Very Pop Blog - I miei Natali del passato



Per la prima volta sul mio nuovo Bazar torno ad occuparmi di un "Tag", le famose catene di Sant'Antonio della rete blogger (Non sarà l'unico ritorno natalizio...ci sarà un altro ritorno, tra un paio di giorni).

Oggi parleremo dei miei Natali del passato, con il tag ideato da Miki Moz del "Moz O' Clock", dopo la nomination che mi ha riservato Claudia del blog "Chi scrive non muore mai".

IL TAG
Tornano i tag Very Pop Blog del Moz O'Clock, e dopo aver raccontato i nostri anni '80, i nostri anni '90, le nostre estati del passato... oggi entriamo in atmosfera festiva perché parliamo del Natale vissuto durante la giovinezza. Un modo per ricordare, assieme, atmosfere di un tempo trascorso, al di là delle epoche vissute.
 LE REGOLE

1- Elencare tutto ciò che è stato un simbolo dei nostri Natali del passato, in base ai vari macroargomenti forniti;
2- Avvisare Moz dell'eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento sul suo post;
3- taggare altri cinque bloggers, avvisandoli.

I MIEI NATALI DEL PASSATO

GIOCHI: sono due quelli che hanno caratterizzato i miei Natale da bambino. La tombola, nella variante della tombola napoletana, e il mercante in fiera. Si giocavano spiccioli..per vincere spiccioli. Dal punto di vista 'calcistico' non posso non citare il Subbuteo, che è stato il regalo di Babbo Natale dei miei genitori per ben due Natali!

FUMETTI: da bambino ho sempre atteso trepidante questo periodo per i Topolino con le storie a tema Natale. I mie preferiti sono quelli del Natale 1989 (avevo 6 anni), dal n.1725 al n.1727. I miei classici preferiti di questi tre albi: "Zio Paperone e l'aggiornamento giocattologico". "Zio Paperone e il Natale Lappone", "Paperino e la notte della bontà" e "Era Natale...ricordi Topolino?". 


FILM e TELEVISIONE: il film 'cult' per eccellenza del Natale, da bambino, è "La spada nella roccia", seguito da "Robin Hood" e "Mary Poppins". Immancabile il film Disney la sera della vigilia.

CANZONE: non è proprio natalizia, perché è una storia d'amore (infelice) che è ambientata a Natale. Ma è la mia canzone di Natale: Natale di Francesco De Gregori (1978). Non ci sono canzoni a tema, ovviamente, ma la raccolta "blu" di Fabrizio De André è il mio disco di Natale per eccellenza. Ero un bimbo, fu uno dei regali che ricevette mia sorella. Fu allora che conobbi il grande poeta genovese. I testi non li capivo del tutto, li interpretavo a modo mio. Ma già mi emozionavano.


Poi c'è un'altra canzone, "Natale è Natale", che rientra nel novero dei brani tradizionali delle festività.



Qui cito un mio vecchio post

Dicembre 1994, spettacolo della scuola, facevo la prima media. Ho cantato questo brano con il mio grande amico (grande videogiocatore) Alby (e assieme a una ragazza che non mi ricordo, ma era della sezione A o della D). Cantavamo davvero bene, con voci diverse, ognuno di noi aveva la sua strofa, poi il coro ci sosteneva nel ritornello. Il look? Meravigliosamente trash, pettinature comprese. Il professore di musica stravedeva per noi due, quello più dotato vocalmente ero io, Alby era un mostro nel suonare la tastiera, bravissimo con la chitarra, poi con il passare degli anni sarebbe diventato un grande batterista

CIBO: per me il Natale era pandoro, sia quello classico Bauli con lo zucchero, sia le varianti con tanta cioccolata. Non ho mai amato il panettone per via dell'uvetta e dei canditi. Ma posso parlare al passato: oggi il dolce di Natale sono i biscotti di mia sorella, buonissimi e genuini. Il Natale sono i cappelletti in brodo fatti da mamma, con la ricetta marchigiana e non emiliana-romagnola, straordinari.

LUOGHI: casa mia, luogo in cui ho festeggiato quasi tutti i Natale della mia vita.

