Il mistero della maglia da portiere Lotto del Milan


Recentemente ho acquistato a un'asta Ebay una maglia da portiere del Milan della Lotto, risalente alla seconda metà degli anni '90.

Una divisa che adoro, un tripudio di geometrie, nell'apice della creatività degli stilisti della nota casa produttrice di abbigliamento sportivo. Ma questa maglia (che non ha personalizzazione, né numero né nome) nasconde un piccolo mistero.

Questo tipo di divisa fu anzitutto indossato dai portieri della Croazia nell'Europeo del 1996. L'anno successivo fu in dotazione al Milan, ma solo ai portieri delle giovanili. Una maglia che non fu messa in vendita negli store (infatti non appariva nelle inserzioni di Forza Milan, di quell'anno ho tutti i numeri).

Quindi questa maglia è effettivamente preparata per i portieri rossoneri. Della primavera?

No. Come si evince dalla foto tratta da Forza Milan (fonte Magliarossonera) la primavera del Milan impiegava il vecchio logo, senza cerchiatura rossa, soprattutto senza la stella (infatti la primavera non ha mai vinto 10 titoli nazionali)


Il secondo dettaglio curioso è nel colletto. La mia maglia, come quella di Massimo Prete (diversamente da quella indossata da Alberto Passoni) non ha il logo della Lotto, solo la scritta. Cosa bizzarra.

Tuttavia i dettagli particolari non sono finiti.

E' una maglia impiegata dalla prima squadra? No, perché nel 1996-97 il logo societario (con la cerchiatura rossa) era posto sulla manica, sul cuore c'era infatti lo scudetto.  Inoltre la scritta dello sponsor Opel non è stampata (come per le maglie di quell'anno), ma è di un materiale in rilievo che è applicato sopra la maglia.

In pratica il logo societario posto in quella posizione, l'assenza dello scudetto e la scritta Opel fanno datare la maglia alla stagione 1997-98. Ma è possibile?


L'IPOTESI. In mio 'salvataggio', un'apparentemente insignificante foto di un Forza Milan risalente all'estate 1997. In essa sono ritratti l'estremo difensore della prima squadra Massimo Taibi, con indosso la divisa da portiere del campionato 1997-98; dietro di lui Alberto Passoni, 'guardiano' dei pali della primavera, con la maglia da portiere del Milan del campionato 1996-97, senza lo scudetto, con lo stemma regolarmente posizionato sul cuore. In una seconda foto si nota che i portieri indossavano maglie senza numero. Ovviamente in allenamento era fondamentale dare visibilità agli sponsor che quindi dovevano essere applicati regolarmente.
Si potrebbe dedurre quindi che questa maglia, da me acquistata, fosse una giacenza di magazzino della stagione precedente, impiegata da un portiere del Milan in allenamento o in una partitella amichevole di metà settimana, nella stagione 1997-98.

Commenti

  1. Un autentico thriller un vero e proprio mistero. È possibile che la tua conclusione sia quella corretta. Resta il fatto che è una bella maglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero infatti che questo post arrivi all'occhio di un altro esperto che mi suggerisca la "soluzione".
      Dovrei comunque esserci andato vicino :D

      Elimina
  2. Risposte
    1. Se penso all'asta di ebay con la quale ho comprato la maglia, sì, horrorifica :D.
      Ma poteva andarmi peggio...

      Elimina
  3. Sei riuscito a svelare il mistero e immagino tu ti sia anche divertito molto nel dipanare l'intrigo :D
    Bella maglia comunque, sia a livello geometrico che per le sfumature di colore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dovrebbe essere così, vediamo: prima o poi qualche esperto capiterà qui a confermare o smentire :D.
      Questa maglia è bellissima, la miglior variante è quella nero-grigia-blu!

      Elimina
  4. Un'indagine degna di C.S.I. ! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'era anche la polverina rossa, dentro la maglia, ahhaah, ricordi?

      Elimina
    2. infatti, il mistero si infittisce!!!

