Il più bello ed emozionante video di presentazione di una maglia da calcio


Quattro ragazzini che giocano a calcio, indossando le maglie della squadra turca del Trabzonspor. Un quinto li osserva, prima di essere chiamato a cena dalla madre. Il video di lancio della nuova divisa della squadra turca, realizzata dalla ditta bolognese Macron, è indubbiamente il più emozionante che abbia mai visto.

Il protagonista del video, Abdulkadir, si chiama come il fortissimo n.10 del Trabzonspor.  Abdulkadir osserva i quattro ragazzini rimanendo in disparte, non ha infatti una maglietta per giocare a calcio, essendo la sua famiglia povera. Non può quindi sporcare e rovinare la  maglietta che indossa. Tornando a casa, ha però un'idea: decide di prendere una t-shirt grigia e di scrivere con un pennarello nome e numero.

Il video non finisce qui: guardatelo, sono poco più di due minuti ben spesi. Racconta l'essenza del calcio: ragazzini che giocano con un pallone sognando di essere i propri idoli, sognando un giorno di emularli.



Commenti

  1. Il volto del bambino esprime la gioia di vivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: e lo sguardo di ogni bambino sa esprimere quell'entusiasmo che da adulti purtroppo si rischia di perdere.

      Elimina
  2. Ciao! I sogni dei bambini mi lasciano sempre un po' commossa. Buona settimana!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo video...la storia è indubbiamente ispirata a quel bimbo che si auto-costruì la maglietta di Messi con una borsetta di plastica

    RispondiElimina
  4. Mi fa molta tenerezza l'idea di fondo di questo video. Viva i bambini, i veri motori del mondo.

    RispondiElimina
  5. Il video non è male, però sembra girato tipo una scena scrausa di Squadra Antimafia, ahaha!
    Bella l'idea, assolutamente :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah si, come fotografia sembrano quelle scene delle fiction italiane che sono ambientate all'estero ma girate nella campagna romana :D.
      Comunque..bellissimo.

      Elimina
  6. Bel video, a quell'età il calcio non è passione è di più.
    E' strano pensare che il tifo per una squadra di calcio è qualcosa che trascende il tempo, mentre i sentimenti umani sono molto più terreni e soggetti al cambiamento.
    Anche la squadra della mia città ha fatto un video per la campagna abbonamenti rapportato però ad ogni fase della vita e non solo ai bambini, che sia un modus operandi di questo periodo questo tipo di pubblicità in ambito sportivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il calcio non è passione, di più.
      Vero, ci sono passato anche io :).
      Sicuramente, venendo alla tua ultima riflessione, si punta sempre sulla viralità del video. E ovviamente un video emozionale è ancora più virale :).
      Devo studiarmi un po' la tua Reggina: della serie C in genere guardo solo le squadre del girone del Rimini (ho già iniziato a "studiare" un po', in questi giorni di ferie).

      Elimina
  7. Macron, la maglia dei laziali di merda ma lo spot deve essere davvero carino da come lo descrivi... purtroppo mi dice che è stato bloccato ☹️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannaggia l'hanno bloccato per questioni di copyright!

      Elimina

Posta un commento