La Juventus non è in crisi, ma quei parametri zero...

Emre Can, ancora deludente
La Juventus non è morta, né tanto meno in crisi.
Anche se fa rumore quel secondo posto, a -2 dall'Inter e a +3 dalla Lazio.
Forse la Juventus di Allegri avrebbe limitato i danni, portando a casa un pari dall'Olimpico di Roma.
Da una parte la crescita di una squadra (destinata a lottare fino in fondo per la Champions League) passa anche dalle sconfitte e dalla reazione ai momenti no (non crisi, ma momento no sì: un punto tra Sassuolo e Lazio).
Siamo convinti che la Juventus tornerà a ruggire e quei due punti persi dall'Inter contro la Roma peseranno nella volata al titolo di campione di inverno (avessero vinto, i neroazzurri, sarebbe stato un +4 pesantissimo).
Ad ogni modo a Torino qualche scricchiolio si nota.
A centrocampo non c'è il vice Pjanic e manca una grande mezzala di inserimento. La batteria dei terzini non è all'altezza di un top club mondiale. Deve giocare Cuadrado, terzino, con limiti difensivi che nelle partite più difficili possono venire a galla.
Paratici  si è buttato sul costoso mercato dei parametri zero.
E qui arrivano le note dolenti.
Ramsey è un fuoriclasse fragile.
Emre Can sarà un'ottima plusvalenza, ma è un centrocampista che non sposta gli equilibri. Ed è poco funzionale per un allenatore che gioca con un regista come perno centrale.
Rabiot non è un regista, non una mezzala di incursione e non  un trequartista.
A centrocampo si sta rivelando Betancur, altrimenti sarebbero guai, visto che Sarri ha dovuto togliere dalla naftalina Khedira (ora infortunato) e Matuidi.
I prossimi mercati non dovranno essere di "ciliegine" sulla torta o di parametri zero "che tanto se va male saranno plusvalenze". Dovranno essere di programmazione, quella programmazione di cui la Juventus è stata sempre "feroce" maestra.
Sì ai parametri zero, ma funzionali: sì a quelli di casa Tottenham AlderweireldVertonghen ed Eriksen; il primo per formare una coppia super con De Ligt alle spalle dei veterani Bonucci e Chiellini, il secondo come nuovo terzino per coprire le spalle a Cristiano Ronaldo, il terzo come trequartista per innescare due tra il portoghese, Dybala e Higuain.
Investimenti su un terzino destro di spinta, su un attaccante esterno di piede destro che possa giocare anche come seconda punta, su un vice Pjanic, su un giovane mediano alla Matuidi e su una forte mezzala di spinta. Da Alex Sandro, Bernardeschi, Cuadrado, Demiral, Emre Can, Khedira, Mandzukic, Pjaca, Rabiot e Rugani le risorse (tra cessioni e ingaggi "liberati"), il tesoretto per questa "rivoluzione".

Commenti

  1. Dopo otto scudetti una squadra chiude un ciclo. Gli acquisti di paratici sono stati un fallimento:
    Rabiot,Demiral,Ramsey,De Ligts.
    Gli infortuni confermano il logoramento della squadra.
    Sarri commette errori. Cuadrado non è un terzino, ma un ottimo esterno offensivo.
    Berna non è da Juve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima sintesi. Ma lo sai meglio tu: la Juventus non è morta, è solo ferita, o meglio, contusa :)

      Elimina
  2. Non mi fascio di certo la testa, come alcuni, è solo un momentino di difficoltà...ovviamente sugli acquisti bisogna aggiustare un po' il tiro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa clamore, perché la Juventus in questi ultimi anni ha abituato bene.
      Ma attenzione a dare la Juventus per spacciata, o l'Inter per lanciatissima.
      L'Inter potrebbe rimpiangere i due punti lasciati con la Roma :)

      Elimina
    2. I 2 punti li ha lasciati la Roma all'Inter, non viceversa!

      Elimina
    3. ahahah :D, dai che la Roma è pienamente in corsa per l'obiettivo champions.
      Anche se una tra Lazio, Roma e Atalanta rimarrà fuori!

      Elimina
  3. Pensa, l'ho capito da uno sfottò interista verso la Juve, che le cose stavano così.
    Ma comunque sì, c'è tempo per recuperare (anche se spero non recuperi, altrimenti è monotonia).

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, ieri gli interisti sono passati dal rischio controsorpasso al +2 in classifica..mica male per loro :D

      Elimina
  4. Bisogna dire che ci sono squadre tipo la Lazio che possono sfoggiarti la formazione tipo, noi siamo stati abbastanza sfigati con gli infortuni (come Inter e Roma). Inizi perdendo subito Chiellini, poi Douglas Costa, ora Khedira, ieri Bentancur che stava giocando bene.. ci sono già Rabiot e Ramsey non molto affidabili come fisico di suo.. secondo me a gennaio devono prendere o Tonali o Pogba (o entrambi), sento anche di uno scambio Emre Can-Rakitic, basta che almeno Rakitic stia bene fisicamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah già la Lazio se dovesse perdere luis Alberto, perde il 65% della sua forza, secondo me :D.
      Rakitic potrebbe non servire: alla Juventus serve un mediano giovane al posto di Matuidi per coprire le spalle a Cr7 e una supermezzala box to box.

      Elimina
  5. E' un anno di transizione, questa squadra potrebbe anche arrivare terza.
    Lo scudetto è solo una questione numerica, ma a gennaio con il puntello di un centrocampista, sarà una corsa solitaria dei nerazzurri.
    Alla Juve manca Marotta.
    Paratici e Nedved lasciati soli, si sono dimostrati due sprovveduti.
    L'acquisto di Ronaldo è pura facciata di marketing, in sostanza è un acquisto inutile, sarebbe stato meglio prendere due centrocampisti di qualità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me alla Juventus manca Marotta.
      Ma non dare la Juventus spacciata.
      La Juve può ancora mangiarsi la Serie A "in un boccone".
      Su Ronaldo ho anche io qualche dubbio.
      Poi adesso non vedo l'ora che arrivi Ibra al Milan e magari lo svedese è bello bollito :D

      Elimina
  6. Io spero che lascino un po' di spazio agli altri, sinceramente. Ci starebbe tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di alternanza, no, non fa male :) anche se gli amici juventini qui sopra sicuramente non sono della stessa idea :D

      Elimina
  7. Non ho visto la partita ma ho letto tweet sull'arbitraggio che non è stato dei migliori... a favore della formellese. Pare fantascienza contro la squadra calabrese ma non mi sento sorpreso!

    RispondiElimina

Posta un commento