      Elimina
    3. ahah no quello lo avevi risolto già tu con la deduzione: era stato tenuto in una stanza dove c'era polvere di mattoni, boh, tipo soffitta :D

      Elimina
    4. Siamo una coppia imbattibile di detectives! :D

      Elimina
  5. Per me è veramente brutta, mistero a parte.
    Se fosse stata dell'Inter non saresti stato così clemente..
    Spero che tu non l'abbia pagata più di due euro.
    Anzi, cinque. Due bastano per un ombrello rotto.... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scherzi? Io amo tutte le maglie della Lotto tra il 1992 e il 1998...
      Anzi per me questa è soprattutto la maglia da portiere della Croazia 1996 <3
      Se fosse stata dell'Inter l'avrei presa comunque.
      Anzi, ci sono alcune maglie dell'Inter che voglio assolutamente XD
      (cinque euro manco per la spedizione ahahha).

      Elimina
  6. Un autentico mistero.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto, tra qualche tempo (quando il post sarà ben indicizzato) confido in una risoluzione :D

      Elimina
  7. Pensa tu! Bella ricerca e sicuramente supposizione corretta.
    Avrei pensato, guardato la foto, che lo stemma Lotto fosse stato tolto appositamente in postproduzione, ma non è così.
    Quindi sì, penso sia come dici...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, più che tolto in postproduzione, per me si sono dimenticati di applicarlo..Ma la maglia non l'hanno buttata via :D

      Elimina
    2. Potrebbe essere, sì, un riciclo volante di qualcosa fallata...

      Moz-

      Elimina
    3. Bei tempi quelli del riciclo: ad esempio in Serie A (quando non c'erano le maglie personalizzate) certe squadre passavano le maglie della prima squadra, l'anno dopo, alla squadra primavera.

      Elimina
  8. A parte la storia, la maglietta sinceramente è brutta..

    RispondiElimina
  9. Non avevo idea si facessero le aste su ebay per le maglie di calcio :O... Ehm...la maglia è carinina dai, ma in termini pratici: quanto varrebbe? Il mistero incide sul valore?
    In poche parole, se mai capiterò in giro per mercatini dove vendono di queste cose, ti faccio un fischio *_* è bello sapere come poter far felice un amico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, non vale tantissimo, a meno che qualcuno venga a dirmi: "Ah è la maglia con cui Rossi giocò l'amichevole Milan-Turchiarulese".
      Ma come ho detto a Pietro e Claudia, questa maglia Lotto mi piace un sacco: l'avrei presa anche se fosse stata dell'Inter.
      Se ti capita qualche maglia sottomano, fammi un fischio :D grazie cara

      Elimina
  10. Ah quindi "Opel" e il logo col fulmine erano in rilievo come sulla mia maglia del Bayern...ma non è che magari è stata "ricostruita" ad hoc?

    Cioè hanno trovato il flock della Opel da applicare a caldo e lo stemma del Milan da cucire su una maglia Lotto "vuota"? In ogni caso è una figata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è come dici tu.
      E' una giacenza di magazzino dell'anno 1996-97. Ci hanno messo il logo e il flock della Opel. Ma non il numero, perché l'hanno impiegata solo in allenamento (ma in allenamento devi avere il logo dello sponsor!!).

      Elimina
    2. A quel punto entra in gioco la correttezza del venditore: sarà davvero stata usata dall'AC Milan oppure qualcuno l'ha rifatta in casa a due spicci e poi la rivende a peso d'oro? Ciò non toglie che è una grande maglia!

      Elimina
    3. Ci ho pensato, però secondo me non ha molto senso: perché rifare una maglia quasi sconosciuta del Milan?
      E poi ha una taglia improponibile :D e' stata indossata da un porteire molto alto :D

      Elimina
    4. In effetti hai ragione, non avrebbe molto senso! 🤔🤔

      Elimina
    5. Poi c'è la prova del portiere Passoni con una maglia vecchia ma con i loghi nuovi (come questa) e senza numero :D

      Elimina
  11. Bel post, le maglie da portiere meta'/fine anni 90 sono veramente le piu' belle... quella della uhlsport usata da seba nel 95/96 era qualcosa di speciale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuto!
      Beh, sfondi un portone aperto sulla maglia Uhlsport 1995-96...io ce l'ho del Napoli, di Taglialatela! (e' la stessa ma con il blu al posto del rosso). Ne parlerò tra un po' :).

      Elimina

Posta un commento