Astutillo Malgioglio, il portiere de andreiano


Quando ero piccolissimo, era uno dei tanti portieri baffuti ritratti nelle figurine Panini degli album di Giorgio, il mio vicino.

Quando ero piccolo, era il portiere di riserva dell'Inter. Il vice del guascone Walter Zenga, estremo difensore della nazionale italiana. Perché di portieri titolari con i baffi c'erano Tacconi e Terraneo, gli altri si erano ritirati o facevano le riserve.

Quando ero piccolo, lo vidi in uno spettacolare Inter Pisa 6-3 del campionato 1990-1991, in cui non riuscì a sostituire al meglio Zenga.

Quella fu una delle ultime partite di Astutillo Malgioglio, che nella stagione 1991-1992 scese in B nell'Atalanta per chiudere la sua carriera.

Una carriera lunghissima.

Quello che ignoravo, da bambino, è che in passato, giocando nella Lazio, in un momento di crisi per la società e la squadra, fu protagonista in negativo di una sconfitta con il Vicenza. A fine gara sputò sopra la sua maglia e la calpestò, o finse comunque di calpestarla.

Da allora Astutillo Malgioglio è un nemico giurato dei tifosi della Lazio.

Alcuni facinorosi, supporter bianco-celeste, esposero uno striscione ignobile: "Tornatene dai tuoi mostri". Non so se quello striscione apparve davvero durante quella partita con il Vicenza, o se fu esposto successivamente. Ma non importa. Gesto orribile di una tifoseria che anche ai giorni d'oggi è tornata protagonista con cori razzisti impuniti e apologia di fascismo.

Addirittura, tra questi "tifosi", c'è chi giustifica l'orrore di quello striscione, mettendolo sullo stesso piano del gesto dello sputo sulla maglia: per questi sommi pensatori, sputare su una maglia è paragonabile a mettere uno striscione che insulta dei ragazzini disabili.

Quei ragazzini disabili che Astutillo assisteva ogni giorno.

Astutillo Malgioglio infatti, al termine di ogni allenamento, si recava a Piacenza a Era77, il centro che aveva fondato per aiutare quei bambini. Era: da Elena (nome della figlia), Raffaella (nome della moglie) e Astutillo, più quel 77 che rappresentava l'anno nel quale aveva iniziato fare assistenza ai disabili. Malgioglio nel 1977 aveva 18 anni.

Un giorno, ai tempi dell'Inter, il compagno di squadra Jurgen Klinsmann, non al corrente della sua attività, al termine di un appuntamento gli chiese perché andasse via sempre così di fretta.

Lo seguì a Piacenza. E alla fine di quella visita ad Era77, tirò fuori il libretto degli assegni e firmò un assegno da 70 milioni di lire. In precedenza l'Associazione Calciatori aveva indetto una raccolta tra tutti i suoi tesserati e il ricavato fu misero: 700.000 lire.

Questo bellissimo gesto di Klinsmann è rimasto nascosto fino a tempi recenti, quando un articolo di Paolo Ziliani sul Fatto Quotidiano ha ridato giustizia ai due protagonisti della vicenda.

Questo è Astutillo Malgioglio, un portiere uscito da una canzone di Fabrizio De Andrè.

Il portiere degli ultimi.

Il calcio ti dimenticherà (o ti ha già dimenticato), Astutillo, ma chi ha avuto la fortuna di conoscerti no.

Buon compleanno portierone!


Commenti

  1. Un grande esempio per tutti.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è encomiabile tutto quello che ha fatto per persone svantaggiate!

      Elimina
  2. Non conoscevo questo portiere e mi dispiace che il suo sputare sulla maglia gli sia costato così caro. Però, mi viene in mente la bandiera italiana, e per un giocatore il rispetto verso la maglia dovrebbe essere lo stesso che ci impone la nostra Costituzione.
    In ogni caso, la sua attività di volontariato ci dimostra che stiamo parlando di un grand'uomo, magari soltanto un po' troppo impulsivo o sanguigno.
    Quindi mi sento di perdonarlo, come credo faranno o abbiano già fatto tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naa, per quanto sia importante la maglia, credo che il gesto di sputare su una maglietta non possa giustificare un odio così viscerale, figuriamoci poi uno striscione d insulto a persone disabili..
      Poi sì, il rispetto verso la maglia ci deve essere (se non altro per rispetto di chi ti paga lo stipendio).
      Erano anche altri tempi comunque.

