Il grande collezionista di maglie di Milan e Brescia: intervista ad Andrea Ronchi


Possiede circa 1600 maglie "match worn" di Milan e Brescia. E' uno dei più grandi collezionisti di maglie da calcio: Andrea Ronchi, bresciano, tifoso del Milan e della squadra della sua città. Ci racconterà questa sua grande passione, ma prima una spiegazione.

Le "match worn" sono le maglie indossate dai calciatori o comunque preparate per loro. Differiscono da alcuni particolari dalle maglie "Replica", quelle che acquistiamo nei negozi o negli store delle squadre di calcio.

1- Andrea, raccontaci come nasce questa passione per le maglie da calcio e come nasce la tua strepitosa collezione.
"Tutto nasce nel 1990, con il mondiale di Italia '90 e la promozione della Kinder: raccoglievi i punti delle merendine e vincevi le maglie delle nazionali. Da adolescente non conoscevo le differenze tra le maglie da negozio e le match worn. Quando le ho scoperte, nel 1998, ho ripudiato la mia vecchia collezione e ho iniziato quella attuale. La mia prima match worn è stata quella di Hubner, del Brescia, stagione 1998-1999". 

Brescia 1998-99

2- Come hai reperito le maglie match worn, come sei entrato in questo "mercato"?
"Su Internet, eravamo agli albori della rete, c'erano siti specializzati di collezionisti. Grazie al web ho conosciuto altri collezionisti che avevano i loro agganci, perché per avere le match worn è necessario avere contatti con persone del mondo del calcio. Io sono stato anche facilitato, essendo la mia collezione concentrata su Milan e Brescia; ho cercato e trovato conoscenze dirette nelle due società e le ho trovate. Adesso spazio dall'ex calciatore all'arbitro, al dirigente. Poi con il Brescia ho collaborato per la mostra dei 100 anni di storia della squadra di calcio, mentre alla vecchia dirigenza del Presidente Corioni avevo dato il mio aiuto per il sito Internet. Infine ho preparato un libro, con l'aiuto di alcuni amici, sulla storia delle maglie dl Brescia. Con il Milan ho collaborato al libro sulle maglie, Seconda Pelle, e ho dato un aiuto ad allestire una mostra in occasione della finale di Champions League a Milano di qualche anno fa: "Milano and the Champions", in esposizione le maglie delle finali di Coppa Campioni giocate dal Milan".


Andrea il giorno della presentazione del volume "Seconda pelle"

La leggendarie maglie delle 7 finali di Champions vinte dal Milan

3- Tu ovviamente hai delle maglie indossate dal Milan nelle finali di Coppa dei Campioni?
"Sei su sette. Mi manca la prima del 1963".


La maglia del Milan nella finalissima con la Steaua Bucarest

4- Per questa tua passione, metti un budget definito di denaro ogni anno? 
"Oggi, per le maglie nuove, ho dei canali preferenziali e diretti. Guardo anche a modelli particolari: ad esempio una prima maglia che differisce semplicemente per una toppa particolare, in occasione di una determinata ricorrenza. Non ho un budget prestabilito, faccio in base a quello che posso prendere. I prezzi sono purtroppo lievitati. A fine anni '90 ancora non le pagavi tanto, così la mia fortuna è stata aver iniziato presto la mia collezione. Ho preso un sacco di maglie a prezzi umani".

Milan 2002-03, maglia entrata nella leggenda

5- Ma quanto costa una match worn?
"Ovviamente non c'è un prezzo definito. Andiamo dai 100 euro fino a 4000 euro". 

6- Nello specifico, come differisce una match worn da una replica, che ricordiamo sono prodotte dallo stesso sponsor tecnico?
"E' un campo piuttosto complicato. Non basterebbe un'intervista per spiegare tutto! Ogni maglia della stagione ha la sua storia. Faccio l'esempio del Milan di quest'anno. La maglia rossonera è disponibile in due versione: la prima con i loghi cuciti sulla maglia, ricamati. La seconda, la match worn che è più costosa, con i loghi in plastica. Le altre due maglie e quelle da portiere non sono disponibili al pubblico in versione match worn, con gli stemmi in plastica". 

