La classifica dei migliori portieri di Capitan Tsubasa (Holly & Benji)


Oggi "rispolvero" un vecchio post (aggiornato) dedicato a Capitan Tsubasa, il celebre manga calcistico conosciuto in Italia per la famosa trasposizione nel cartone animato "Holly e Benji i due fuoriclasse". Si tratta della classifica dei cinque migliori portieri della saga, tenuto conto anche dei seguiti che ha avuto il manga.

5) Ricardo Espadas (Messico): questo personaggio è ispirato allo storico portiere messicano Jorge Campos, famoso per le variopinte divise sfoggiate tra i pali (che lui stesso disegnava) e per il doppio ruolo che ricopriva. Giocò infatti diverse partite nel ruolo di attaccante, segnando in carriera 38 reti. Espadas condivide queste caratteristiche: con la differenza che, pure da portiere, Espadas non disdegna incursioni offensive. Dà del filo da torcere al Giappone nella sfida inaugurale del World Youth: pur non essendo un portiere di corporatura robusta, ha una presa molto potente, unita a una grande agilità. Si infortuna nel finale di gara, subendo il gol del 2-1.

CURIOSITA': rispetto al vero Jorge Campos, Espadas indossa divise di colore diverso a seconda dello stile di gioco adottato (portiere "serrato" in difesa oppure portiere d'attacco). Di famiglia povera, assieme ai suoi amici (futuri compagni di squadra del Messico) ruba pallone e abbigliamento sportivo in un negozio, ma il proprietario poi si vendica mandando due energumeni a picchiarlo e a riprendere quanto era stato rubato. A donare il pallone a Espadas e ai suoi amici sarà proprio una famiglia giapponese attraverso un'associazione di carità. Il portiere messicano all'inizio cova rivalsa contro i ricchi giapponesi, ma ovviamente Tsubasa-Holly e compagni gli faranno riscoprire il vero spirito sportivo.


4) Dario Belli-Gino Hernandez (Italia): sfida il Giappone nella prima gara del mondiale Under 16. Come Espadas, subisce solo due reti, l'ultima allo scadere (infortunandosi al braccio). E' il primo portiere a bloccare il "Drive Shot" di Tsubasa-Holly (il famoso tiro del campione da lunga distanza che assume una traiettoria a parabola, dalla grande potenza), visto che Ken Wakashimazu-Ed Warner si limitò a respingerlo. E' palesemente ispirato al grande Dino Zoff.

CURIOSITA': Hernandez gioca nelle giovanili dell'Inter, assieme al futuro campioncino giapponese Rob Denton-Shingo Aoi.


3) Reiner Bauer - Deuter Muller (Germania): ispirato al gigantesco portiere tedesco Tony Schumacher, Muller fa la sua prima apparizione nella semifinale del World Youth tra Germana e Uruguay. In finale sembra insuperabile, ma alla fine concede tre reti al Giappone. E' il portiere più massiccio e potente della serie, ma nel World Youth subisce reti a pioggia: cinque dalla Svezia del fortissimo Levin (che non riesce invece a segnare a Genzo-Benji Price), due dall'Argentina di Diaz e cinque dal Brasile in semifinale. Nel Golden 23 (sfida delle Olimpiadi) sembra tornare il portiere fortissimo dei primi tempi anche se continua a lamentare problemi al braccio.

CURIOSITA': l'allenatore di Muller lo sottoponeva da ragazzino ad allenamenti massacranti. Ad esempio il portiere doveva intercettare il pallone sotto una pioggia di sassi (in questo modo ha imparato a non farsi beffare dai tiri ad effetto, riuscendo sempre a distinguere la vera traiettoria del pallone). Proprio un sasso gli ha procurato la cicatrice sul volto. Nel Golden 23, durante la sfida al Brasile, è infortunato alla mano ed è pronto a sacrificare le dita per parare il tiro di Rivaul (Rivaldo, il vero campione del Brasile e del Barcellona, che ha giocato anche nel Milan). L'allenatore gli promette "di recuperare le dita" in previsione dell'intervento chirurgico di ricostruzione. Ad ogni modo Rivaldo fa gol mandando la palla dalla parte del braccio non infortunato. Muller da giocatore professionista milita nello Stoccarda.


2) Alberto Salinas (Brasile): ispirato al portiere Claudio Taffarel, è un personaggio introdotto nel World Youth. Para senza difficoltà il Fire Shot del tedesco Schneider, il Tornado Shot dell'uruguaiano Hino e il Raiju Shot di Kojiro Hyuga-Mark Lenders, nonché lo Skywing Shot di Santana e Tsubasa-Holly (che praticamente è uguale al Raiju Shot). Nel World Youth mantiene la porta inviolata fino alla fine, quando concede tre gol al Giappone (vittorioso 3-2).


