I gol 'fantasma' del Milan 1988-89 (disegni di Paolo Sabellucci)


Oggi nel calcio c'è la Goal Line Technology: un sistema tecnologico che dà assoluta certezza, all'arbitro, se un pallone abbia varcato interamente la linea di porta.

Si può benissimo parlare di una grossa innovazione portata dalla tecnologia al calcio. Tanti anni fa il Milan (stagione 1988-89) rischiò di essere eliminato due volte dalla Coppa dei Campioni, poi vinta in finale contro lo Steaua Bucarest: agli ottavi contro la Stella Rossa e ai quarti con il Werder furono infatti non convalidate due reti alla squadra di Sacchi. A queste si aggiunse un gol di Ancelotti non visto nel derby di ritorno in campionato (0-0 il risultato finale), anche se questo errore non ebbe conseguenze determinanti.

Il gol non visto a Brema

La palla entrata alle spalle di Zenga, portiere dell'Inter

Rivediamo le reti nei disegni di Paolo Sabellucci dal Guerin Sportivo.



Commenti

  1. Il Gol Fantasma è uno solo: 25.02.2012 E pesa più di altri cento gol negati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che invece quel gol non mi fa davvero rabbia?
      Io sono convinto che il Milan avrebbe potuto e dovuto vincere lo scudetto ugualmente.
      Eravamo più forti di quella Juventus.
      Ma crollammo con la Fiorentina.
      Colpa anche del "Non mercato", vedi Aquilani (poi messo in panchina per evitare che scattasse l'obbligo di riscatto) e Muntari.

      Elimina
  2. C'è la Goal Line Technology sì, ma ancora gol fantasma ci sono, nelle qualificazioni ai mondiali o in altri campionati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, vedi quanto successo a Cristiano Ronaldo contro la Serbia...

      Elimina
  3. Tre sviste simili in poche partite e tutte a danno della medesima squadra. Bah! Posso capire che all'epoca non c'erano tante tecnologie però resta qualcosa di clamoroso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella nella gara con l'Inter fu davvero caso. Era difficile vedere il gol. Negli altri due casi...insomma.

      Elimina
  4. Direi due cose molto in breve: Benvenuta goal line Technology e sia pure per una, penso, fugace apparizione, bentornato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e speriamo sia apparizione foriera di ritorni stabili e proficui.. ;)

      Elimina
    2. Ahah, grazie ragazzi...
      Ma non sono mai andato via, a parte in questi ultimi giorni dove i miei post sono stati..veramente automatici e non solamente programmati.

      Elimina
  5. Devo dire che Sacchi ha avuto sempre un gran culo... a parte quando, per me, avrebbe dovuto averlo davvero: in Nazionale 😓

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è da dire che la nebbia di Belgrado è stata salvifica. Ma nel ritorno bis, avremmo dovuto vincere prima dei rigori, con quel regolarissimo.

      Elimina

Posta un commento