LIBRI: il primo librogame di Lupo Solitario è stato un bellissimo regalo di Natale, così il primo Almanacco del Calcio Panini. Un altro libro a cui sono molto legato, un altro regalo, è uno splendido volume disegnato da Bruno Amatucci, "La più simpatica storia del volo", tutto dedicato alla storia del volo con ampio capitolo dedicato all'attualità (cioé a "come si vola" oggi, cioé nel 1985, anno in cui il libro è stato pubblicato)

VIDEOGAMES: il mio primo computer (l'unico computer "fisso") fu il regalo del Natale 1996. Quindi i videogames sono inevitabilmente legati al Natale! Le vacanze natalizie erano poi il momento giusto per vedersi con gli amici, senza gli assilli della scuola, con tanto tempo da dedicare ai videogiochi. Citazione doverosa (anche in tema calcistico) per Fifa '97 e per Fifa '98, che peraltro fu il regalo di Natale del dicembre 1997.

LIFE: il Natale, ai tempi della scuola, era una pacchia (nonostante i compiti per le vacanze) perché alla sera si poteva rimanere alzati qualche minuto in più e alla mattina non c'era l'obbligo della sveglia. Il Natale era soprattutto il periodo in cui ci si poteva vedere con gli amici e giocare con loro (con i giocattoli da bambino, con i videogiochi da ragazzo). Immancabile il pranzo con i parenti con lo scambio di regali.

FOTO DI UN NATALE PASSATO: faccio ancora copia e incolla da un mio vecchio post.

Era il 23 dicembre del 1988, recita scolastica. Siccome ero il "birro" della mia sezione, il più popolare e intelligente (davvero!, incredibile la vita a volte), mi fu assegnato il ruolo di Giuseppe. Un mio compagno fu costretto nel ruolo dell'asino, con tanto di orecchie. Doveva portare sulla schiena Maria, roba che oggi costituirebbe motivo di denuncia alle insegnanti per maltrattamenti. Ps: l'asino è diventato un ragazzo alto quasi due metri, occhi azzurri, intelligente, laureato e con un bel lavoro, moglie bellissima ed è papà. 



Commenti

  1. I cappelletti emiliani sono uno dei miei sogni non ancora realizzati. Mi spiego meglio: li ho mangiati in vari posti ma mai a casa loro. Prima o poi lo faccio! Bellissimo che questo tag continui circolare nel web mostrando la parte più bella di noi e i ricordi più cari. Ma sei proprio sicuro che il prossimo sarà l'ultimo tag di Natale a cui parteciperà? Naaaaaaaa😘😁😁😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra i cappelletti emiliani e quelli marchigianromagnoli c'è una bella differenza, ma sono entrambi gustosi, poi naturalmente un ruolo fondamentale lo gioca anche il brodo!
      Sì, con questo tag sono "arrivato" tra gli ultimi, ma oramai siamo in dirittura d'arrivo con il Natale.
      Oh, in casa mia ancora non c'è l'albero :D

      Elimina
    2. Ecco un altro classico della nostra infanzia... l'albero fatto non prima del 23!!!! Che ansia!!! Sarà per questo che, da quando ho una casa mia, lo faccio all'inizio di dicembre?!?! :D

      Elimina
    3. ahhahaahahahaha poi per fortuna c'eri tu a farlo! Qua non ha voglia nessuno :D.
      Io lo dico, albero transformers, quello che spingi un bottone, si apre ed è già pronto, come un ombrello!

      Elimina
    4. Tuo nipote ne sarebbe fiero! ;)

      Elimina
    5. Spero i regali vadano bene XD, per Optimus ho chiesto consiglio a
      https://wallysaid.altervista.org/
      E' un ragazzo che fa il disegnatore (infatti è un po' che non aggiorna il blog) e lui ne sa veramente a pacchi sulla materia :D

      Elimina
    6. Allora avrò bisogno che qualcuno che se ne intende mi spieghi le differenze tra i due piatti, così vicini e così lontani :-)

      Elimina
  2. "Ma che bello questo post!" disse mentre una teglia di biscotti di frolla a forma di cometa cuoceva nel forno... :) Sono felice che i miei pasticci siano diventati un classico di Natale accanto ai super cappelletti della mamma! Secondo me tra i film andrebbero aggiunti anche i classici di Asterix, li trasmetteva, se non sbaglio, l'allora Telemontecarlo... ricordi? "Il leone di Cleopatra ha una voce da tenor. Canta meglio di Sinatra e non soffre il raffreddor!" :D Ma forse tu eri ancora troppo piccolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Asterix è una citazione doverosa; ero piccolo, ma me ne dovevo ricordare :D.
      Ecco appunto adesso devi completare un po' le varie voci :D.
      Tra i dischi c'erano anche quelli di Bennato e Ranieri, ricordi? Erano regali per te, ma ne ho usufruito anche io :D

      Elimina
    2. Tu c'eri a vedere lo spettacolo dell'asilo? :D

      Elimina
    3. Secondo te non c'ero?! Certo che sì e mi ricordo ancora bene tutti e tre, eravate fantastici!

