#Calciomercato: Milan a parte, le 'big' in studio per giugno

Foto da Panorama.it

E' stato un calciomercato tutto sommato in tono minore per le "grandi" della Serie A.

Il Milan ha acquistato due talenti molto promettenti, la mezzala brasiliana Paquetà e l'attaccante polacco Piatek, investendo 70 milioni di euro. Higuain ha lasciato Milano per trasferirsi al Chelsea, in Inghilterra, dove ha ritrovato come allenatore Sarri, suo tecnico al Napoli. Il Milan ha quindi risolto il problema del centravanti (Higuain era demotivato e "pesava" troppo per le casse rossonere, con l'ingaggio mostruoso di 9,5 milioni di euro) e aggiunto qualità al centrocampo (numericamente Paquetà copre l'infortunio di Bonaventura), ma in organico manca ancora un attaccante sinistro, di piede destro, che possa aggiungere velocità alle ripartenze della squadra di Gattuso. A giugno sarà la priorità, assieme al riscatto di Bakayoko. Le cessioni di André Silva e Kessie saranno propedeutiche al bilancio. Per il resto la società cercherà un centrocampista e farà altri acquisti solo a fronte di eventuali cessioni.

Il Milan ha avuto in casa la patata bollente Higuain (non a caso la squadra ha perso punti contro Frosinone e Bologna, quando è deflagrato il caso, queste cose destabilizzano l'ambiente), l'Inter ha affrontato il caso Perisic. L'esterno croato infatti ha spinto per un suo trasferimento, che non si è poi concretizzato. Su questo blog  vi avevo anticipato che Perisic sarebbe stato sacrificato dall'Inter e a questo punto la separazione a giugno sembrerebbe inevitabile, tuttavia a cambiare le carte in tavola potrebbe essere l'avvicendamento in panchina. Diventano sempre più forti i rumors sull'arrivo di Antonio Conte sulla panchina neroazzurra, la prossima estate. Il binomio Conte-Marotta può portare l'Inter ai vertici del calcio italiano, ma c'è ancora una stagione da portare a termine. Non sono fan di Spalletti, ma le critiche all'allenatore che ha portato l'Inter a +5 sul quarto posto, in un campionato equilibratissimo, mi sembrano complessivamente ingenerose. Alla fine sul mercato l'Inter ha preso in prestito, a 500.000 euro, il terzino portoghese Cedric, a causa degli infortuni del croato Vrsaljko, che a fine stagione tornerà all'Atletico Madrid.

La Juventus ha la coperta corta in difesa, per gli infortuni di Bonucci e Chiellini; ha sostituito il partente Benatia con Caceres, ma forse urgerebbe una riflessione su Rugani. E' davvero, a 25 anni da compiere, il futuro della difesa? A giugno arriverà un grandissimo difensore centrale di rilevanza internazionale, Rugani sarà lasciato un altro anno in panchina, a fungere da quarta scelta? Secondo me Rugani si gioca la permanenza in questi mesi. Quisquilie, ad ogni modo; l'immobilismo della Juventus sul mercato è più che giustificato da una rosa ampia e senza eguali in Italia.

Il Napoli sul mercato si è limitato a cedere in prestito al Siviglia il centrocampista Rog. L'organico a disposizione di Ancelotti è ricco e il centrocampista Allan è stato trattenuto nonostante le sirene del PSG. A giugno il Napoli valuterà se tenere i veterani Callejon, Hamsik e Mertens. Il centrocampista Fornals del Villarreal e l'attaccante esterno Lozano del Psv sono i talenti sui quali il ds Giuntoli ha lavorato in previsione di giugno.

La Roma non ha fatto movimenti, eppure avrebbe avuto bisogno, a mio modo vedere, di un difensore centrale per puntellare un reparto in grande difficoltà. Rimane anche la lacuna del terzino destro: Karsdorp e Santon non danno garanzie, Florenzi - secondo me - è migliore nelle posizioni di centrocampista e attaccante esterno. A giugno Monchi dovrà sbolognare Pastore (una grande delusione) e cercare un centrocampista che possa garantire equilibrio, in un reparto con troppi incursori. C'è da lavorare, anche se i giallorossi hanno ancora tutte le carte in regola per conquistare il quarto posto e la relativa qualificazione in Champions League, a patto di ritrovare un po' di equilibrio.

Commenti

  1. I grandi colpi sono molto difficili nel mercato invernale.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, i grandi acquisti è raro farli a gennaio.
      Noi milanisti dobbiamo essere stracontenti.

      Elimina
  2. "Il Milan ha acquistato due talenti molto promettenti, la mezzala brasiliana Paquetà e l'attaccante polacco Piatek, investendo 70 milioni di euro"


    Riky, Paquetà sta giocando male, Piatek comporta il sacrificio di Cutrone in panchina perché
    Ringhio non li fa giocare insieme.
    Contro il Cholo la Juve avrà sia Bonucci che Chiellini, ma il Chiello ha una certa età e Rugani non mi convince..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paquetà deve crescere, ma la stoffa c'è. Piatek, purtroppo per Cutrone, è molto più forte di Cutrone stesso.
      Su Rugani la pensiamo uguale...Vero è che la Juventus prenderà un grande difensore e ha già in pugno Romero del Genoa, per il 2020-21...

