Cech e il 'casco gate' nel videogioco Fifa 19

Dalla pagina Instagram di Petr Cech

Petr Cech è uno dei portieri che più stimo in assoluto. L'estremo difensore dell'Arsenal dal 2006 gioca con un caschetto, dopo un incidente di gioco in cui ha rischiato di perdere la vita. E proprio il caschetto è stato al centro di un simpatico 'bug' del videogioco Fifa 2019.

Lo screenshot ha fatto il giro del web. Nella modalità "carriera", quando Cech viene convocato per il rinnovo contrattuale, si presenta in giacca, camicia e caschetto. Un'immagine comica, come se il giocatore, per ottenere il rinnovo, dovesse presentarsi dal suo manager "con l'elmetto", perché ci sarebbe stata battaglia per la firma.


Potremmo dire un caso di pigrizia dei programmatori, che hanno praticamente usato lo stesso modello di viso per il giocatore, lasciando il caschetto.

La cosa curiosa è che l'immagine è arrivata agli occhi di Cech, che ha commentato simpaticamente: "C'è qualcosa di sbagliato, io...indosserei la cravatta!".

Detto fatto. Bug corretto e nella versione per pc spunta fuori Cech senza caschetto e con la cravatta.


Commenti

  1. Simpatico questo aneddoto, e bello che Cech abbia avuto l'ironia di non rompere i maroni.
    P.S. Oggi ti toccherà proprio faticare.
    Il mio blog roll parla solo di te. Ihihih

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Molto simpatico. E Cech veramente persona di spirito :)

      Elimina
  3. Ahah divertente comunque, questo non la sapevo proprio :) I mitici "bug" di FIFA, ce ne sarebbero da dire a partire dagli anni '90.. ricordo un epico Louis Oliveira della Fiorentina BIANCO..non si capisce perché..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha, quelli non erano bug! Vialli e Ravenelli biondi, tonalità strane, erano proprio difetti di programmazione :D

      Elimina
  4. Ahaha, quindi è sulla Play che si vede così? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora il bug è stato risolto solo sulla versione per pc!

      Elimina
  5. Un aneddoto simpatico. E mi piace che abbiano tolto il casco e messo la cravatta.
    Cribbio, fossi un uomo io la indosserei notte e giorno :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo..la cravatta è scomoda XD

      Elimina
    2. Barney Stinson ha ancora tanto da insegnarti. L'abito va indossato anche per andare a letto! 😝

      Elimina
    3. ahahah, se devo scegliere l'abito o il pigiamone di lana\pile, scelgo l'abito XD

      Elimina
  6. Ahahah l'immagine è molto comica! Sembra la figlia di Bob's Burger che ha quel copricapo a coniglio che non toglie mai 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente sono andato a vedere su google cosa fosse bob's burger (non sono come Claudia che ti manderebbe afangul per citazione di cosa sconosciuta :D) e mi sono ribaltato sulla sedia (ed è già la seconda volta oggi con i tuo commenti).

      Elimina
    2. Ma figurati se io potevo prendermi tutto questo fastidio.
      Nel dubbio, vi sfanculavo entrambi!

      Elimina
    3. Ahahhaha, ma se Ema a fare la citazione sfanculi anche me?

      Elimina
    4. A te ti sfanculo ad honorem.
      Lo sai.

      Elimina
    5. Ahahah è un cartone per adulti tra i primi che cercava di seguire il filone di successo di serie come South Park, I Griffin e American Dad ma con scarsi risultati, almeno secondo i miei gusti (disegni davvero disgustosi).
      L'era dei cartoni per adulti, come il tuo adorato BoJack o Rick and Morty (il mio preferito), era ancora lontana. Diciamo che è più vicino a "schifezze" (IMHO) come Brickleberry (di Comedy Central) e Mr. Pickles (della geniale Adult Swim).

      Un vafangul ad honorem a tutti 😂

      Elimina
    6. Sì sono in vetta alla classifica e irraggiungibile

      Elimina
    7. Ahahhaha qui sopra rispondevo a Claudia! Beh Bojack è il meglio per me, lo sai!

      Elimina
  7. Giusto così, anche perché era imbarazzante ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, il paragone che ha fatto Emanuele con quel cartone è davvero calzante nello spiegare la stupidità di quel bug :D

      Elimina

Posta un commento