Come farei giocare la nazionale italiana di calcio


Nella mia nazionale di calcio ideale, vi dico subito, mancano due elementi.
Un centrocampista centrale alla Ambrosini, bravo di testa, solido fisicamente, buono anche in fase di impostazione del gioco.
E un grande centravanti, pur avendo stima sia di Belotti che di Cutrone. Non stravedo invece per Immobile, mentre Quagliarella ha oggettivi limiti di età.
In difesa non mi distaccherei molto dalle scelte di Mancini. Donnarumma in porta, Bonucci e Chiellini centrali difensivi (Romagnoli e Caldara, più dietro nelle gerarchie Mancini dell'Atalanta, per il futuro), Piccini a destra (Florenzi non mi convince come terzino, De Sciglio è modesto), Biraghi o Spinazzola a sinistra. A destra per il futuro uno dei milanisti, Calabria o Conti.
Non potendo contare a centrocampo su un giocatore con quelle caratteristiche che vi citavo, niente 4-2-3-1, ma un 4-3-3 piuttosto elastico.
Non mi convince il lunatico Verratti, mentre Jorginho lo ritengo un giocatore sopravvalutato. Ma in attesa della maturazione del regista classe 2000 Tonali, del Brescia, tocca fare di necessità virtù con uno dei due. A completare il centrocampo Barella e Zaniolo della Roma, con Lorenzo Pellegrini (Roma) prima alternativa.  In attacco Bernardeschi della Juventus e Chiesa della Fiorentina sulle fasce, come terminale offensivo devo ripiegare su Belotti, in attesa della piena maturazione di Cutrone e Kean.
La speranza però è che qualche altro nome, oltre a Tonali e Kean, possa emergere nel futuro prossimo.

Commenti

  1. In Italia non c'è un mediano incontrista. Io vagheggiavo un tipo alla Gattuso.
    La difesa si regge con due anziani, Chiellini e Bonucci e bisogna pensare ai sostituti.
    Anche qui andiamo male. Per il resto Mancini ha scelto i migliori.
    L'attacco può diventare forte solo se Kean andrà avanti nella crescita tecnica e tattica.
    Il rischio è che possa imitare Balotelli. Io vedo un 4-4-2 per sopperire alla mancanza di un incontrista nel centrocampo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mancano i mediani, sia alla Gattuso che all'Ambrosini. Barella si avvicina a Gattuso, ha molto più dal punto di vista offensivo, meno in fase di copertura.
      In difesa i sostituti sono pronti: Caldara e Romagnoli. Ma c'è tempo per pensionare Bonucci e Chiellini, i difensori centrali possono anche essere "anziani", quindi qualche altro nome verrà fuori.
      Kean non sarà mai un nuovo Balotelli, ne sono convinto.
      L'ipotesi 4-4-2 è più che fattibile, con Chiesa e Bernardeschi sulle fasce

      Elimina
  2. D'accordissimo con le tue scelte.. secondo me poi Spinazzola è meglio di Biraghi, che l'altro giorno non imbroccava un cross che fosse uno :D Il centrocampo attuale non mi dispiace comunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me Spinazzola è meglio di Biraghi, ma certo deve trovare spazio con continuità..non essere la riserva di Alex Sandro.
      E' un po' come Kean, a me non piace che un giocatore riserva nel suo club faccia il titolare nella nazionale azzurra...infatti anche tra Calabria e Conti...ci dovrà essere un titolare nel Milan e quindi eventualmente anche nell'Italia.

      Elimina
  3. Italiani popolo di santi, poeti e allenatori. Sono x il 5-5-5 del grande Banfi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il bello del calcio: tutti siamo allenatori :).
      Il brutto è quando l'opinione diventa "legge" con il dileggio di chi non la pensa allo stesso modo, oppure quando l'opinione sfocia nella critica (o addirittura nell'insulto) fine a se stessa :)

      Elimina
  4. L'attacco è la nota dolente
    Finalmente ho trovato uno che come me non stravede per Verratti e non va in brodo di giuggiole per Jorginho. Il tuo modo è interessante ma io resto preoccupato dalla mancanza secondo me di fuoriclasse. Almeno un paio sarebbero necessari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verratti per me è sopravvalutato...a giocatori come Xavi e Iniesta può portare le borse :D.
      Jorginho? Lo ricordo al Verona. Era una mezzala di regia del centrocampo a tre e mi piaceva. Però poi non ha avuto una grandissima evoluzione da regista.
      Non è un giocaotre che ha mai stuzzicato il mio palato. Bravo Sarri a valorizzarlo...ma senza Sarri, Jorginho avrebbe fatto carriera molto più magra.

      Elimina
  5. Secondo me Quagliarella è molto bravo, ma come dici tu ha dei limiti di età a cui non si può non pensare.
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto penso che Quagliarella in carriera abbia raccolto meno di quanto meritasse...