7- Voi collezionisti dovete far fronte al mercato del "tarocco" anche per la match worn?
"Certamente, bisogna fare grande attenzione.Tra qualche mese infatti, rimanendo al Milan, si troveranno le maglie con gli stemmi in plastica. Maglie non originali, ma che sembrano perfette match worn. Poi te ne accorgi, che sono dei falsi, maglia in mano: tonalità di colore diverse, tessuto leggermente diverso. Ma comunque questo non è l'unico problema. Attenzione anche ai venditori che speculano e vendono a prezzi fuori mercato. Questo perché il mercato asiatico è pieno di collezionisti che spendono cifre folli, fuori mercato". 

Bellissima maglia da portiere del Milan stagione '98-'99

8- Dove conservi le tue maglie?
"Guarda, ti anticipo che sto costruendo una sala museo. Con un grande armadio trasparente".

Ringraziamo Andrea Ronchi per averci concesso quest'intervista. Potete vedere tutti i suoi cimeli al suo aggiornatissimo sito internet.

Commenti

  1. Alla faccia della collezione :) Avere una maglia da calcio, già indossata da un calciatore, che cosa che dev'essere! Io ho tutte maglie "cinesate", a parte una storica maglia di Ronaldinho quando giocava col Barcellona, originale ma comunque replica, presa a 2 euro tempo fa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho qualcuna Fabri: tre del Rimini Calcio, una del San Marino Calcio, una del Santarcangelo Calcio, una della Sangiovannese Calcio (tutte dei tempi della Serie B\Serie C), una di un portiere belga (è una maglia particolare che amo, ve ne parlerò), una del Treviso Calcio, una del portiere Aldegani che ho qui intervistato e una del portiere Gabriel del Carpi (ex Milan). Forse qualcuna me la sto dimenticando :D.

      Elimina
  2. Da non collezionista fatico sempre a comprendere le collezioni altrui, forse perché detesto essere circondata da molta roba, ma bensì tendo a disfarmene per avere più spazio.
    Ma devo dire che la collezione di Andrea è davvero notevole quindi tanti complimenti a lui :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io alla fine, ridendo e scherzando, ne ho diverse di collezioni, soprattutto cartacee :D.
      Quella di Andrea non è una collezione, è LA collezione, è qualcosa di più, un vero e proprio museo :)

      Elimina
  3. Ma quanto hai gongolato facendo questa intervista? Anzi, quanto hai rosicato...... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, tutte e due :D.
      In realtà però al mitico Andrea (non me ne vorrà)manca la maglia da portiere più bella (moderna) della storia del Milan (per me :D).

      Elimina
    2. Ma grandissimo Riccardo, bella intervista!

      Conoscevo benissimo il sito di Andrea, l'ho spulciato parecchie volte per curiosità e per controllare le differenze fra annata e annata delle maglie del Milan!

      L'anno scorso ho voluto regalare a mio suocero per il suo compleanno una maglia del mitico numero 6 (che te lo dico a fare!), così che la potesse appendere nel suo "museo delle cere" (così chiamato da mia moglie e mia cognata 😄😄) insieme alle sue in lanetta col numero 10 con cui ha giocato da ragazzo...vicino alle varie coppe e coppette di tornei e campionati locali.

      Volevo verificare che fosse una corrispondente all'anno della prima Coppa Campioni con Sacchi (da lui venerato 😊 così come Franco) così tramite il suddetto sito ho potuto verificare nei dettagli e confrontare con ciò che trovavo nelle vendite online...ebbene alla fine l'ho trovata ma senza numero!
      Così ho acquistato un bel numero 6 (con il font accuratamente corrispondente a quell'anno) in flock da applicare a caldo...et voilà 😃 Ci ho messo tutto il mio ammmore e...il ferro da stiro! 😄😄

      Elimina
    3. Io con quel metodo ho ricostruito una maglia di Rossi del 1997-98! :D.
      In effetti su ebay dilagano quelle maglie lì.
      Ma non li chiamo tarocchi, di tarocchi c'è solo la personalizzazione. D'altro canto negli anni '90 le maglie da negozio erano uguali a quelle indossate dai calciatori, fine.
      Nel 2000 è iniziata la moda di distinguere le maglie replica da negozio da quelle autentiche indossate (o preparate).
      Comunque bellissimo regalo per tuo suocero, senza dubbio :D
      Grazie per aver apprezzato l'intervista e grazie per questo recupero dei miei vecchi post <3

      Elimina
    4. Ammetto che il tuo arrivo mi sta spronando molto! Mi dai molte soddisfazioni come lettore e commentatore, ma soprattutto mi dai soddisfazione come persone.. mi piace un sacco parlare con te, soprattutto sul tema maglie da calcio visto che sei ferratissimo!

