Dialoghi con il campionato: Juve-Inter, che duello! Cagliari e Milan, mondi capovolti

Dybala decide Juventus Milan con un tiro di destro

Nuova sosta del campionato per la nazionale. Alla ripresa sarà sempre più Juventus contro Inter..
"Il distacco che hanno già segnato dalla terza è notevole. Devo dire che l'Inter sta andando anche un po' oltre ai pronostici: merito di Conte, anche di un pizzico di fortuna (che aiuta sempre gli audaci). La Juventus è un orologio svizzero, ha una rosa mostruosa e Sarri ha fatto un capolavoro, facendo tornare al proscenio due campioni come Higuain e Dybala che si erano intristiti. Se l'Inter dovesse limitare il distacco dalla Juve, allora a gennaio con tre acquisti (centrocampista, esterno, attaccante di scorta) potrebbe veramente pensare di togliere alla Juve la corona di regina della Serie A".

Anche in zona Champions League sono oramai definite le squadre in lotta.
"Si parlava proprio in questa sede delle difficoltà del Napoli. C'è una concreta possibilità che il Napoli debba addirittura ripartire dai preliminari di Europa League o rimanere fuori dall'Europa. Colpa di queste realtà emergenti, Atalanta e Cagliari: presidenti che investono, grandi giocatori ritrovati in Provincia come Ilicic e Nainggolan, allenatori esperti. Il Cagliari ha perso per infortunio i due migliori giocatori della passata stagione (Cragno e Pavoletti) e li ha sostituiti con Olsen e Simeone, bravissimi, che a Roma e a Firenze avevano deluso".

Cagliari e Atalanta in Champions?
"Possibile, anche se Lazio e Roma, giustamente, utilizzano più energie per il campionato che per l'Europa League. La Lazio è quella dell'anno scorso, quindi si ritrova a lottare in alto grazie alla continuità tecnica. La Roma ha ingaggiato un grande allenatore, Fonseca, e ha fatto un grande mercato: questo dice il campo". 

Scendo in classifica, spiccano i risultati di Parma e Verona
"Squadre che giocano all'italiana, concedono poco in difesa e colpiscono in contropiede. Penso che rimarranno tra l'ottavo e il dodicesimo posto. Ci saranno anche il Sassuolo - De Zerbi ha trovato la quadra tattica e ha tanti giocatori freschi e validi tecnicamente - la Fiorentina e il Torino. I viola, diciamolo, sono Ribery dipendenti: senza sono la squadra dell'anno scorso, più o meno, il Torino ha pagato dazio agli sforzi anticipati per partecipare ai preliminari dell'Europa League. Ma i granata hanno una rosa consolidata, si sono ripresi e si stabilizzeranno in questa fascia della classifica. Ma i cinque punti dal settimo posto (Napoli) sono tanti ed è difficile che quelle davanti al Napoli crollino".

E il Milan?
"Con Pioli gioca bene, ma i risultati rimangono quelli con Giampaolo. Certo, perdere con la Lazio in casa dopo aver giocato una buona gara e sfiorato la vittoria è preferibile che perdere con la Fiorentina in casa prendendo un'imbarcata. Ma il Milan è una squadra mediocre, lo attesta la classifica. Ha perso quanto Samp e Genoa (contro cui il Milan ha vinto) e hanno fatto peggio solo Spal e Brescia, le ultime (peraltro sconfitte entrambe dal Milan a Milano). I rossoneri devono fare otto punti contro Parma e Bologna in trasferta, Sampdoria e Sassuolo in casa, per arrivare al giro di boa con i 21 punti necessari per mettersi al riparo da brutte sorprese. C'è il rischio concreto che ne arrivino tre. Piatek non segna più: pare che si sia imborghesito, che non abbia più il sacro furore in allenamento. Leao è troppo acerbo sul piano realizzativo, Suso convive con la pubalgia, Rebic è un oggetto misterioso. Maldini ha azzeccato gli acquisti di Hernandez, Krunic e Bennacer. Ma questi ultimi due l'anno scorso sono retrocessi con l'Empoli. Biglia  e Bonaventura, i senatori che dovrebbero trascinare il gruppo, sono due ex giocatori, i centrali difensivi rimangono mediocri, compreso lo stesso Romagnoli (molto meglio Duarte, contro la Juventus, rispetto al capitano rossonero). A gennaio servono tre-quattro acquisti di peso; un grande difensore, Ibrahimovic o comunque un grande attaccante, un terzino al posto di Calabria e probabilmente anche un centrocampista. Allora sì, il Milan arriverebbe in carrozza almeno ottavo". 

