#Retrogaming: Actua Soccer, qualcosa del calcio vero c'è


Durante le ultime festività natalizie, con l'amico Alby M., ci siamo dedicati alla consueta serata "retrogaming". L'occasione è stata ghiotta per mettere mano a quello che è uno dei peggiori giochi di calcio della storia: Actua Soccer della britannica Gremilin Interactive. Alberto è riuscito a perfezionare il tiro ad effetto dalla distanza, la strategia migliore (se non l'unica..) per segnare ai portieri avversari e voleva mostrarmi i suoi progressi.

Uscito nel 1995, Actua Soccer è uno dei più primi e più celebri videogiochi 3D a tema calcio. Intenzione dei programmatori era portare sul pc una propria versione del celebre "cabinato" Virtua Striker. Ma il risultato non è stato dei migliori. Per i novizi, Actua Soccer risulta sostanzialmente "ingiocabile", con avversari assolutamente indomabili: palloni strappati con scivolate con immediato innalzamento in piedi (e nel contempo una scivolata basta per percorrere una decina di metri..., con due scivolate si passa dalla trequarti propria a quella avversaria..), tiri da posizione impossibile che trafiggono il portiere, lanci dal portiere che con due-tre tocchi si trasformano in gol. E' un gioco frenetico, dove il pallone viene scagliato leggero da una metacampo all'altra, tra rovesciate, tocchi al volo e colpi di testa.

Allo stesso tempo sono innumerevoli i bug: traiettorie impossibili per la "balistica" calcistica, tiri parati dal portiere ma che diventano gol, portieri che parano ma che si trascinano dentro la porta in maniera innaturale, giocatori che inciampano letteralmente e cadono per terra, senza considerare i tanti glitch (tipo la Norvegia, maglia rossa con maniche blu, ma il blu diventa spesso rosso).


Per vincere partite ad Actua Soccer, come detto, è indispensabile destreggiarsi bene con i tiri ad effetto, coprire in difesa i lati della porta (per evitare i tiri da posizione impossibile che sono sempre gol, i portieri in quelle occasioni diventano incorporei), ma soprattutto imparare bene a usare il dribbling (fondamentale). Per i passaggi purtroppo bisogna affidarsi al caso: il tocco alto o basso è assolutamente "random", deciso dal computer. Non ne siamo sicuri, ma influisce anche inserire l'opzione "Arcade" in luogo di "Simulazione". A prima vista semplicemente quest'opzione determina l'andamento della coppa: mettendo "Arcade" ci risparmieremo di dover cliccare su ogni singola partita per vederne il risultato e i marcatori.  Però abbiamo notato, io e Alberto, che i giocatori avversari in "Simulazione" sono più accaniti nel pressing e negli interventi difensivi.


In conclusione, parlando di aspetti positivi del videogioco, posso dire che qualche tratto del calcio reale sia presente in Actua Soccer

Il videogioco è stato precursore del tiro a giro sul secondo palo: un'azione che vediamo spesso nel calcio di oggi, meno frequente in quello degli anni '90 (Del Piero fu uno dei precursori). L'azione della nostra squadra deve partire spesso dal basso, come frequentemente avviene nel calcio moderno: il portiere tocca rasoterra corto per il centrale difensivo, che deve impostare l'azione (ma in Actua Soccer serve appunto perizia nel dribbling per saltare i due attaccanti che inevitabilmente cercheranno di portarci via la palla al limite della nostra area). Infine ha un certo realismo l'azione manovrata finalizzata dall'attaccante con il secco diagonale rasoterra sull'uscita del portiere. Ma serve un po' di fortuna sui passaggi per poter arrivare, di rasoterra in rasoterra - con qualche passo palla al piede - nell'area avversaria.

E il portiere? Terrificante la respinta di pugno a braccio teso, migliore l'uscita bassa e la presa bassa. Sui retropassaggi (in genere involontari..) c'è da tremare: spesso la palla sbatte sui piedi del portiere, fermo, e viene conquistata dall'attaccante che ha la porta spalancata. In certe occasioni però il portiere riesce a spazzarla con qualche affanno. Come i portieri reali, quando "sparacchiano" in rimessa laterale.

Commenti

  1. Risposte
    1. In passato io e Alberto abbiamo fatto anche lunghe sedute di gioco a Subbuteo :D. Ci divertiamo con tutto

      Elimina
  2. A veder questa grafica adesso fa un po' sorridere :) Ormai sono talmente realistici che sembra di toccarli, i personaggi.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che per l'epoca era un gioco super innovativo XD, ma alla fine i giocatori sono dei manichini orribili. Danno molto più idea di movimento i giocatori disegnati nelle "moviole" dei miei disegnatori preferiti.

      Elimina
  3. Fortunatamente non mi ci sono mai imbattuto in questo gioco..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A giocarci, in effetti, è irritante.
      A vederlo invece ti fai due risate :D

      Elimina
  4. Insomma qui i portieri sono tutte "saponette" :D L'ho sempre sentito nominare Actua Soccer ma non ci ho mai giocato, come sai ho giocato a tutti quelli FIFA e prima a KICK OFF 1-2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, Kickoff 97 è un altro gioco che merita un post :D

      Elimina
  5. Alla fine ci ho riprovato pure io e la cosa mi ha reso molto triste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Persino il fantasma di Gianni Brera si è rifiutato di scriverne.

      Elimina
    2. È un gioco brutto, sì, devo dire che mi merito una medaglia per aver trovato dei lati positivi 😁

      Elimina

Posta un commento