      Elimina
    4. Pensa quando ci sarà il tag su carnevale, sai qual è l'unica foto disponibile :D anzi le uniche foto (che poi son gli unici carnevali che ho festeggiato, sai che non mi è mai piaciuto tanto e un anno ho barattato il costume con un bellissimo Lego :D).
      No scherzo, non parteciperò al tag di carnevale :D

      Elimina
    5. Il Natale per me è soprattutto affetti e se guardo indietro non posso non pensare alla zia Marina e all'immancabile sonnellino che si concedeva dopo il pranzo. Cascasse il mondo, si accoccolava in una coperta e dormiva una o due ore... la vedo ancora ed è uno dei ricordi più preziosi <3

      Elimina
    6. E' vero, è un bellissimo ricordo questo... :(.
      (poi c'era il babbo natale scampannellatore, te lo ricordi XD?)
      Comunque belli i paralipomeni del tag :), posso dire di avere una marcia in più in questo caso :)

      Elimina
    7. Il Babbo Natale a pile, che camminava e scampanellava, che lo zio aveva raccattato chissà dove?! Ricordo che finì a scampanellare sul terrazzo, poi sparì "misteriosamente"... :D

      Elimina
    8. Ma Gluci fa parte della famiglia? Hai una sorella blogger come me e non lo sapevo? Volevo dirti che non hai capito in merito al tag. Volevo semplicemente avvisarti che il prossimo che hai in programma fra un paio di giorni non sarà l'ultimo al quale parteciperai. Ti conviene fare un giro tra gli ultimi post degli amici blogger 😁😁😁

      Elimina
    9. Buongiorno Mariella! In realtà non sono una blogger... nonostante molti da tempo mi consiglino di aprire un bel blog di cucina... chissà, magari prima o poi mi decido! Per ora ho solo un profilo su Instagram.

      Elimina
    10. Sì, è la mia sorella maggiore :D.
      Ah allora mi tocca modificare un po' la mia programmazione :P

      Elimina
    11. Ciao Gluci, allora dai con il nuovo anno, rimaniamo in attesa del tuo blog di cucina. Su instagram ci sono anche io, come ti trovo?

      Elimina
    12. Ah il destino delle sorelle maggiori, conosco bene il "problema" ahahah

      Elimina
    13. Mari, mia sorella su instagram ha lo stesso nick di qui :)

      Elimina
    14. Zia Marina che faceva il sonnellino ahahah anche da me c'era chi dopo pranzo crollava ma andava in camera 😁

      Elimina
    15. Poi non è che mangiasse tanto..i calibri da 90 della tavola erano mio babbo e mio zio, cioè il marito di Marina :D

      Elimina
  3. Ma che carino Riki da piccolo!!! ^_^ Comunque mi sa che tutti, più o meno, abbiamo gli stessi ricordi del Natale (cibo a parte, ovvio) anche se...qual è la variante della tombola napoletana?
    P.s. non hai taggato altri 5 blogger :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ero veramente un "birro" :D.
      La tombola napoletana è la smorfia: a ogni numero si associa una figura.
      Per questo quando in genere si sognano delle cose poi si giocano i numeri al lotto :D

      Elimina
  4. Tra l'altro al cinema troviamo il nuovo film di Mary Poppins. Complimenti per il bel post.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cav!
      Eh sì è uno dei film natalizi che vorrò vedere, assieme a Ralph Spacca Internet e a Bumblebee :)

      Elimina
  5. Ma che bellissimi ricordi, Riccardo, e tu San Giuseppe, sei davvero bello e partecipe del ruolo. Insomma, la “recita” di Natale verteva sul presepe, oggi è quasi impossibile, ci si limita a canzoni, peccato. Buona giornata e complimenti per questo bellissimo post.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinfo, ammetto che mi era piaciuto fare il protagonista :D.
      Era stata un'esperienza comunque molto bella per tutti

      Elimina
  6. Non ho capito il paragone con l'asinello.
    Mi sembra che tu possa suonargliele ancora oggi, dai. Magari non nell'altezza e negli occhi azzurri. Ahahah
    Verrà il tempo di moglie e figli, non credere. Scommettiamo il solito caffè?
    Quanto ai biscotti di Lucia, dovrò limitarmi ad ammirare le sue foto su Instagram.
    Aspetto il nuovo post sul Natale. Lo sai che mi piacciono un sacco. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun paragone, semplicemente il malcapitato aveva dovuto vestire i panni dell'asino :D (era un bambino vivace comunque, l'amico Michael).
      I biscotti di mia sorella spero di pappamene tanti XD, sono diventati il mio dolce di Natale.