Chi rischia la retrocessione?
"Il Brescia e la Spal mi sembrano in difficoltà, specie le rondinelle. Balotelli da fermo inventa prodezze, ma non rientra, si muove poco sul fronte offensivo, si è già preso un rimprovero pubblico dal nuovo allenatore Grosso. La Spal è forse l'unica squadra che rispetto allo scorso mercato si è indebolita. Sampdoria e Genoa si salveranno. Probabilmente sarà il Lecce l'ultima squadra a dover salutare la Serie A".

Commenti

  1. La Juve dovrà trovare un centravanti e un terzino. Ha parecchi giocatori che hanno mercato.
    Lo può fare. L'Inter è più aggressiva, la Juve più tecnica. Serve un duro come Chiellini.
    Atalanta e Cagliari sono certezze. Il Milan è spuntato, il Napoli ha fuso e la Roma un po' discontinua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Roma secondo me ha fatto anche troppo, benché abbia una rosa comunque ampia. Chiellini manca e non poco alla Juventus, secondo me. La marcia dei bianconeri è comunque super. L'Inter reggerà fino a gennaio?

      Elimina
  2. L'avevo detto io, qui sorprese ad ogni giornata, alla fine poi chissà cosa succederà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già vissuto il gusto di un campionato in zona retrocessione con il Milan Primavera, vorrei evitare di farlo con i grandi :D

      Elimina
  3. il milan si riprenderà. tra juve e inter, secondo me, c'è ancora un abisso. scudetto assegnato, resta la corsa champions (e vedere il cagliari nell'europa che conta mi farebbe piacere)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Milan mi sa davvero che si riprenderà la Serie B, di questo passo :D.
      Il Cagliari in Europa mi fa rosicare e non poco :D

      Elimina
  4. Bella partita del Milan, ma Sarri ce ne ha messo di suo, sembra che si stia un po' allegrizzando con la scelta di tenere i carichi in panchina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm..non credo si stia allegrizzando. Forse ha semplicemente bisogno di altri giocatori per sviluppare il suo gioco, specie ai lati di Pjanic. Ma ha una rosa mostruosamente forte. In estate la Juventus cambierà diversi giocatori e prenderà degli elementi più adatti al gioco di Sarri.

      Elimina
  5. Mi spiace che il Milan non rischia la retrocessione. Da milanista, mi farebbe piacere, perché mostrerebbe un sacco di cose, e aprirebbe gli occhi alla gente.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La rischiamo, la rischiamo eccome :D tra due domeniche potremmo essere a -1 dalla zona retrocessione!

      Elimina
  6. La Juve può solo migliorare, ricordo che Chiellini tornerà in primavera, a gennaio magari arriverà qualcuno al posto di Mandzukic che finalmente partirà, ora è tornato pure Douglas Costa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la Juventus dovrebbe prendere un attaccante giovane e cedere sia Mandzukic che Bernardeschi..come trequartista ci sono Ramsey e Douglas Costa! Sei giocatori per tre posti in attacco, formula perfetta.
      A giugno una mezzala top per Khedira e un giovane come vice Pjanic. Via Emre Can. Forse servirebbe anche il sacrificio di Rabiot per prendere un'altra mezzala più congeniale al gioco di Sarri.
      In difesa un bel terzino!

      Elimina

Posta un commento