      Elimina
    5. Ah guarda è stato apprezzatissimo il regalo...poi mio suocero è quanto di più vicino a papà abbia potuto trovare nella vita! Ha un carattere nella vita e un amore per il calcio che me lo ricorda tantissimo! Diciamo che ho ripreso una idea per un regalo che volevo fare appunto a papà ma purtroppo non ho fatto in tempo 😔: avevo trovato una maglia NR della Fiorentina sponsorizzata Opel, bellissima, poi con il numero 10 di Antognoni (non so se hai presente, quella con il colletto e i bordomanica rossi e la scritta Opel sulla banda orizzontale bianca) costava uno sproposito ma non mi importava! Poi papà ha peggiorato e non sono più stato dietro a nulla...non solo, avevo trovato anche una J.D. Farrow's originale col numero stampato nel tondo sul retro e il giglione alabardato sul davanti!! Assurdo...poi ho perso di vista tutto...

      Elimina
    6. Figurati, mi lusinga ciò che dici ma non ringraziarmi...per me è un piacere condividere una passione così forte!!

      Elimina
    7. Mamma mia bellissime quelle due maglie della Fiorentina...sarebbero state un bellissimo regalo!

      Elimina
    8. Immaginati specialmente la J.D. Farrow's dello scudetto sfiorato stagione 81/82, che roba potrebbe essere stata!!!

      Elimina
    9. Anche se la "cult" è quella con le svastiche :D

      Elimina
    10. La 7UP "away" ! Beh...se uno è malizioso e ce le vuole vedere a tutti i costi... 😒 (non tu eh, Rick!!)

      Elimina
    11. Oddio, sicuramente non fu fatto apposta :D.
      Però si poteva evitare XD

      Elimina
  4. Santo cielo!!! Questo ti batte di brutto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente :D.
      Ma tu ti ricordi la prima mia maglia? Ahah. E la seconda?
      Ne parlerò :D.

      Elimina
    2. Certo che me le ricordo... :) Quante ne ho piegate e insacchettate con cura?!

      Elimina
    3. piegamento e insacchettamento con cura anche l'altro ieri ahhaah :D

      Elimina
    4. peccato che oramai gli spazi si ristringano..

      Elimina
  5. Mamma mia che meraviglia! Deve esserci molta dedizione per far fronte ad una collezione del genere, per tenerla pure bene. Pensa a quanti soldi ci sono in quell'armadio sotto forma di stoffa xD
    È una cosa molto bella, sicuramente non tutti la comprendono nel senso che viene facile pensare "tutti soldi sprecati", però la passione è passione.
    Già mi ci vedo con tutte le magliette sudacchiate di Tiziano....:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grande tesoro..stoffoso..o meglio di poliestere vari :D.
      Ecco, nel caso di Andrea non si può certo dire soldi sprecati, visti anche i suoi progetti.
      Nel mio sì invece :D

      Elimina
  6. Mamma mia che collezione super vasta e super costosa...non sapevo che negli anni '90 costassero meno questo tipo di maglie! Vedi te il busness dei media!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti mi mordo le mani, potevo prenderne qualcuna in più gli anni addietro :D, ma il budget latitava.
      Comunque bisogna essere proprio appassionati, come me e lui (ma lui è collezionista di ben altra categoria), per fare questa collezione!
      Non è neanche buona come scusa per invitare qualche donna :D (sali da me ..che ti mostro la mia collezione..di maglie da calcio..ahhaahah non è molto appetibile come invito).

      Elimina
  7. Speriamo che tra pochi anni debba procurarsi l'ottava maglia!! :-)

    RispondiElimina
  8. Sicuramente un grandissimo collezionista. Sarà felice l'Ikea!
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dovrò far mandare una foto della stanza-museo delle maglie che Andrea allestirà :D

      Elimina

  9. Ciao, ho una maglia indossata da batistuta in una partita tra Fiorentina e Parma nel 1996, l'ho scambiata con Veron alla fine della partita. Che prezzo avresti se volessi venderlo? grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che una maglia di quell'anno valga almeno 200 carte...se è tenuta bene

      Elimina

Posta un commento