I trent'anni della mia prima Champions League (con disegni di gol)


Il 24 maggio 1989 vidi per la prima volta la mia squadra del cuore alzare il massimo trofeo europeo, la Coppa dei Campioni.
Ero un bimbo di quasi sei anni, sapevo fortunatamente già leggere e la mia passione per il calcio era fortissima.
Quella sera ero sul divano, la televisione sintonizzata su Rai 1. Il Milan sfidava la Steaua, squadra della Romania, e dopo aver visto i rossoneri spazzare via il Real Madrid, ero convinto di assistere a un trionfo della mia squadra.
E fu un trionfo.

Disegni di Paolo Sabellucci dal Guerin Sportivo

Gullit aprì le marcature dopo i tentativi di Colombo e Van Basten. Una percussione e un cross pennellato di Tassotti innescarono il colpo di testa di Van Basten. Ruud Gullit, ancora lui, segnò di potenza dopo un magistrale controllo. Il primo tempo finì 3-0.
Nella ripresa Van Basten firmò la sua personale doppietta con un diagonale imprendibile per Lung. Il resto della partita fu accademia. Il mio Milan era campione d'Europa.

Disegni di Paolo Ongaro da Forza Milan


Commenti

  1. Risposte
    1. Secondo me, non avremo più un Milan così forte :)

      Elimina
  2. Quello era il Milan che tutti amavamo.
    Peccato che.......... "Ei fu". :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che invece quest'anno ho riscoperto di amare il Milan?
      La squadra può essere galattica, lottare per lo scudetto o per la retrocessione, ma è sempre il Milan. Il mio.
      Non quello degli ultimi anni di Berlusconi, non quello dei cinesi.
      Il Milan.

      Elimina
  3. Era una squadra straordinaria e giocava un calcio per l'epoca moderno, innovativo e fantastico da vedere.

    RispondiElimina
  4. E' un bel ricordo per te, lo hai descritto in modo molto sentito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poche parole ci ho messo, ma è vero, è un ricordo molto sentito :). La mia prima Coppa dei Campioni!

      Elimina
  5. Però cos'era Coppa dei Campioni di una volta...trovavi in finale la Steaua :D Comunque era un Milan fortissimo, diciamo che la vera finale c'era stata in semifinale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo: la vera finale c'era già stata nel turno precedente!

      Elimina
  6. Una partita indimenticabile in uno stadio, il Bernabeu, quasi completamente rossonero, che venne dopo un'altra straordinaria partita; quel 5 a 0 al Real Madrid di Hugo Sanchez e Butragueno...Che ricordi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordi bellissimi :) Ero un bimbetto, ma nessuno me li toglie dalla testa, questi ricordi

      Elimina
  7. Una partita da mostrare nelle scuole calcio.
    Tipo quella dell'Empoli domenica sera... ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Inter-Empoli è stato un film, davvero, non una partita di calcio :D

      Elimina
  8. Avevo la stessa età che ha ora mio figlio... Ricordo ancora perfettamente quella partita, i gol, l'emozione della premiazione e la festa dei caroselli per strada. Gli racconto tutto, gli mostro le immagini e a lui quasi non sembra vero, vista la stenta che la sua squadra sta facendo in questi anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah vero! La festa dei caroselli! Bellissimo andare sul terrazzo e vedere il popolo rossonero in festa. Poi da ragazzo ai caroselli ho partecipato anche io :)

      Elimina

Posta un commento