La fatal Verona del 1990


La "Fatal Verona" del 22 aprile 1990 è stata la mia prima vera sconfitta da tifoso del Milan. Perdendo 2-1 a Verona, con la contemporanea vittoria del Napoli a Bologna, i rossoneri lasciarono ai rivali il primo posto in classifica, a 90 minuti dalla fine del campionato.

La "sofferenza" maggiore non fu per la sconfitta, ma per la caduta di due dei miei idoli rossoneri: Marco Van Basten e Alessandro Costacurta. L'attaccante olandese si tolse la maglia per protestare contro l'arbitro Lo Bello e fu espulso. Stessa sorte per il giovane difensore, che apprezzavo particolarmente in quanto allievo del mitico capitan Baresi. Gli espulsi, in quella gara, furono quattro: anche Rijkaard e mister Sacchi furono allontanati prima del fischio finale. Per il Milan la partita si era messa sui binari giusti grazie a una potente punizione dell'attaccante Marco Simone. Il Verona rimontò quel gol con un colpo di testa di Sotomayor e un destro dell'attaccante Pellegrini.

La protesta di Van Basten: come da regolamento, sarà espulso

Le espulsioni di Sacchi, Rijkaard e Costacurta


Il Milan fu certamente penalizzato da alcune decisioni dell'arbitro. Ma paradossalmente, pur essendo un bambino appassionato tifoso, la mia delusione non fu per l'esito della "Fatal Verona", ma nel complesso per le pesanti sconfitte con Juventus e Inter nel girone di ritorno; e per quella con il Napoli dell'andata. Soprattutto il rammarico fu per i quattro punti persi all'andata contro Ascoli e Cremonese. Partite nelle quali non avevo visto il mio Milan.

Lo scudetto sfumato però fu compensato dalla seconda Coppa dei Campioni consecutiva, conquistata a spese del Benfica.

Nelle moviole di Sabellucci, i gol di Simone e Sotomayor

Il gol di Pellegrini nella moviola di Sabellucci

Pellegrini ha appena superato Pazzagli

Foto e moviole tratti dal Guerin Sportivo della mia collezione personale

Commenti

  1. Le partite arbitrate da Lo Bello finiscono con il risultato che lui ha deciso. E' capitato anche alla Juve a Cagliari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello era il padre, ma possiamo dirlo, tale padre, tale figlio :D

      Elimina
  2. il fatto che tu abbia ricordi limpidissimi dopo tanti anni ti fa proprio onore. Complimenti!
    Buon week end :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho più ricordi della domenica successiva: gita al lago e gelato, con radiolina a sentire i risultati delle partite :D

      Elimina
  3. Pensavo fosse un post sul famoso 5-3 del 1973... un periodo calcistico che non ho vissuto ma le cronache riferiscono che al Milan sia andata anche peggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dieci anni prima della mia nascita :D.
      Sulla Fatal Verona del '73 devo interrogare qualche amico rossonero di lunga data :D

      Elimina
  4. Non sai quanti scudetti avrei lasciato per vincere almeno 2 Champions..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'epoca infatti mi consolai con la vittoria a spese del Benfica..

      Elimina
  5. Madonna mia sto Hellas al Milan proprio gli si fermava "sul gozzo" !!
    Già negli anni 70 (1972/1973 per essere precisi) ci fu un ribaltamento clamoroso sul finale dell'ultima giornata nella corsa a tre per lo scudetto: Milan, Juventus e Lazio.
    Il Milan, cui bastava un punto per vincere lo scudetto della stella, in mezz'ora prese tre gol e alla fine perse con l'Hellas per 5-3.
    La Juve intanto a fine primo tempo perdeva 1-0 all'Olimpico contro la Roma ma poi nel secondo riuscì a pareggiare per poi vincere a tre minuti dalla fine per 2-1.
    Anche la Lazio pareggiava a Napoli, ma poi all'ultimo minuto si fece superare per 2-1.
    Diciamo che fino all'intervallo, se tutto fosse rimasto invariato, si sarebbe profilato addirittura uno spareggio fra Milan e Lazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, quella è la prima, storica Fatal Verona, che citava anche Obsidian. Poi per anni lo scudetto della Stella è stata una maledizione per il Milan! :D

      Elimina
    2. Fino al 78/79 : Milan 44, PERUGIA 41 ...... 😄😄

      Elimina
    3. ahaahah (a proposito, ricordi quando il Milan giocò con la maglia blu del Perugia?)

      Elimina
    4. Più chiaro di così.... 😉😉😃

      Elimina
  6. A me piacciono le proteste, il periodo di Cassano alla Roma è uno dei miei preferiti, anche se compromettono la partita. Certe volte le decisioni degli arbitri tirano fuori l'istinto omicida e va bene che i giocatori sono dei dipendenti e non dovrebbero farlo, però spesso ti portano all'esasperazione.
    Applausi, come sempre, a Sabellucci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaah, Cassano e le famose corna all'arbitro Rosetti! Altri tempi. Adesso appena un giocatore fiata, ammonito!

      Elimina
    2. Era proprio un Milan Roma XD (di Coppa Italia se non sbaglio)

      Elimina
    3. Regia...prego, via con l'RVM😂🤣

      Elimina

Posta un commento