Le maglie del Chelsea 1996-98


Nel 1996-97 la squadra londinese del Chelsea acquistò notorietà in Italia grazie all'ingaggio di due stelle del nostro calcio: Gianfranco Zola e Gianluca Vialli.

La prima maglia del Chelsea, sponsor tecnico Umbro, era blu, con un ampio colletto dello stesso colore e bianco, attraversato da una striscia gialla. Nella tessuto della maglia, tono su tono, era impresso il caratteristico stemma del Chelsea: il leone e le iniziali CFC (Chelsea Football Club).

Indossata (e sudata) assumeva una tonalità di blu più scura in realtà...La divisa era completata da calzoncini blu e calzettoni bianchi.


La seconda divisa è - a mio modo di vedere - la più bella della storia del Chelsea. Una casacca di due tonalità di giallo con inserti geometrici di due tonalità di azzurro, più le bande sulle maniche blu-azzurre.

Una maglia che metteva in grande risalto lo stemma societario, ma anche lo sponsor tecnico Umbro (qui appunto era presente la scritta Umbro e non il caratteristico rombo).


Dalla mia collezione

L'anno successivo cambiò lo sponsor (da Coors ad Autoglass) e la prima maglia si colorò di bianco e oro, grazie a un inserto nella parte inferiore delle maniche. Come per la seconda maglia, anche la prima si presentò con il colore principale in due tonalità.


Vediamo la maglia in ogni dettaglio grazie alle foto del lettore David-Dave.


Come seconda maglia fu confermata la gialla della stagione precedente, sempre abbinata a calzoncini e calzettoni gialli.

Commenti

  1. A me piace la maglietta di Vialli blu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me in realtà non piace: non piace la grafica tono su tono :)

      Elimina
  2. Mi piace molto quella gialla e azzurra. Mi ricorda la maglia del Parma di qualche anno fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono di parte: quella maglia ce l'ho :D.
      Mi piace il giallo, accostato al blu e all'azzurro.
      E' vero, ricordi bene. Il Parma però ultimamente ha abbandonato le maglie o solo gialle o solo blu come colore principale (con bordi blu o gialli ovviamente).

      Elimina
  3. Lo sponsor Coors mi è sempre piaciuto: dava un tocco quasi americano alle divise (sembrano tipo di baseball). Autoglass rovina tutto, troppo serio e impersonale.
    In ogni caso, maglie molto semplici e per questo belle!

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Le maglie non mi piacciono, ma i campioni li ricordo bene.
    Zola aveva i capelli lunghi e nella figurina del mio micro album sembrava una ragazza.
    Vialli mi fa tanta tenerezza per il suo attuale stato di salute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due grandi giocatori, anche se per Zola ho sempre avuto il pallino, mentre Vialli lo preferivo..nella versione magra e capelluta della Samp rispetto a quella palestrata della Juventus. Ovviamente rinnovo il mio bocca in lupo per lui!

      Elimina
  5. Sincero sincero...tutte brutte, e Vialli stava meglio bianconero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta ci sta :D. Come sai io sono di parte sulle maglie di metà anni '90!

      Elimina

Posta un commento