1) Benjamin Price-Genzo Wakabayashi (Giappone): a mio modo di vedere è il portiere più forte della serie, non solo per la capacità di parare qualsiasi tiro speciale degli avversari. Lanciato tra i professionisti nell'Amburgo a 15 anni (prima che lo stesso Tsubasa-Holly esordisca in Brasile nel San Paolo), è soprannominato il Super Great Goalkeeper (S.G.G.K.). Nel World Youth mantiene la porta inviolata in due delle tre gare giocate: il quarto con la Svezia e la semifinale con l'Olanda (in precedenza non aveva giocato perché l'allenatore Gamo lo voleva schierare al massimo della forza). Neutralizza in particolar modo il tiro letale dello svedese Levin, che aveva rotto il braccio del gigantesco portiere tedesco Muller (e nel campionato tedesco aveva rotto il polso allo stesso Genzo). Nel Golden 23 subisce solamente tre reti in quattro partite, due delle quali palesemente irregolari (con l'Olanda c'è un giocatore in fuorigioco attivo che gli copre la visuale, con l'Argentina Diaz emula Maradona segnando di mano), mantenendo la porta inviolata con Nigeria e Germania, prima di infortunarsi seriamente.



CURIOSITA': nella finale del World Youth, avversario il Brasile, Genzo Wakayabashi respinge il tiro più potente della saga, sferrato da Carlos Santos: il Tornado Arrow Skywing shot (lo Skywing di Santana, l'Arrow shot di Santana e il Tornado shot di Hino uniti insieme)


Commenti

  1. Anche io voglio il manga-nello.
    Post fantastico.
    Ciao Riky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahh basta che non lo usi su di me il manga-nello :D

      Elimina
  2. E "Ed Warner"? Neanche classificato? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non c'è confronto con i primi 4 portieri, si può magari discutere di Espadas...
      Nel World Youth la differenza con Genzo è evidente e nel Golden 23 Warner fa l'attaccante :D

      Elimina
    2. Anch'io ricordo con affetto Ed Warner (Ken Wakashimazu nell'originale): per il suo carisma e per essere un po' il Mark Lenders dei "numeri uno" !

      Ma ovviamente, davanti alle stelle delle altre nazionali, non c'era storia per il secondo portiere della Nazionale Giapponese :D

      Elimina
    3. Esatto Nino..alla fine Ed è l'Alan della nazionale XD, cioè prende caterve di gol ahhahaha anche se ogni tanto piazza la super parata!

      Elimina
  3. Da non amante della serie, ricordo a malapena giusto quello della Germania.
    Non sapevo nulla della cicatrice. Allenamento tipico giapponese, più che tedesco. Peggio di Van Damme, quando il maestro gli tirava la noce di cocco sull'addome o con le corde gli faceva fare la spaccata 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello del Messico e quello del Brasile non appaiono nella serie animata canonica :D.
      Ma quello brasiliano è fortissimo perché para tutti i tiri speciali.

      Elimina
  4. Ma il messicano al posto di avercela contro i suoi simili, visto come lo hanno trattato, ce l'ha coi giapponesi? È matto.
    Grande Hernandez :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahaah esatto! Ma serviva perché i rivali di Holly sono tutti sbruffoni (Benji, Mark) o cattivi prima di giocare contro lui (Santana, Levin, Espadas).
      Fanno eccezione (per fortuna) Pierre, Diaz e Schneider...

      Elimina
    2. Ecco non ho finito il discorso :D. Essendo sbruffoni o cattivi, devono riconvertirsi davanti a Holly, che è il predicatore del gioco del calcio pulito e sportivo :D

      Elimina
    3. Che urto Holly!! 😆😆

      Elimina
  5. Ricky!! Viva i portieri😉😄😄

    Bauer era un colosso!! E con la divisa di Toni Schumacher (ma anche di Jean-Luc Ettori e gli altri portieri marchio Adidas) dei mondiali 1982!!

    Dario Belli mi fa ricordare l'Italia di colore VERDE...non mi è mai proprio mai andata giù!! Col tricolore in realtà bicolore rosso, bianco, rosso!! Aaaarghhh!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Curioso l'aspetto delle maglie: nel manga sono ovviamente tutte le originali dell'epoca (mondiale 1982), mentre nel cartone hanno conservato solo: Argentina, Germania, Francia.
      La maglia di Genzo all'Amburgo è la stessa di Bauer-Schumacher ma azzurro-blu, invece nel cartone viene modificata.
      L'Italia è stata smaciullata nel cartone :D. Maglia verde, portiere in bianco-rosso.
      MAAAAH.

      Elimina
    2. Già, quando l'Amburgo era forte! In quei primi anni 80 vinsero due o tre campionati, mi sembra! Oltre alla coppa dei campioni contro la Juve...

      Elimina
    3. Esattamente! Ecco, juventini, a me l'Amburgo piace perché è la squadra Benji XD

      Elimina
    4. Quell' XD nasconde Magath?

      Elimina
    5. Magath un ottimo allenatore, no?:D

      Elimina
  6. Bello bello questo post! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah visto che approfondimento :D
      Comunque Genzo numero 1!!!

