Il pagellone della 20esima giornata: la rivincita di Rebic (e di Maldini e Boban). Il graffio di Cr7


Rebic (Milan) 8: sembrava un oggetto misterioso, però aveva giocato troppo poco per una severa bocciatura. Con l'arrivo di Ibrahimovic sono tornati gli occhi della tigre: il croato, decisivo nell'ultimo mondiale per il secondo posto della Croazia, entra e ribalta la partita con l'Udinese.

Cristiano Ronaldo (Juventus) 7.5: ha superato l'appannamento fisico di qualche settimana fa e con la doppietta di ieri al Parma ha segnato per sette gare consecutive. La Juventus vince e vola a +4 sull'Inter. E Cr7 si scalda per la Champions...

Petriccione e Mancosu (Lecce)  7: il primo, soprannominato Modric per la somiglianza con il campione croato del Real Madrid, è autore di una grande prestazione a centrocampo. Il secondo, dopo aver segnato alla Juventus, si ripete con l'Inter. Le due corazzate fermate sul pari al Via del Mare da un Lecce non rassegnato alla retrocessione.

Gotti (allenatore Udinese) 7: l'Udinese ha sempre avuto potenzialità, negli ultimi anni, ma ha solo lottato per la salvezza a causa di tecnici non adeguati. Gotti fece benissimo in Serie B, molti anni fa, ma poi, per sua scelta, ha preferito fare l'allenatore in seconda. Con il suo arrivo in Friuli, l'Udinese può puntare tranquillamente al sesto posto. Ha compattato la difesa, fatto risorgere Fofana, esaltato De Paul e ha fatto crescere Mandragora. Okaka e Lasagna segnano poco in proporzione alle grandi qualità che hanno. A Milano l'Udinese ha fatto una grande partita. E Gotti è stato sportivissimo nel fine partita. Tecnico bravo e  silenzioso. Avercene, di Gotti...

Maldini e Boban (dirigenti Milan) 7: Bennacer in costante crescita a centrocampo, Krunic utile jolly di alternativa, Leao rinvigorito dall'arrivo di Ibrahimovic, Theo Hernandez fenomeno vero. Ci sarebbe (ancora) da ridire su Duarte, ma il brasiliano - in teoria il quarto centrale - a bilancio costa meno di Zapata (oggi riserva al Genoa). Considerati anche i limiti di spesa per il fairplay finanziario, hanno fatto il possibile sul mercato e ora le scelte incominciano a dare frutti. Peccato la scelta di Giampaolo come allenatore. Ma nonostante le difficoltà ora il Milan è a -2 dal sesto posto.

Godin (Inter) 5: bisogna riconoscerlo. Questo acquisto a parametro zero (con ingaggio ricco) è stato un flop. Il guerriero della difesa dell'Atletico Madrid non si è mai adattato alla difesa a tre e paga il grande logorio fisico.

Balotelli (Brescia) 4: entra e in sette minuti riesce a farsi espellere. Prima il giallo per intervento scomposto, poi la lingua "parte" ed arriva il rosso per proteste. Ma è davvero utile a questo Brescia?

Perin (Genoa 4): il portiere più sopravvalutato della storia italiana. Non c'è altro da aggiungere.

Commenti

  1. Bene il Milan. ha saputo reagire e vincere. Ibra è un punto di riferimento.
    Delle prime tre in classifica, l'unica che gioca bene è la Lazio. Juve e Inter
    hanno problemi nel centrocampo e si affidano ai bomber.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Lazio durerà? Mmm, non credo! L'Inter pensa troppo al mercato e non al campo. Non è un caso il pareggio di ieri.

      Elimina
    2. Gioca bene? Diciamo che... gioca. Ha gran culo! E la vedo brutta per il derby di domani, tra rigori e recuperi esagerati e la Roma che spesso fa fatica a metterla dentro.

      Elimina
    3. Infatti sono curioso di vedere anche io il derby..
      La Roma non sarà un avversario facile.
      Gli ci vorrà culissimo per battervi :D

      Elimina
  2. Perin era forte, forse sta pagando il lungo periodo di inattività. Ora nell'Inter sembra si sia fatto pure Brozovic, vedremo se sistemerà tutto gli arrivi di Eriksen e di Moses, da juventino mi auguro di no :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece sono del partito degli antiperin da sempre! Portiere per me improponibile, come Scuffet! :D

      Elimina
  3. Argh, quel 4 al portiere è un voto bello tosto. Così come il commento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siii! Poi se Perin dovesse salvare il Genoa a suon di parate, farei ammenda :P

      Elimina
  4. Oggetti misteriosi troppo spesso, chi sarà il prossimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche giocatore del Milan, sicuro :D.
      Una volta si diceva: "Qualche giocatore dell'Inter"

      Elimina
  5. Balotelli espulso a tempo di record. Ce ne meravigliamo? Sicuramente no.
    Quanto al Milan consentimi solo un.... FINALMENTE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo vinto tre partite di fila compresa la Coppa Italia. Firmo per vincere le prossime tre compreso il quarto di Coppa Italia e perdere con l'Inter. (In modo onorevole, però :D).
      Poi avevo ragione: meglio perdere una partita 5-0 (con l'Atalanta) che tre per 1-0.

      Elimina
  6. Balotelli si conferma sempre un gran coglione ahahah! 😂
    Non ha dato del razzista all'arbitro? I negri non vanno espulsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhahahahahah :D
      Comunque per me il Brescia senza Balotelli è più forte.
      Il Brescia ha un ottimo gioco d'attacco, paga una difesa veramente da serie B.

      Elimina

Posta un commento