      Elimina
  3. Io non conoscevo il lato più profondo della storia e della vita di Malgioglio. Ci sono figure nel calcio che meriterebbero più rispetto. Onore anche a Klinsmann.

    PS: ma Malgioglio non è stato anche portiere del Brescia o mi confondo con un altro estremo difensore dal cognome simile? Se è lui, ricordo un lontanissimo Genoa - Brescia 0-1 dove parò anche un rigore a Damiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un match di serie B stagione 1979/80. Il portiere del Brescia ha lo stesso cognome.

      Elimina
    2. Sìsì è sempre lui! Giocò anche nel Brescia!

      Elimina
  4. Malgioglio lo ricordo benone, ricordo che quando diventò famoso pure il cantante pensavo "sto qua si chiama come il portiere!" :) Tanto per farti capire! Non sapevo del retroscena e della sua doppia vita, diciamo che i veri mostri tanto per cambiare sono stati quei tifosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah fantastico! Io da bambino conoscevo a malapena il portiere :D, perché appunto era già riserva.

      Elimina
  5. Qui ci addentriamo in zone davvero oscure, per me. L'unico Malgioglio che conosco si chiama Cristiano :D ed è un tipo molto simpatico che non gioca a calcio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che l'altro Malgioglio mi procura un po' di orticaria XD

      Elimina
  6. Vabbè ma la tifoseria della Lazio si sa com'è, non cambia mai... XD
    Non conoscevo la sua storia, non ricordavo nemmeno questo giocatore (eppure il nome e il cognome dovrebbero restare impressi)...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un giocatore che quando noi eravamo piccoli occupava già un ruolo di secondo piano!
      Io lo ricordo in due partite e basta :D (Una delle due citate nel post).

      Elimina
  7. L'umiltà, la sensibilità e la generosità purtroppo fanno sempre meno rumore della spocchia, dell'ignoranza e della cattiveria. Per questo è molto importante ricordarle certe cose. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna anche giustamente sottolineare il bel gesto di Klinsmann :)

      Elimina
  8. pensa un po', giovanissimo (e geniale) amico virtuale. quando giocava nell'inter eri piccolissimo e io riuscivo già a dire "astutillo malgioglio" senza mangiarmi una lettera. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il geniale e anche per il giovanissimo: tra un mese saranno 36...:D

      Elimina
  9. Ci sono infinite figure calcistiche degne so storie immense... grato a te che ne tiri fuori a ripetizioni...ed almeno in questo, spero ti sia utile l'attaccamento a quel giornalino "futurista" che collezioni con indomita passione...
    oggi ti raccomando la figura di Cutrone, giovine spedito in lacrime davanti le telecamere, a rappresentare quella gloriosa squadra che una volta ridicolizzava il mondo intero, e che ora balbetta calcio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato bravissimo Cutrone ad avere le palle per andare davanti alle telecamere.
      A questo punto credo che l'insofferenza di Patrick non fosse legata all'ascesa di Piatek, ma all'imbecillità di molti dei suoi compagni.
      Oggi leggiamo di giocatori che fanno le superstar, abulici, pigri. L'aria di Milanello sembra davvero deleteria perché negli ultimi due anni le mele marce sembravano sparite.
      Spero in una bella tabula rasa quest'estate.

      Elimina
  10. Ovviamente lo avevo dimenticato, che è poi il destino di quasi tutti i secondi portieri.
    Quell'episodio del 6-3 col Pisa mi fa venire in mente quell'altro "leggendatio" secondo portiere, che giocava all'ombra di Zoff, e che l'unica volta che il Trap lo fece scendere in campo si beccò in pochi minuti tre pere dall'Avellino ...

    RispondiElimina
  11. Guarda, mi sono emozionato a sapere di questo splendido aneddoto!

    Malgioglio ha veramente un grande cuore e merita il massimo rispetto, fanc**o la faccenda della maglia: quell'aneddoto invece lo conoscevo e pensavo che "tornatene dai tuoi mostri" fosse riferito a quelli della Roma con cui era tesserato l'anno precedente al "fattaccio" - in ogni caso gesto deprecabile anche se il riferimento fosse stato proprio quello.

    Oltretutto sfata il luogo comune del calciatore "ricco e gnucco".

