Volpi e Poggi: le figurine del calcio più rare al mondo


Un mini album, un chewing-gum venduto a 100 lire con all'interno tre piccole figurine adesive. Oggi parliamo del mito delle figurine della Serie A by Topps, stagione 1997-98, vero culto degli anni '90 celebrato in numerose pagine del web.

Fu una vera e propria "mania". Calciofili e non si lanciarono nell'acquisto di questi chewing-gum dal dubbio gusto, allettati dal premio finale. L'album completo dava diritto a un premio: un pallone e la maglia del proprio campione di Serie A preferito (in realtà con 17 squadre completate si poteva vincere il solo pallone).

Il mio pensiero andò alle due pagine del Guerin Sportivo con le inserzioni delle magliette di calcio, comprensive di personalizzazioni, nomi e numeri (nei negozi si trovavano solo quelle senza nomi e numeri), di tutte le squadre, con prezzi particolarmente esorbitanti (più di 100.000 lire).

Completando quell'album, potevo avere la maglia del mio Milan senza far pagare ai miei una cifra esorbitante (ne avevo già una originale, ma senza nome e numero).

Io ho sempre odiato i chewing-gum, così li acquistavo, li davo a due miei amici ai quali non interessavano né l'album né il calcio e naturalmente mi tenevo le figurine. In genere si prendevano 5 o 10 "cicche" alla volta (spendendo 500 lire o 1000).

Come tutti, avevo "valanghe" di figurine di Sgrò (centrocampista dell'Atalanta), Manighetti (difensore Bari) e Walem (centrocampista Udinese). Ma niente Volpi e Poggi. Il regista di centrocampo del Bari Volpi e l'attaccante dell'Udinese Poggi erano le due figurine introvabili.

Si dice che fossero state stampate solo 50 figurine di Volpi e 50 di Poggi, ma in realtà questa voce fu smentita addirittura a seguito di un'interpellanza parlamentare.

Erano semplicemente due figurine con una tiratura molto limitata, rispetto alle altre.

Nel mio paese però il figlio di un macellaio riuscì a trovarle e in tempi relativamente brevi.

Fu scoperto così il vero "inganno" delle figurine Topps.

Il ragazzo infatti chiese la maglia del centrocampista dell'Empoli Martusciello, la squadra rivelazione di quel campionato, ma ricevette un'amara sorpresa.

Un pallone di infima qualità e una maglia sì di Martusciello, ma tarocca.

Sì, quelle maglie che vendevano le bancarelle del mercato, valore commerciale 10.000 lire.

Ipotizzando di trovare le 216 figurine in un colpo solo, si spendevano 7200 lire di cicche.

Figuratevi la spesa per poter vincere..una maglietta da 10.000 euro.

Ad ogni modo, quell'album di mini figurine è entrato nel mito. E completo ha un valore notevole. Guardate quest'inserzione su Ebay.


In pratica, con 330 euro, è possibile comprare 2 maglie da calcio match worn dell'epoca.

Ora tocca a voi. Conoscevate il mito di queste figurine? Le avete collezionate?




Commenti

  1. Risposte
    1. Svenato no, ma ho buttato nel 'cesso' soldi che potevo spendere mooolto meglio

      Elimina
  2. Io ne ho ancora del 1989-1990, figurine cartonate (non adesive), erano in regalo sempre con delle gomme ma non ricordo di che marca..e comunque nessuna maglietta da vincere! Ci avevo fatto un post 2 anni, probabilmente lo ricorderai..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii! Sono andato a vedere il post, io avevo delle figurine cartonate del 1991-92 e 1992-93 che però uscivano in bustine, come quelle adesive.

      Elimina
  3. Non ricordo in che anno, ma ci fu un Magherini della Lazio, riserva tra l'altro, che divenne strafamoso all'epoca in quanto la sua figurina era più introvabile di un buon giallo di Camilleri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! Io della Panini conoscevo solo il mito della figurina di Pizzaballa :D

      Elimina
  4. Il banco vince sempre, anche con le figu ...
    Mitiche, mitiche, e quanto vorrei avere conservate gli album anni '80 della Panini. Vendendoli su ebay potrei stare a casa da lavoro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao alligatore!
      Eh sì, quelli di primi anni '80 hanno già un bel valore.
      Quello post vittoria dell'Italia ai mondiali (lo aveva il mio vicino) era bellissimo!

