorno durante e dopo le feste me lo prenderò :D

      Elimina

Posta un commento