La prima magia di Schillaci al mondiale, i disegni del gol


Il 9 giugno del 1990 l'Italia esordì nel mondiale casalingo, a Roma, battendo 1-0 l'Austria.
La partita fu decisa da un gol del subentrante Salvatore Schillaci, detto "Totò", attaccante che la Juventus aveva pescato in Serie B, a Messina.

Ricordo bene che quella sera andai a letto poco prima del gol decisivo; fu mia sorella a chiamarmi, pochi istanti dopo il colpo di testa di Schillaci, e a farmi alzare (giustamente) dal letto per vedere quella prodezza. Merito anche di Vialli, l'altro attaccante, abile a liberarsi sulla fascia destra e a servire il cross vincente. Schillaci subentrò a Carnevale, titolare dal primo minuto. Nel complesso fu una partita ben giocata dall'Italia, con un Baresi insormontabile in difesa e un Donadoni imprendibile sulla fascia (gli fu negato anche un rigore solare). Ancelotti, poi infortunatosi, colpì un palo nel primo tempo e furono innumerevoli le occasioni sprecate da Vialli, Carnevale e Giannini, mentre il portiere Lindenberger, 33 anni, effettuò una parata spettacolare su una bordata di De Agostini.

Un'occasione per Vialli nel disegno di Carmelo Silva (dall'Almanacco del Calcio Panini)

La parata di Lindenberger su De Agostini nel disegno di Silva

Il gol di Schillaci nel disegno di Carmelo Silva

Disegno di Giuliano Giovetti (dalla Gazzetta dello Sport)

Il palo di Ancelotti nel disegno di Paolo Sabellucci

Il gol di Schillaci disegnato da Paolo Sabellucci (dal Film del Mondiale '90 del Guerin Sportivo)

Commenti

  1. Schillaci tirava botte tremende da fuori area. Poi si è afflosciato.
    Qualche parola sbagliata e le corna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla distanza ricordo lo splendido gol all'Uruguay negli ottavi e, non vorrei sbagliare, una potente punizione in un'amichevole con la Svizzera.
      Già: brutta storia quella del triangolo con il calciatore Lentini, venuto a galla dopo l'incidente stradale di lui.

      Elimina
  2. Uno degli eroi di quegli anni, di quel mondiale.
    Grande Totò.
    Fu bellissimo vederlo anni dopo come boss in Squadra Antimafia: aveva un pallone fra i piedi, ovviamente :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato l'eroe del mondiale, assieme al "vecchietto" Roger Milla del Camerun e a un paio di atleti della Colombia, il pittoresco portiere Higuita e il capellone Valderrama :D

      Elimina
  3. Ero piccolo, non seguivo ancora il calcio, ma ricordo Schillaci, i suoi occhi e una delusione tremenda, e vabbè..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli occhi di Schillaci al rigore negato con la Cecoslovacchia: un'immagine cult di quel mondiale!

      Elimina
  4. Terribile che abbia dovuto avvisarti Lucia.
    Che disonore.. 😂😂😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo ricordo ancora oggi...beh non ero un bambino che faceva tardi :D
      Certo che fa sorridere a pensarlo oggi: la prima serata iniziava alle 20.30, precisa.
      Le partite finivano alle 22.15 circa..

      Elimina
  5. Schillaci aveva 26 anni ma ne dimostrava già 40 :D Però come "istinto" in area era insuperabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era però bravo anche fuori area, visto che ogni tanto "insteccava" la botta.
      Un attaccante completo anche se a vederlo non gli si dava molto credito XD

      Elimina
  6. Ma eri vecchio già da piccolo che andavo a letto presto? 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' curioso infatti.
      Ricordo che da bambino piccolo andavo a letto anche molto presto: talvolta dopo i cartoni di Italia 1, quando la mattina dopo c'era la scuola.
      Ma ovviamente ho visto diverse partite del Milan in Coppa dei Campioni.
      E ho visto uno sfracello di partite del mondiale '90.
      Quindi perché quella sera andai a letto così presto? Un arcano..

      Elimina
  7. Disegni bellissimi :) soprattutto quelli in bianco e nero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io in realtà resto più affezionato a quelli a colori di Sabellucci :)

      Elimina
  8. Ricordo quei mondiali e le prodezze di Schillaci, in quella manifestazione fu un miracolato, non ne sbagliava una.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Baciato dalla grazia, è vero, poi non si è più ripetuto a quei livelli.
      Ps Andreazzoli grande scelta per la panchina, vi darà soddisfazione.

      Elimina
    2. Piace anche a me ma poi ci vogliono anche i giocatori buoni…

      Elimina
    3. ahhaha, hai ragione! Krunic dell'Empoli è un buon acquisto per iniziare.

      Elimina
  9. Ma che sorella rompiscatole!!!! ;)

    RispondiElimina
  10. Bei tempi, quelli.
    I disegni come sempre sono fantastici, non so quante volte in quegli anni mi ci incantavo davanti agli stessi quando venivano pubblicati nell'almanacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'almanacco del calcio è l'unico baluardo rimasto, in temi di disegni...Spero tengano botta :D

      Elimina
  11. Ciao Riccardo! Io non ho ricordi di questa partita, probabilmente non la vidi nemmeno...in generale di Italia 90 ho ricordi vaghi di caroselli e belle atmosfere che si respiravano...e una piccola divisa diadora che regalarono a me e mio cugino i miei zii tornati dalla Germania: dirai e che c'entrano gli zii della Germania? Beh mio zio gestiva una piccola "nazionale di calcio" chiamata Casa Italia su a Colonia e riconosciuta dalla federazione (che infatti forniva anche materiale tecnico) dove giocavano i bambini "figli di emigransciii" (come diceva il ragazzino de L'allenatore nel pallone ������) e poi giocavano anche i grandi ��
    Insomma, quando tornarono in Italia come ogni anno per le vacanze estive con noi, ci riportarono due divise: la famosa 19 la prese mio cugino mentre io volli la meno famosa 10 di Berti ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dave, praticamente la casa di tua madre è una miniera di bellezza ^ _ ^. Anche se quella maglia lì la dovresti tenere incorniciata in casa. E' veramente una maglia leggendaria!
      Comunque dovresti aprire anche tu un blog sul calcio, tra maglie, ricordi personali e un'ottima competenza sul tema pallone, ti divertiresti :D

      Elimina
    2. Eheh davvero! 😃 La piccola divisa di Italia 90 è qualcosa di simpatico e che mi suscita bei ricordi...

      Per quanto riguarda la questione blog ci ho anche pensato di farne uno, non ho dubbi che mi divertirei! Ma come raccontavo anche a Moz non avrei la costanza né il tempo per mandarlo avanti...e poi penso che voi siate molto più bravi di me nel trattare gli argomenti!

      E allora una cosa uno o la fa bene o non la fa per niente, specialmente se sono passioni forti come può essere questa del calcio, o della musica o del cinema o ancora altri argomenti: non vorrei fare "pecionate" tirate via...

      Preferisco fissare i miei ricordi nei vostri blog 😊😊 e magari collaborare per qualcosina come mi hai proposto tu 😊😊

      Elimina
    3. Ah da me la porta è sempre aperta! Se hai qualcosa da proporre non hai che da mandarmi una mail :D

      Elimina

Posta un commento