      Elimina
  3. Tremo già per stasera con la difesa Rugani-Caceres..contro Gervinho...mamma mia.. forse era il caso di passare al 3-5-2, con anche De Sciglio come centrale..mah vedremo. Spero che per il futuro oltre a Romero riescano a prendere De Ligt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me Caceres è ottimo per frenare Gervinho, un po' come Abate che in Milan parma lo ha limitato molto bene! (Prima del suo infortunio)

      Elimina
  4. Ci serve assolutamente un centrale, e purtroppo non c'è molta scelta al momento, si vedrà ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti se si devono spendere troppi soldi per una toppa..meglio aspettare giugno.
      (ps la sfiga per la Juve è che la squadra Under 23 non sta brillando, in difesa non c'è nessuno eventualmente da portare in prima squadra)

      Elimina
  5. Grazie alla tua foto ho finalmente capito in cosa consiste il gesto che Manuel ha insegnato a Lorenzo.
    E sì, è simpatico. Vedrò di ricordarglielo spesso, così mio marito ci sfratta. Ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piatek è già diventato l'idolo di tanti bambini tifosi rossoneri. Anche mio nipote ha voluto la gazzetta il giorno dopo la doppietta al Napoli, ha tagliato la foto di copertina e l'ha appesa in camera.

      Elimina
  6. La prenderanno male gli juventini se Conte dovesse andare all'Inter!
    Quindi niente più Higua al Milan?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente più Higuain ,che però oggi al Chelsea ha segnato due gol capolavoro

      Elimina
    2. Argh, allora i cinesi non lo pagavano bene XD

      Moz-

      Elimina
    3. ahahha non siamo più dei cinesi, ora siamo degli ammerigani!
      Lo pagavano bene, altroché! Ma lui era scontento per il gioco della squadra e perché la società aveva dato segnali sul suo mancato riscatto..era infatti in prestito, il Milan avrebbe dovuto pagare 36 milioni a giugno per avere il suo cartellino dalla Juventus (dopo averne spesi 18 per il prestito annuale).

      Elimina
  7. i gobbi mi sa che non la vogliono vincere la CL.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non potevano spendere molto per giocatori che non avrebbero fatto la differenza, in difesa.
      Al completo in difesa possono battere chiunque

      Elimina
  8. Paquetà non ha affatto giocato male, solo che per ora Gattuso lo usa in un ruolo a lui meno congeniale, ma comunque ha fatto vedere cose buone.
    Piatek è partito bene e speriamo continui così. Non credo per Cutrone ci siamo grossi problemi, sia perché ci sono così tante partite da giocare che sicuramente avrà le sue occasioni, sia perché ci sono giocatori che hanno costruito la loro fortuna entrando da riserve...
    Ora servirebbe un centrocampista dai piedi buoni che possa sostituire Biglia, ma ne riparleremo a giugno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la priorità è tenere Bakayoko come diga, alternandolo alla Biglia...idealmente servirebbero due centrocampisti: un nuovo Kessie da comprare a poco (per vendere il titolare) e un centrocampista con i piedi buoni (al posto di Calhanoglu). Poi ovviamente il tanto agognato attaccante esterno sinistro di piede destro. Come si suol dire, saremo a posto così...
      Anche secondo me Cutrone giocherà, eccome..anche in corso d'opera vedremo spesso il 4.4.2...da inizio partita no, ma a gara in corso sì.

      Elimina
  9. Ne hanno fatte di scatole con questo Piatek :D ora deve fare i botti per forza, immagino la pressione psicologica "poveraccio".
    Comunque noi ieri un bel 3 a 0 con la Samp. I'm very happy :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bel 3-0, però Hamsik ha deciso di lasciar Napoli per andare a giocare in Cina. Una partenza significativa perché lo slovacco non era più l'incursore ficcante dei tempi d'oro, ma a centrocampo dava comunque belle geometrie.
      Piatek? Incrocio del dita per stasera :D

      Elimina
  10. Perchè dovrebbe andare via Kessie? Io vedo piu probabile la cessione di Calhanoglu e non escluderei quella di Rodriguez.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kessie lo vedo e lo sento tra i "sacrificabili" in nome del bilancio. Vedremo. Per me è assolutamente da tenere la spina dorsale della squadra: Gigio, Romagnoli, Bakayoko e Piatek. Il resto può essere venduto (anche se Suso è un big). Poi chiaro che Paquetà è ancora tutto da scoprire :)

      Elimina
  11. La Roma invece ha fatto un ottimo mercato non muovendosi, almeno ha evitato altre cazzate 😆
    Concordo su Florenzi, mai sopportato come terzino o esterno d'attacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio non comprare, piuttosto che comprare giusto per farlo :D

      Elimina

Posta un commento