      Elimina
  7. Però il Giappone di portieri imbattibili ne ha due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari approfondirò con un post a tema,
      ma come detto a Fabrizio più sopra, Wakashimazu (che nell'ultima serie è praticamente attaccante) non tiene il passo di Genzo.
      E' sicuramente un portiere superiore alla media internazionale, ma sicuramente è inferiore ai primi 4 della classica.
      Su Espadas si può discutere, ma Espadas mi sembra più forte.

      Elimina
  8. Benji al primo posto era scontato ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sperando che l'autore del manga non lo faccia ritirare per i troppi infortuni :D

      Elimina
  9. Risposte
    1. ahahahahah una meteora gigantesca! Come il vostro Kocic :D

      Elimina
    2. Uddio Kocic! Ma dove l'avranno pescato! 😂😂😂

      Elimina
    3. Che poi non era scarsissimo dai :D

      Elimina
    4. Ma non ho granché ricordi...a parte un orribile coro in loop della tifoseria che suonava tipo mezzo chiacchiericcio in sottovoce: "Kocìc-cici-cicici-ci-ci..." che poi lo avevano riciclato in "Bucci cci ci cci ci..." 😂😂😂😂

      Elimina
    5. ahahah fantastico questo aneddoto! E per Pagotto, l'anno dopo?:D

      Elimina
    6. Pagotto niente...ricordo solo che Gaucci gli disse che aveva venduto la partita contro la Juve! E poi lo mandò affanc**o a Reggio Emilia...delicatissimo, come sempre, trippone nostro! #fraduemesitorno #sistemotutto

      Elimina
    7. In autunno pezzone su Pagotto :D

      Elimina
    8. Dal titolo "Il recidivo" !

      Elimina
    9. ahah non parlerò di quella brutta pagina :)

      Elimina
  10. adesso aspetto la classifica degli attaccanti!!chissà come si classifica Holly!!
    Benji deve essere maturato con le serie nuove..perchè in quelle ho visto io..mah!!
    io sono ferma a quando Holly pareggia con la Toho e poi parte con Roberto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque,
      Benji nella prima serie (campionati scolastici-elementari) se la gioca in bravura con Warner.
      Nella parte che hai visto tu è in Germania.
      E' qui che "scava" la prima grande differenza con il rivale giapponese.
      Ha detto bene Nino baldan qualche commento più sopra: in fondo Warner è il secondo portiere della nazionale, tanto più che nella nuova serie, Golden 23, si toglie soddisfazioni da attaccante.
      Sulla classifica degli attaccanti: beh, posso decisamente farla :D.
      Holly non c'è: infatti è attaccante solo nel primo campionato scolastico, poi diventa un fortissimo centrocampista.
      Quindi sarebbe al n.1 della classifica dei centrocampisti :)

      Elimina
    2. che bello numero 1!!!
      e con chi se la gioca??

      Elimina
    3. Con Natureza e Santana, i due campioni brasiliani! In effetti Santana è più attaccante di Holly.

      Elimina
    4. capito.quindi è più bravo di Santana,proprio quello che temevo!!
      e tra gli attaccanti chi è primo??

      poi un giocatore può così facilmente cambiare ruolo come Warner
      anche nella realtà??

      Elimina
    5. Tra gli attaccanti direi Santana su Schneider e Hino (Uruguay).
      Tra i centrocampisti Tsubasa, Natureza, Levin (Svezia), Diaz (Argentina), Kraikfort (Olanda).

      Elimina
    6. Ah invece perdonami per non avere risposto a una domanda!
      In teoria non ci sono problemi se tu a un certo minuto sostituisci un giocatore con un portiere e metti il tuo portiere in avanti..però si deve cambiare tutta la divisa e metterne una da gioco con il numero proprio. Più facile fare il contrario..passare dal ruolo di movimento alla porta.

      Elimina
    7. ah grazieee!!
      pensavo ci volessero permessi speciali ed invece...
      chiaro.grazie ancora!!

      Elimina
  11. Ricky! A proposito di Holly & Benji: hai visto il nuovo pallone ufficiale Errea per la Serie C??? Appena lo vedi parte la sigla "due sportiviiii, due ragazziii...." 😄😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente male il pallone stra vintage!

      Elimina
    2. La errea ha fatto una maglia carina per il pescara..quella gialla..c'è la foto su footy headlines!

      Elimina
    3. Bella davvero! Potrebbe essere ottima anche per la nazionale dell'Ucraina!!

      Elimina
    4. Verissimo!Quella nera invece no..ha il template della maglia da portiere XD poi nero grigio così, senza un tocco d' azzurro..

      Elimina
    5. Quella gialla e la prima senza fronzoli sono belle...

      P.S. Non c'entra un cacchio ma hai visto la nuova maglia del Levante 2019/2020?
      Se il Barcellona voleva fare "esperimenti" invece degli scacchi poteva fare una maglia in quel modo, no?

      Elimina
    6. Quasi quasi preferisco gli scacchi del Barcellona! :D

      Elimina
    7. Ahahah l'effetto "mosso" fa vomitare!! 🤣🤣

      Elimina
    8. sì esatto..poi come sai io adoro solo un effetto: lo sfumato! :D

      Elimina

Posta un commento