#calciomercato: Inter-Eriksen, matrimonio vicino. Milan, partita la nuova rivoluzione



JUVENTUS. Per giugno è stato ingaggiato Kulusevski, centrocampista rivelazione del Parma (ufficiosamente per 35 milioni più 9 di bonus). Prenderà probabilmente il posto di Bernardeschi. Il grande colpo sarà a giugno: un centrocampista (Pogba?). Tonali, gioiello del Brescia e nazionale azzurro, interessa perché potrebbe essere sia il vice Pjanic, che mezzala. Ma servono anche le cessioni: tra Emre Can, Matuidi, Rabiot e Khedira ne devono uscire due. In difesa Emerson Palmieri del Chelsea è il nome per la fascia sinistra di difesa, che sarà rinforzata. Donnarumma? La Juventus ci penserà solo se dovesse andare in scadenza con il Milan, anche perché gli obiettivi primari sono altri.

INTER. Nerazzurri scatenati sul mercato. Eriksen, trequartista danese del Tottenham, è il nome più vicino per rinforzare il centrocampo. Va in scadenza a giugno e secondo rumors di mercato ha accettato un'offerta di ingaggio a 7,5 milioni di euro più bonus. Difficile che l'Inter faccia l'accoppiata con Vidal del Barcellona (ci riproverà a giugno?). I nerazzurri contendono Tonali alla Juventus proprio anche in virtù della sua duttilità (regista vice Brozovic o mezzala vice Sensi). Tra gennaio e giugno saranno comunque tre gli innesti a centrocampo, con possibili cessioni di 2-3 tra Vecino, Gagliardini e Borja Valero. Sulle fasce c'è Ashley Young, 34enne del Manchester United. L'affare sembra oramai fatto. In attacco vicinissimo il nazionale francese Giroud del Chelsea che prenderà il posto di Politano, ambito da Milan, Napoli e Roma. Per giugno in attacco c'è l'idea Mertens, in scadenza con il Napoli, al posto di Sanchez.

MILAN. In casa Milan c'è grande fermento. Tre uscite (Reina, Caldara e Borini) e tre acquisti (Begovic, Kjaer e Ibrahimovic) e non è finita qui. Mentre Rebic potrebbe rimanere come vice Leao, Piatek è ambito in Inghilterra. Dovesse partire, il Milan cercherebbe un vice Ibra. Scamacca del Sassuolo, in prestito all'Ascoli, è un nome stuzzicante. Difficile invece che Petagna lasci la Spal a gennaio. In difesa si cerca un'occasione per rinforzare il pacchetto dei difensori centrali (Gabbia andrebbe via in prestito secco in serie B), mentre sembra bloccata la cessione del terzino sinistro Rodriguez, riserva di Hernandez: il Milan vuole solo cederlo a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto. Stesso discorso per Piatek: dovesse partire, andrebbe sostituito (anche se nel caso di Rodriguez, con un low-cost). E' noto l'interesse per l'esterno offensivo dell'Inter Politano, ma il Milan dovrebbe cedere Suso, che al momento ha mercato solo in Spagna (e la formula del prestito con diritto di riscatto non piace a Maldini e Boban). Paquetà nel nuovo 4-4-2 di Pioli rischia di non trovare spazio, mentre al tecnico servirebbe come il pane un centrocampista (benché Kessie potrebbe rilanciarsi con il nuovo schema).

NAPOLI. I partenopei hanno concluso due colpi a centrocampo: Demme del Lipsia e Lobotka del Celta Vigo.  Bizzarro il destino dell'attaccante spagnolo Llorente: arrivato a parametro zero dal Tottenham, è destinato a tornare a Londra in prestito. Al Napoli serve infatti un esterno destro d'attacco da alternare a Callejon (che a giugno lascerà Napoli a fine contratto): Politano il giocatore più vicino. Il quarto acquisto del mercato di gennaio sarà un terzino sinistro.

ROMA. L'infortunio di Zaniolo ha scombinato i piani in casa Roma. I giallorossi infatti erano decisi ad acquistare solo un centrocampista (Nandez del Cagliari). Ora dovranno sistemare il reparto dei trequartisti: Politano (giocatore cresciuto nel vivaio giallorosso) è il possibile vice Zaniolo. Gli farà posto Pastore? Rinforzi in difesa e vice Dzeko solo con le partenze di Juan Jesus e Kalinic. Per giugno stuzzica l'idea Mertens, sul quale, come detto, c'è anche l'Inter.

Commenti

  1. Per me il mercato di gennaio è solo un rattoppo. Inserire in calciatore in una squadra
    già formata è difficile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Il Milan sta facendo una mezza rivoluzione. Ci avesse pensato 6 mesi prima..va bene che per questione di "ammortamenti" di cartellini conviene vendere ora e non conveniva prima.

      Elimina
  2. Sentivo anche di un interesse della Roma per Suso, sempre in chiave di sostituzione Zaniolo...magari riuscirebbe a rilanciarsi! Mertens o Callejon a 0 sarebbero due bei colpi per qualsiasi squadra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che Politano vada alla Roma e Spinazzola all'Inter. Mertens pure è destinato all'Inter, dagli ultimi boatos di mercato.

      Elimina
  3. Quando è aperto il calciomercato i giornali proprio non li reggo..

    RispondiElimina
  4. Purtroppo a Politano ha fatto spazio Spinazzola :-( ma come si fa...bah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è un affare che hanno fatto entrambe...
      Vero, la Roma perde un ottimo terzino mentre l'Inter in sostanza perde una riserva della riserva..
      Ma tutte e due ne gioveranno da questa operazione.

      Elimina
  5. Eriksen è stato il mio sogno tra il 2011 e il 2013, speravo di vederlo in giallorosso (è anche tifoso romanista). Poi, quando ho capito che era impossibile, per il fair play finanziario di stocazzo e il maiale, l'ho perso di vista. Non so a che livelli sia oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eriksen è sempre piaciuto anche a me. E ovviamente il Milan lo ha trattato, quando il prezzo era ancora "umano", ma poi in quell'estate ha preso solo Matri, peraltro dopo aver ceduto Boateng. Grazie Bresidente Perlusconi...

      Elimina

Posta un commento