Pubblicità di scarpe da calcio degli anni '80


Oggi, grazie agli amici della pagina Facebook del Guerin Sportivo, rivediamo alcune celebri pubblicità di scarpe apparse sul noto mensile, un tempo settimanale.


Dopo le polemiche per il suo intervento in televisione, rivediamo un giovane Fulvio Collovati  pubblicizzare le scarpe Formsport nel 1980.


Nello stesso anno Atala Sport scelse come testimonial Daniel Bertoni, centrocampista argentino ex Fiorentina, Napoli e Udinese. Non proprio convinto della qualità delle scarpe, almeno a vedere l'espressione.


Ed ecco la scarpa regina, firmata Adidas! Bellissime ed elegantissime (1981).


Il mitico brasiliano Cerezo, qui in maglia Roma, è il testimonial della Lotto, marchio storico italiano (1984).


Il nome forse non era molto attraente, ma Pantofola d'oro è un marchio leggendario. Marchio così importante da uscire senza testimonial nel 1985. Giocatori che hanno vestito queste scarpe: Zoff, Yashin, Rivera, Riva, Garrincha, Altafini, Klinsmann, Van Basten e Cruyff!

Commenti

  1. Interessante. Ronaldo usa le zoccole?

    RispondiElimina
  2. Scarpe storiche, quelle di oggi sono studiate in laboratorio e spesso personalizzate.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, personalizzate sia nel disegno, ma soprattutto nella forma.
      Qui eravamo veramente in un'altra epoca!

      Elimina
  3. Ussignur! Come mi ricordo queste pubblicita' sembrano passati 100 anni!
    Buon sabato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei primi cinque anni del decennio 1980, era un tipo di carta ben diverso da quella dei cinque anni successivi, delle riviste di quando ero bambino :P.

      Elimina
  4. La pantofola d’oro....!!!
    Però.
    È un guilty pleasure questo tuo post dedicato alle scarpe.
    Non conoscevo queste pubblicità ...le Adidas per me sono le migliori.
    Buon fine settimana, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio gli amici della pagina Facebook del Guerin Sportivo.
      Ho raccolto un po' di loro scansioni per mostrarvele.
      Mi fa piacere che abbiate gradito :)
      Anche per me Adidas sono le migliori!
      Buon fine settimana a te, Max

      Elimina
  5. Vogliamo commentare le acconciature di questi calciatori?
    Adorabile soprattutto Bertoni col caschetto alla Fantaghirò. 😂😂😍😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaah, verissimo, pettinatura come la Martines in quella serie :D

      Elimina
  6. Io non ne ricordo nessuna :D
    Forse non ero nata, forse ero troppo giovane o forse non ci facevo caso :D
    Buon week end.

    RispondiElimina
  7. Ma che nome è Pantofola d'oro? :D Questo marchio lo ignoravo proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai come lo conobbi? Un mio amico dell'epoca aveva due fratelli maggiori (amicissimi di mia sorella per altro), uno dei quali giocava come portiere.
      Aveva scarpe pantofole d'oro e maglietta admiral! (I guanti non ricordo che marca).

      Elimina
  8. Mamma mia la prima cosa che mi salta all'occhio è come sia cambiato il modo di fare pubblicità :) Anche le scarpe sportive hanno avuto un bel cambio di design e sicuramente anche tecnico! Ovviamente io non ho mai visto nessuna di queste scarpe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che rrrobba vintage? Sono passati più di 30 anni, ma sembra roba di 50 anni fa.
      E' sorprendente vedere quanto si sia evoluto il modo di fare pubblicità.

      Elimina
  9. Più che leggerlo il calcio l'ho sempre visto ;)

    RispondiElimina
  10. Pantofola d'oro? Con questo nome avrebbero potuto fare anche anfibi per l'esercito...
    Molto vintage queste pubblicità, belle anche se preferisco altri prodotti 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ha fatto sempre ridere quel nome..le chiamavo anche le babbucce :D

      Elimina
    2. Qui la babbucce sono quelle a forma di animale. Almeno credo, 'sto termine l'ho sentito solo da una mia ex, quando gliele ho regalare.

      Elimina
    3. In realtà io per babbucce intendevo quelle arabe, con la punta in su :D

      Elimina
  11. C'erano anche le mitiche Pantofola D'oro non so se le ricordi. :-P

    RispondiElimina
  12. La Pantofola d'oro in pratica ce l'avevano tutti: un'ottima scarpa!

    In teoria non ce l'aveva nessuno perché il nome non era "fico"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Postilla: "ce l'avevano tutti" intendo i ragazzetti miei coetanei che giocavano in polisportive e squadre locali.

      Allargando il discorso, devi sapere che io non ho mai giocato in squadre "vere e proprie" con tanto di iscrizione, allenamenti e campionato. Ho assistito sì ad allenamenti e partite di amichetti, cuginetti...ma vedendo la foga estrema dei genitori, dei "mister" mi hanno tolto la voglia di partecipare.
      Questo vincere per forza, questo entourage di genitori/calciatori mancati frustrati e che si insultano a vicenda...bleah!! Ho visto cose che voi umani...lasciamo stare!

      Io sono un animo libero e soprattutto voglio DIVERTIRMI con lo sport!
      Questo è sempre stato il mio pensiero....

      Poi te magari penserai (come ho sentito dire da altri) "Eh beh lo dici perché non hai mai avuto le pa££e per misurarti in un campionato" oppure ca33ate sui "valori", "il cameratismo da spogliatoio", "la disciplina" e altre baggianate...sarà che a me i valori non c'era bisogno che me li insegnava il "mister", senza falsa modestia ci pensavano tanto bene i miei genitori!

      Elimina
    2. ah beh mica uno è obbligato a giocare in una squadra giovanile :D
      Anche io avevo compagni di classe che non vi giocavano, ma erano comunque bravi e si divertivano! Io invece ero una pippa :D
      Concordo pienamente con il tuo messaggio...
      Il militare, lo sport...
      Valori ed educazione li devono dare la famiglia. Fine :)

      Elimina

Posta un commento