      Elimina
  6. Jorginho il più grande affare del Napoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente sì e penso sia un giocatore che non state rimpiangendo per niente.. e non solo perché Ancelotti è passato al 4-4-2.

      Elimina
  7. Ciao! Speriamo di non restare esclusi da nessuna competizione, stavolta :-( Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono fiducioso: il girone di qualificazione all'Europeo è stra-abbordabile!

      Elimina
  8. Purtroppo non me ne intendo minimamente.
    Ma capisco che non ti va bene quasi un cazzo dell'attuale Nazionale, ahah! XD
    Ragionavo su una cosa: tranne due o tre (Cutrone, Giorgigno -ma è italiano?-) non conosco più NESSUNO, sono tutti perfetti sconosciuti...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noooo piu' o meno sono d'accordo con il tecnico Mancini :D
      Jorginho è brasiliano naturalizzato italiano :D nel calcio sono salviniano: non mi piace questa moda degli oriundi :D

      Elimina
    2. Decisamente no :D Inter-nazionale è una parola che suona male :P

      Elimina
  9. Mah, metterei Mazzola, Rivera, Facchetti...
    Uh...? In che anno siamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facchetti o Maldini servirebbero, lì sulla fascia :D. A centrocampo più che Rivera o Mazzola direi..Tardelli :D

      Elimina
  10. La mia preferita invece è senza giocatori romanisti che si fanno le foto con quegli zozzoni della Giuve! 😡
    Del resto poco mi frega, come sai non la seguo.
    Chiellini giocato da serie C. Mi chiedo come faccia a stare nella Juve (li schifo ma sono fortissimi) e addirittura in nazionale. In nazionale sicuramente perché mancano alternative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me Chiellini è fortissimo! Infatti quando manca lui, la difesa della Juventus è molto più perforabile.
      Di Chiellini non mi piacciono quelle cadute plateali quando viene sfiorato...

      Elimina
    2. È forte a falciare le gambe. Senza ripercussioni quando gioca con la Juve in Italia, in Europa e con la nazionale dimostra i suoi limiti, 'sto gran foglio ci troia, brutto e nasone! 😡

      Elimina
    3. ahha, non sei stato diplomatico :D

      Elimina
  11. Ovviamente non ho le conoscenze tecniche per poter contestare le tue parole, né per appoggiarle.
    Permettimi solo di dire che Quagliarella se la cava ancora egregiamente, nonostante l'età.
    E psero che il mio giudizio non sia falsato solo dal suo fascino.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai, tra qualche anno sarai espertissima della nazionale :D
      Tu intanto preparati per tifare l'Italia all'Europeo del 2020.
      Quagliarella un grande, anche fuori dal campo. I suoi gol spettacolari sono già storia del calcio italiano.

      Elimina
  12. In giro ci sono tanti giovani interessanti e promettenti.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  13. Mancini non mi è mai piaciuto particolarmente, ma ha il merito di aver puntato finalmente sui giovani e sta azzeccando quasi tutto.
    Lo lascerei lavorare in pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, ma avevo anticipato che sarebbe stato un ottimo commissario tecnico della nazionale.
      Ora spero non rovini tutto convocando nuovamente "Balo"

      Elimina
  14. Speriamo che vada meglio delle ultime competizioni giocate dall'Italia.

    RispondiElimina
  15. Sono troppo rossonero per fare l'allenatore della nazionale... vedere Kean invece di Cutrone mi ha infastidito non poco (e ovviamente non per il colore della pelle - ma per quello della maglia di club..ahah..- ), che poi non è vero, perché Spinazzola invece lo vedo molto bene..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque se fosse per Raiola, Kean sarebbe già del Milan.
      Non mi dispiacerebbe affatto un 3-5-2 sacrificando Suso e Calhanoglu, con Piatek, Kean, Cutrone e un bell'ariete a formare la nostra prima linea :)

      Elimina
  16. Ma chi è sto Piccini? un po' come Biraghi, un grosso mah...almeno per il momento..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccini è un giovane cresciuto nel vivaio della Fiorentina. Non è malaccio. Ma quando Conti e Spinazzola saranno al top della forma, le maglie da titolari saranno le loro!

      Elimina
  17. Non sono molto ferrata in strategie quindi mi stai simpa e ti do fiducia per me pouoi andare e diventare allenatore...magari portami alla cena della nazionale eh! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un onore portarti alla cena della nazionale :)
      Però spero si mangi un po' di carne alla griglia aahahah

      Elimina
  18. Bonucci non lo posso vedere e gli preferisco nettamente Romagnoli. Come centrocampista spero nella crescita di Locatelli. Anch'io non mi fido di Immobile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bonucci non sta molto simpatico a noi milanisti XD.
      Locatelli mi è sempre piaciuto, è un bravo ragazzo, un po' è stata la necessità di incassare due soldini, tanta la voglia del giocatore di trovare continuità di impiego :)

      Elimina

Posta un commento