Atalanta - Sampdoria: il primo gol italiano del professore e il morso del cobra


Nella stagione 1995-96, Atalanta e Sampdoria furono protagoniste di una sfida divertente e con cinque reti. Entrambe le squadre scesero in campo con il 5-3-2: titolare nell'attacco bergamasco il compianto Federico Pisani, scomparso tragicamente in un incidente stradale; in quello doriano il talentuoso Enrico Chiesa

I due gol della Samp: Maniero e Seedorf

Fu però l'altro attaccante della Samp, Filippo Maniero, ad aprire la marcature con un tocca da uomo d'area che non lasciò scampo a Ferron, destinato poi l'anno successivo a difendere i pali proprio della Sampdoria. L'Atalanta trovò il pari con una punizione pennellata di Herrera, a cui fece seguito il primo gol italiano del centrocampista olandese Clarence Seedorf.

Il professore, così chiamato da Pellegatti nelle sue telecronache da tifoso del Milan, nella sua carriera si è fatto apprezzare per le grandi qualità tecniche e il tiro potente, ma in Italia segnò il suo primo gol con un colpo di testa da vero numero 9, padrone dell'area di rigore.

La punizione di Herrera e l'autorete di Evani

L'Atalanta riacciuffò il pari con un tocco di Evani (o di Karambeu..) verso la propria porta, sugli sviluppi di un corner. Al 90' una palla schizzò in area, ballando nell'area piccola: sul secondo palo sbucò fuori Sandro Tovalieri, che in tuffo gonfiò la rete della Sampdoria per la terza volta.

Fu dunque il morso dell'attaccante soprannominato "il Cobra" a decidere la divertente gara tra Atalanta e Sampdoria.


Commenti

  1. Risposte
    1. Anche il buon Tovalieri si è ritagliato qualche attimo di gloria, sì! Buona domenica Gus

      Elimina
  2. Altro grande attaccante che vorrei ricordare è Igor Protti.
    Serena domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo! Giocarono insieme nel Bari 1994-95 (squadra con una maglia 'cult'!) Grazie Cav, buona domenica a te

      Elimina
  3. Speravo mettessi in sottofondo la Rettore. Mi sarei scatenata in un coro dei miei.. 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhaha..il cobra non è un serpente..ma un goleador

      Elimina
  4. Scopro ora da te dov'era che aveva giocato Seedorf... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ajax, poi Sampdoria, Real Madrid, Inter e Milan :).

      Elimina
  5. Un pensiero anche per il grande Mondonico che allenava l'Atalanta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tatticamente l'ho sempre odiato. Ma per l'uomo sempre tanto rispetto..mi unisco al tuo pensiero.

      Elimina
  6. Grande Seedorf (solo quello del Milan però! 😝
    Certo che ti ricordi certe cose che manco io con Superman o mio padre con lo sport in generale... dovevi aprirlo molto prima 'sto blog 😉 eri sprecato lì, seppure bravissimo sia con la Disney che con vecchi giocattoli/cartoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seedorf al Milan ha dato il meglio della sua carriera! Mi fanno molto piacere le tue parole..Infatti alla fine questo blog è più cucito su di me, anche se monotematico..e spero che in un futuro qualche post sia utile a google :)

      Elimina
  7. Io me lo ricordo benissimo Seedorf alla Samp! 😊😊 Ma su tutti il nome di Tovalieri non può che rievocarmi bei ricordi!! Spareggio promozione, gara secca a Reggio Emilia (stadio Giglio, ora Mapei del Sassuolo) il 21 giugno 1998: Perugia - Torino 1-1 e 5-4 dopo i calci di rigore! Di Tovalieri il gol dell'1-0 (ma raggiunto poco dopo da Ferrante) e sempre di Tovalieri il rigore decisivo dopo l'errore dell'inglese Dorigo!

    Risultati Luogo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo il Cobra. I miei ricordi sono soprattutto legati al Bari e al Cagliari, nella stagione precedente all'approdo da voi!

      Elimina

Posta un commento