      Elimina
  5. Conosco il mito e le ho collezionate, ma quante imprecazioni per queste due figurine? Tante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppi soldi abbiamo buttato via in queste figurine :D

      Elimina
  6. Oddio, me le ricordo le figurine dentro le gomme :) non le fanno più a quanto pare. Peccato, erano davvero simpatiche.
    Un abbraccio e buon week end.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simpatiche fino a quando non trovavi 2000 Sgrò e 2000 Manighetti, allora lì iniziavano le imprecazioni XD
      Ciao Sara, buon weekend anche a te :)

      Elimina
  7. Lo sai che le collezionavo anch'io. E mi pare mi mancasse solo Locatelli per finire l'album. Forse giocava nell'Udinese, chi si ricorda.... Ma il suo nome mi rimase impresso perché lo bestemmiavo spesso. Ahahaha
    Chi l'avrebbe mai detto che io che sono l'anticalcio, magari possedevo quelle due rarissime figurine.. Chissà! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo Locatelli, mezzapunta scuola Atalanta transitato al Milan e quell'anno all'Udinese.
      Che sfiga non finire l'album per Locatelli XD, va bene che poi ti sarebbe arrivata una maglia di Weah con scritto Weah nel colletto (terribile dettaglio delle maglie da bancarella).

      Elimina
  8. Sì, sapevo la storia della truffa, e penso che comunque un minimo sia truffa: in tiratura minore, fai in modo che poca gente possa completare l'album.
    Inoltre, comunque la truffa esiste, visto ciò che ottenevi in cambio rispetto a quanto dichiarato... XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti nell'album c'è scritto MAGLIA UFFICIALE...
      ti mandavano 'na maglia ufficiosa...

      Elimina
    2. eh, diciamo che oggi verrebbero subissati di class action :D

      Elimina
  9. Non appena ho visto la foto di quelle paginette, senza neppure leggere il post, ho sentito il sapore orribile di quelle gomme... erano rosa, al gusto fragola, si sbriciolavano tutte in bocca e dopo nemmeno mezzo minuto erano dure come sassi! Per fortuna c'erano i tuoi due amici... ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli amici erano Josh e Ricci :D.
      (quest'ultimo peraltro aveva la mitica maglia dell'Italia anni '90).
      Giusto: erano cattive e poi diventavano dei sassi dopo poco :D

      Elimina
  10. Sono quelle con le gomme da masticare in versione pocket, giusto?
    Io ed i miei amici le compravamo solo per attaccarcele addosso di nascosto, passammo un intero inverno con questo gioco scemo.
    C'era chi provò a collezionarle ed in effetti alla fine mancavano sempre gli stessi giocatori a tutti quanti. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, sono quelle!
      Ahahaah, immagino che Volpi e Poggi non siano finiti addosso a qualche giacchetto.
      Nel caso, sarebbe stato buttato via un tesoro :D

      Elimina
  11. Avrei voluto un amico come te, dato che io adoravo le gomme e non mi fregava delle figurine (anche se dopo 3 masticate il gusto finiva), pensa che le attaccavo sulla schiena dei compagni o sul retro della sedia.
    Forse ci ho provato per qualche giorno col mini album ma mi sono subito rotto. Neanche ricordavo del premio e non sapevo nulla della fregatura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, grande!
      Ti sacrificavi mangiando quelle cicche schifose :D. Anche se appunto mi sa che il divertimento per te fosse insozzare sedie e schiene :D

      Elimina
  12. Uuuuh mamma mia!! Me le ero dimenticate le figurine delle gomme!!
    A me non sono mai piaciute, né le une né le altre: le gomme erano proprio "acce" e le figurine piccine in quel modo non le reggevo proprio!!😄😄

    Bensì in classe mia (come nelle altre) ci si scannavano con sto "Volpieppoggi" tanto che ormai era diventato appunto un cognome solo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volpoggi o Polpi, la fusione stile Dragonball :D.
      ahahha, beato te che non sei entrato nella dipendenza di queste figurine!

      Elimina

Posta un commento