      Elimina
  7. Fifa '98 vince su tutto :) Vedo che la tua passione calcistica ha origini molto remote! Ottime le scelte per i film della vigilia, concordo su tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che quell'anno avrò passato le ore, durante le festività natalizie, a giocare a Fifa '98(e a editare bene le formazioni, con l'ausilio di Calcio 2000, rivista mensile che all'epoca pubblicava tutte le rose e le formazioni del calcio estero).
      Tutto molto bello :D

      Elimina
  8. Riky, ti auguro una buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona giornata a te Gus e coraggio. Capisco che il periodo delle feste possa anche essere tormentato da pensieri tristi, spesso provocati proprio da quei ricordi felici per persone che non sono più con noi, e ti sono vicino, per quanto posso.

      Elimina
  9. Ciao! Anche tu hai fatto questo tag :-) Sai che abbiamo in comune Topolino e, a quanto vedo, anche le recite scolastiche.
    A me, da brava milanese, il panettone con uvette e canditi piace tanto, ma apprezzo anche il pandoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, Topolino è un "fattore" comune non solo a noi due, ma a tanti blogger :).
      Peraltro il tuo commento sul panettone milanese e Topolino mi ha fatto ricordare una storia cult del Topo, con la macchina del tempo, ambientata proprio a Milano, sul tema panettone!

      Elimina
  10. Non sarà proprio natalizia al 100% ma il pezzo di Francesco De Gregori è proprio bello come questo post, bravissimo! ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cass! Infatti quel pezzo è solo ambientato a Natale e c'è la parola Natale nel titolo XD. Ma è uno di quei pezzi che ha accompagnato la mia crescita :)

      Elimina
  11. Ciao Ricky passo per farti gli auguri di Natale a te e famiglia.
    Mi ritrovo solo nella passione per il pandoro.
    Crescendo non disdegno nemmeno il panettone..magari accompagnato da una buona crema calda alla vaniglia.
    Ciao e buone feste ancora a te a chi legge naturalmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max..contraccambio gli auguri anche se è presto 😁. Ci saranno altri due post natalizi a quanto pare. Comunque il pandoro l'ho abolito..solo biscotti di mia sorella ahhaha

      Elimina
  12. Che bei ricordi, tua sorella aveva amici che facevano ottimi regali :-)
    Ah, Mary Poppins è uno dei miei film preferiti di sempre.

    Per il resto, mi spaventa il Natale, è stato funesto l’anno
    scorso e quello prima, aspetto che passi in fretta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary Poppins è un film bellissimo :).
      Mannaggia, mi dispiace che Natale recentemente sia stato portatore di negatività...non posso che augurarti di interrompere questa serie negativa!

      Elimina
  13. Credo di aver posseduto anch'io quei numeri di Topolino o almeno così mi sembra dalla copertina color oro ( a meno che anche anni prima a Natale non uscissero in quei colori ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche l'anno successivo, infatti proprio stamattina mi sono ricordato un'altra storia di Natale veramente epica, letta in uno di quei numeri.

      Elimina
  14. A Natale casa è casa, io aggiungo anche casa dei nonni! Pandoro vince su Panettone quasi in tutti questi tipi di post e ne son felice! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, ti ricordi che da me si mangiucchia bene? :D. Ebbene, i biscotti natalizi di mia sorella sono fotonici e schiantano il povero pandoro (comunque sì, pandoro vince su panettone!)