    Ultima cosa: senza aver mai saputo niente di tutto ciò, ho sempre provato tantissimo affetto e stima per Jürgen klinsmann! Non chiedermi perché, è così e basta!
    E ripeto, non sono interista 😃 anche se tutti gli indizi, come anche la discussione sulle maglie di ieri, portano al contrario! 😄
    L'ho seguito al Bayern, al Tottenham e sono stato felice quando tornò in Italia per quella brevissima parentesi alla Sampdoria.
    Dai miei zii residenti in Germania mi feci riportare un completo adidas del Bayern (maglia, pantaloncini, calzettoni) personalizzato appunto di Klinsmann: stagione 1996/1997!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche tifoso laziale giura che "mostri" fosse riferito ai romanisti (a parte che beh, non è che sia una cosa carina comunque), ma io ci credo poco. E' palese che fosse riferito a quei ragazzi che aveva già iniziato a seguire nel 1977.
      Klinsmann? E' un mito anche per me (ancor più dopo questo aneddoto sui ragazzi di Malgioglio). Come non amare la pantegana bionda :D.
      Io sono controcorrente, ho sempre un grande rispetto per la Germania, non l'ho mai vista come nostra acerrima rivale.
      Giocatori come Matthaus, Klinsmann, Brehme, Kahn, Ballack, Klose..fino al mio idolissimo Neuer...massimo rispetto per loro.

      SEI CULOSO ad avere tutte quelle belle maglie XD.
      La maglia del Bayern 1996-97 era stupenda, a strisce rosso-blu, ancor più bella la seconda, bianca con la striscia verticale rossoblu!

      Elimina
    2. Guarda Riccardo, se poco poco ho capito che tipo di maglie ti piacciono ci avrei scommesso ad occhi chiusi che ti piaceva la seconda divisa di quell'anno!! La adoro anch'io!!

      Felice che stimi Klinsmann quanto me!! E come te anch'io non ho mai provato quella nostra italiana atavica avversione verso la Germania, ho tante maglie anche della Mannschaft!

      E ti dirò che ai miei zii chiesi anche la divisa azzurra completa di Oliver Kahn ma non la trovarono! In compenso l'anno dopo mi riportarono la 9 di Giovane Elber 😊

      Elimina
    3. Ti spiego: tutte queste richieste erano perché loro tornando in Italia per le vacanze estive e in occasione del mio compleanno il 20 agosto volevano farmi un regalo gradito, perciò cosa meglio di una maglia di calcio?? 😃 Come il bel completino di Italia 90 di cui ti raccontavo in un altro post 😊😊

      Elimina
    4. 20 agosto? Praticamente fai il compleanno dopo Moz (17) e Claudia (18 agosto)! Fantastico.
      Comunque hai una collezione fighissimaaaaaaa

      Elimina
    5. Lo so!! Ahahah siamo 'na gabbia di leooooni!!! 🦁🦁🦁

      Elimina
    6. Per tornare al completo Bayern 96/97... Ma i calzettoni quanto mi piacevano!! Parlo all'imperfetto perché purtroppo una volta mamma per errore li inserì in un lavaggio infausto e da bianchi bordati adidas (vedi qua: http://www.thecelticwiki.com/m/page/1997-01-22%3A+Celtic+1-2+Bayern+Munich,+Peter+Grant+Testimonial+-+Pictures -- tra l'altro ho anche QUELLA maglia del Celtic!!) sono diventati rosa, più piccoli e addio elasticità....se sò cotti proprio!!

      Elimina
    7. E il completo che tanto desideravo di Oliver Kahn era questo: https://premierfootballcards.com/ekmps/shops/footycards/images/bayern-munich-oliver-kahn-germany-1-41239-p.jpg

      Bellissimo 😍😍 ancora lo vorrei

      Elimina
    8. I calzettoni erano bellissimi! Mi piaceva molto il contrasto tra il blu del calzoncino e il bianco-rosso del calzettone. Comunque sei una miniera di maglie XD.
      Il completo di Kahn che mi hai mostrato non mi entusiasma, ti dirò.
      Preferivo le maglie in nazionale (2002 blu-nera e granata, 2004 azzurra scuro).
      Fighissime!
      Di Kahn ho la maglia del Bayern 2003-04..presa su ClassicFootballShirt in offerta..

      Elimina
    9. Ahaha una miniera di maglie!! Se ci aggiungi quelle della NFL ci riempo casa davvero!

      Invece io ancora me lo sogno quello! 😁😁😁 Sòggusti!!
      Questa è quella che hai di Kahn?

      Elimina
    10. Sì quella! Mi piacevano però molto di più le versioni del Milan (verde e grigia-rossonera)

      Elimina

Posta un commento