Luis Alberto trascina la Lazio, ma non basta per frenare la super Juve

Luis Alberto affronta Dybala in Lazio-Juventus (foto Zimbio/Getty Images)


La Juventus soffre, ma rimonta la Lazio (1-2) grazie al duo portoghese Cancelo e Ronaldo. I bianconeri volano a +11 sul Napoli, fermato sul pari per 0-0 dal Milan. I rossoneri rimangono quarti grazie alla sconfitta della Lazio e al pari della Roma (3-3) con l'Atalanta. Da segnalare la doppietta di Quagliarella (capocannoniere a quota 16 con Cristiano Ronaldo) e la sconfitta dell'Inter (1-0) in casa del Torino.

I TOP DELLA DOMENICA

1) Luis Alberto (Lazio): è vero, per quasi tutta la gara, la Lazio ha dominato la Juventus. Merito anche del fantasista spagnolo, vero deus ex machina di tutta la manovra offensiva.

2) Izzo (Torino): il Torino di Mazzarri è esempio di solidità e un difensore non può che galvanizzarsi nel sistema di gioco dell'allenatore ex Napoli e Watford. Il centrale ex Genoa sale al proscenio anche in attacco, con il colpo di testa che regala ai granata la vittoria contro l'Inter.

3) Malcuit (Napoli): esempio di come si possa spendere poco e bene. Il ds Giuntoli ha pescato dal Lille, per 12 milioni, questo 27enne di origine magrebina che ha spadroneggiato sulla fascia destra al Meazza. E in estate il Napoli potrà vendere bene Hysaj, facendo plusvalenza, avendo già in casa il nuovo titolare.

DIETRO LA LAVAGNA

Manolas (Roma): fino a un paio di anni fa era considerato il miglior difensore del campionato italiano. Sembra aver imboccato una parabola discendente infinita: gli attaccanti dell'Atalanta lo hanno "cannibalizzato" senza pietà.

Il simulacro di Mourinho: i tifosi dell'Inter vorrebbero cacciare Spalletti per riprendere il loro idolo. Che ha fatto però disastri a Manchester. Siamo sicuri che Mourinho con questa Inter farebbe meglio di Spalletti?
La realtà è che i tifosi dell'Inter dovrebbero "baciare i piedi" del loro allenatore, che senza il top player della scorsa campagna acquisti (Nainggolan) ha comunque portato la squadra neroazzurra al terzo posto, a +5 sul Milan.

Commenti

  1. Inzaghi è incazzato perché la Lazio ha dominato per 70 minuti, ma sa benissimo che il gioco del calcio si concretizza attraverso i gol. Ebbene la sua squadra non ha segnato nemmeno un gol, infatti il vantaggio l'ha ottenuto grazie a un'autorete di Emre Can (inguardabile). La Juve nei suoi 20 minuti di fuoco ha realizzato due reti, e non è un caso perché la Juve vince quasi sempre con questa tattica. Nei piedi di Immobile era la palla del 2-0 ma Ciro ha sbagliato perché non ha piedi buonissimi. Quel pallone se capitava a Ronaldo o Dybala o Cancelo si insaccava nella rete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inzaghi più che incazzarsi dovrebbe fare un esame di coscienza e non solo per la partita di ieri...
      La juve ha fatto i cambi giusti, tattici e di formazione, potendo anche contare su una rosa di altissimo livello...
      Immobile è un campione galattico solo per il suo presidente quando spara mille milioni di euro per la sua cessione, ahahha!
      E' un buon attaccante, come molti attaccanti italiani del presente e del recente passato, ma niente di trascendentale. E' un po' come il nostro vecchio Gilardino, o Pazzini..

      Elimina
  2. Se la Juve arriva a vincere anche partite del genere.. non dico il campionato, ma un pensierino anche alla Champions è giusto farlo! Però intanto si è fatto male pure Bonucci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paradossalmente è proprio questo tipo di partita che deve preoccupare per la Champions...Perché i grandi club europei possono fare male, in 70 minuti di blackout...

      Elimina
  3. Ciao! Ti ho nominato per un premio, spero che ti faccia piacere :-)

    https://lanostrapassionenonmuore.blogspot.com/2019/01/sunshine-blogger-award-award-courtesy.html

    RispondiElimina
  4. Mourinho..
    Della serie "a volte ritornano".
    Ma il triplete se lo sognano.. 😂😂

    RispondiElimina
  5. La Lazio ha giocato meglio, non ci sono dubbi, stavolta Allegri ha indovinato i cambi.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, una vittoria targata Allegri. Molto bravo!
      Ciao Cav.

      Elimina
  6. Ormai si gioca per posizione Champions.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il quarto posto. Facciamo anche per il terzo :D?

      Elimina
  7. Allegri ha rimediato con i cambi ad una formazione mandata in campo in maniera scriteriata e mentalmente scarica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo: la Juve si può permettere anche di buttare via dei milioni, ma Emre Can, diciamolo, è una delusione...
      Al Milan o all'Inter forse sarebbe oro, ma alla Juve è riserva..e si capisce il perché.

      Elimina
    2. Contro il Chievo ( che è anche ultimo in classifica quindi non so quanto possa valere ) Can ha giocato una signora partita.
      Certamente non è un calciatore adatto a fare il regista.
      Per me è un giocatore che si esprime meglio in un centrocampo a due o con un compagno di reparto come Pjanic.

      Elimina
    3. Secondo me è un po' sopravvalutato, come capitato a molti giocatori tedeschi, dopo aver vinto i mondiali con un portiere fenomenale, all'apice della sua carriera.
      Condivido le tue notazioni tattiche; in un 4-3-1-2 o 4-3-3 è preferibile nel ruolo davanti alla difesa, ma solo come schermo, non come regista.

      Elimina
  8. La Roma è fortunata, la classifica resta invariata per demerito delle dirette concorrenti (che hanno avuto tutte match diretti)...
    Non ci smentiamo mai come masochisti!
    A me Manolas è sempre piaciuto ma dovevano tenere Rudiger e cedere lui! Proprio quando è stato ceduto il tedesco è iniziato il calo del greco, periodo in cui ha fatto la prima donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo i voti dei giornali, alla fine Manolas è stato il meno peggio della difesa della Roma XD.
      Mi fa un po' sorridere leggere le critiche dei milanisti al nostro Rodriguez e leggere "ah era meglio Kolarov", quando Kolarov è sempre sotto il 6 come voto...

      Elimina
  9. Non a caso, "fino alla fine" non dateci per morti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la partita di domenica ne è stato il manifesto :D

      Elimina

Posta un commento