      Elimina
  15. Ma solo io non so giocare al mercante in fiera, fatemi capire?xD
    Mary Poppins ora di nuovo al cinema ti rende super felice, eh?Penso che abbiano fatto più pubblicità di sto film che di qualsiasi altra cosa al mondo quest'anno. Davvero, contando tutti i trailer che ho visto possiamo dire di aver assistito a tutta la pellicola :) Non mi ha mai fatto impazzire, devo dire :)
    Ma la vuoi sapere una cosa da assistente sociale? Quando ero piccola io non avevo orari per andare a dormire, cioè che i mie genitori mi mettevano a letto, mi davano il bacio della buonanotte, mi rimboccavano le coperte (come nei film *.*) e poi però io e la mia sorellina scappavamo e facevamo nottata xD Quindi che tenero tu che aspettavi Natale per farlo xD
    Che bello i videogiochi tra amici, io non l'ho mai fatto :( (e non solo perché se perdo butto all'aria le consolle xD)

    Quanto alla foto che già ricordavo dirò quello che dico anche ai miei nipotini: bellu da ziaaa. Che bbbelli i bimbi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, tu non sai giocare, ma io non ricordo più le regole, mi serve una rinfrescatina.
      Il seguito di Mary Poppins due mi incuriosisce molto e sono sicuro che non mi deluderà, invece. Il nuovo "bert" (peraltro l'attore originale è presente e fa il figlio di uno dei due personaggi che interpretava nella prima pellicola) mi sembra perfetto per la parte. E anche l'attrice che fa Mary è un'ottima scelta.
      La cosa da assistente sociale mi ha fatto troppo ridere :D, facevate nottateeeee, birbeeee :D.

      Elimina
  16. Riky, finalmente anche tu hai postato partecipando a questo TAG!
    Mi ripeto da ciò che ho scritto anche da altri amici blogger che hanno partecipato nei gironi scorsi: è davvero bello leggere e scoprire ricordi, tradizioni, cose che ci uniscono e cose che ci distinguono.
    I tuoi albi di Topolino sono meravigliosi, già la copertina attira e mette allegria.
    E sai che a Subbuteo ci ho giocato anche io, perchè uno dei miei cugini lo aveva e "costringeva" spesso anche me e le sue due sorelle a giocarci per fare dei mini-tornei?? ;) :D
    I classici Disney sono nel cuore un po' di tutti noi, questo fa capire che abbiamo ancora e sempre l'animo un po' bambino ed è una cosa troppo bella secondo me :)

    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah! Ma quanto sei carino nella foto!

      Elimina
    2. Grazie <3, sì da bambino ero bello "paciottoso", ma anche birro :D.
      Hai giocato anche tu a Subbuteo? Caspita, che donna :P! Il Subbuteo meritava un post a parte, ma lo farò per il prossimo Natale!
      Grazie per il tuo corposo commento, mi ha fatto molto piacere partecipare a questo tipo di tag natalizio.

      Elimina
  17. Ma che scherziamo? l'asino davvero così? Mah :D
    Topolino, La spada nella roccia, Fifa '98, ma sei tu o sono io? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello vedere tante cose in comune.
      Sull'asino capisco la tua perplessità (anche se effettivamente si trattava di pochi istanti): oggi sarebbe maltrattamento di giovane alunno :)

      Elimina
  18. La foto mi ha fatto davvero molta tenerezza :) Io non ricordo recite natalizie. Ne ricordo una sulla cavallina storna di Pascoli ma magari la portammo in scena a fine anno scolastico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto come ero puccioso :D?.
      Sinceramente quella dell'asilo mi sembra l'unica recita in costume. Alle elementari solo cori natalizi di gruppo, se ben ricordo...alle medie invece c'erano gli spettacoli musicali con il coro e con i solisti.

      Elimina
  19. Ho temuto fino alla fine che mi avessi nominato! Ancora 2 giorni, forse ce la faccio a scamparla 😁
    Natale è Natale non la conoscevo, sembra da coro della chiesa, troppo lirica per i miei gusti.
    Tante cose che ti ricordano il Natale ma hanno zero di natalizio 😝 cibo e giochi tradizionali a parte.
    Quei Topolino sono stupendi!
    Che palle la recita, a parte all'asilo, non le ho mai sopportare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quei Topolino sono belli di copertina, ma anche di storia!
      Nada, niente nomination, anche perché poi veniva scombinato il tuo calendario di Natale :D.
      Mi piace il tuo commento politically scorrect sulle recite di Natale :D

      Elimina
  20. Gran bel post e bellissima foto. E poi: "...tra due giorni è Natale..."
    e dopo averla riascoltata con piacere, e rispolverato tanti bei ricordi... ti auguro di trascorrere un felice Natale.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola..mi fanno sempre molto piacere i tuoi commenti..contraccambio di cuore gli auguri..

      Elimina

Posta un commento